lunedì 23 luglio 2007

Cordova, TN

Un altro giorno al volante, altre 400 miglia. Abbiamo attraversato il Tennessee e ora siamo appena fuori da Memphis. Su e giu per le montagne, i nostri macinini sono ancora vivi e ora tocco ferro.
Oggi e' il compleanno di J (46), me lo sono dimenticata fino a dopo la partenza stamattina... visto che non ci saranno scambi di regali quest'anno (motivo principale, il viaggio in Italia e' stato il piu' bel regalo per me...), e' stato un po' squallido e mi sento proprio una merdaccia per che' non gli ho neanche dato un bacio o niente. Ma sono bloccata. E ho paura che anche un gesto affettuoso causi una catena di eventi. Cosi' niente per lui. Ma alla fine anche a me comincia a pesare l'assenza di quotidiani gesti di affetto, solo che non voglio lui. Ma non sono sicura di cosa voglio. Stasera, nella piscina dell'hotel, ho smesso di nuotare e guardavo i miei bambini e pensavo che un giorno, forse prima ancora di quando pensi, si innamoreranno di qualcuno e i loro cuori verranno spezzati, cosi' come e' successo a me e come io sto facendo con J. Cosa posso fare per proteggerli? Come posso protegger me stessa dai sensi di colpa che inevitabilmente mi perseguiteranno, qualsiasi decisione prendero'? Devo allora concentrarmi ad un giorno per volta, a decisioni piccole, che poi fanno parte di decisioni piu' grosse: il futuro e' fatto di centinaia di oggi. Ultimamente sto ascoltando in continuazione (anche adesso...) la colonna sonora di "Rent" che, a parte le musiche bellissime, ha delle parole che sembrano siano state scritte per me "There's only us, there's only this, forget regrets, or life is your to miss; no other road, no other way, no day but today..." Allora cerchero' di concentrarmi sull'oggi. Domani arriveremo in Texas, dopo esser passati dall'Arkansas e non so' bene cos'altro. On the road again...
'notte. M

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!