mercoledì 4 luglio 2007

La Festa dell'Indipendenza

Siamo tornati in New Jersey oggi, 4 luglio, Festa dell'Indipendenza: coincidenza o premonizione? Arrivo con tempo minaccioso di temporale, una temperatura fredda, non mi ricordo un 4 luglio cosi' da quando sono negli US. Tutto mi sembra un "segno divino", quasi un segnale di avvertimento. Non credo di stare per diventare pazza... credo di esserlo gia'! La mia Indipendenza, e' solo un sogno per il momento.
Nei prossimi 15 giorni avro' un migliaio di cose da fare, mi terranno occupata e mi aiuteranno a "non pensarci", come mi e' stato suggerito da un amico. Quante volte mi e' successo che un singolo momento mi abbia cambiato la vita? Il singolo minuscolo granello di sabbia che fa muovere l'ago della bilancia... Ascoltare le infelicita' altrui mi sta dando sempre piu' forza, magari serviro' da esempio ad altre prigioniere del certificato matrimoniale, che a questo punto serve solo a legalizzare la quotidiana prostituzione di moltissime donne, noi, quelle infelici, costrette ad accontentarsi e a giustificare la loro triste situazione perche' potrebbe essere peggio... ok, certo, almeno non mi mena... be' no, non si ubriaca al bar... e poi ha un buon lavoro e guadagna bene... e' un bravo padre, non mi fa mancare niente, non va a puttane.... e allora, cos'e' che non va? Se tutto in apparenza sembra quasi perfetto, perche' ho trovato cosi' tante di noi mogli di mezz'eta' (mamma mia, come fa vecchio dire cosi'), cosi' spente, senza piu' vitalita'...
Meglio che vada a dormire, se fossi in Italia sarebbero le 4 e mezzo di mattina... mi sa che sto delirando!!!

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!