sabato 7 luglio 2007

Come Pretty Woman

Ieri sera, cedendo a continue richieste, ho compiuto il mio "dovere" di moglie, mentre ad occhi chiusi pensavo di essere altrove con qualcun altro... con la mente in un'altra dimensione, ero felice, ma la realta' e che ieri sera, in quel momento mi sono sentita come Pretty Woman (ok, la somiglianza con Julia Roberts finisce li'...), hooker anche io, al lavoro!! Che tristezza e che vergogna. E poi non e' servito a niente perche' non riesco a mentire e cosi' la sceneggiata e' ricominciata. E ancora questa mattina, le lacrime perche' sono cattiva... e io che pensavo di fargli un piacere (e anche di avere un po' di pace per qualche giorno). Sono esausta. Devo ancora finire con le valige, e domani arrivano delle persone a vedere la casa... quando mi sembra di non farcela piu', mi rifugio nei miei ricordi o nei miei progetti e tiro avanti un po'.
Mi chiedo quante mogli come me si ritrovano involontariamente nella parte di Julia Roberts e far finta.... ma perche' deve essere cosi'?? e poi perche' giudichiamo le persone che si prostituiscono quando legalmente, a causa del certificato matrimoniale, moltissime donne si prostituiscono tutti i giorni?? Sono cosi' stanca e sola... Buona notte a me...
p.s.: Spero presto di avere il portatile, cosi' da poter continuare a sfogarmi durante "La mitica attraversata".

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!