martedì 14 agosto 2007

In attesa dell'uragano...

Sta arrivando un uragano in Hawaii. Dall'immagine radar, sembra enorme, Mari dice che "l'occhio" dell'uragano e' il doppio delle isole, per cui piuttosto grosso... le scuole rimangono chiuse oggi, i vari centri per gli evacuati sono aperti, una situazione che fa paura, e ovviamente dopo quello che e' successo con Katrina a New Orleans ora gli americani sono tutti in tensione... aggiungi che gli abitanti delle isole non possono scappare da nessuna parte. meno male che la casa di Mari e fam. e' nella giungla... ah ah ah! Prevedono onde di 10 mt. e piu'... Vabbe', questa e' la mia parentesi metereologica, qui a SV tutto tranquillo, per il momento. Le affettuosita' tra di noi sono minime, ma chi si accontenta gode... siamo cosi' contenti e presi dall'idea della casa nuova e dall'idea di avere la piscina, che al momento la pace regna. Io sento il bisogno di fare qualcosa di fisico tutti i giorni, credo che sia per esternare la frustrazione sia per sentirmi meglio almeno dal punto di vista fisico. E' come se anche io fossi in attesa dell'arrivo di un uragano: mi colpira'? Verro' colpita dalle ondate oppure un colpo di vento mi sollevera' e trasportera' via come Dorothy e Toto? In che direzione andro' e trovero' poi riparo? Ecco, e' come vivere in un limbo, non c'e' molta luce, cerco un'uscita e non la trovo, per cui la frustrazione e disperazione crescono, ma ogni tanto arrivano dei raggi di sole, vuoi che siano parole di conforto di amici, oppure un momento di tenerezza coi bambini, qualche risata casuale o persino stupidi complimenti di estranei, tutto cio' mi permette di continuare a sperare di trovare la via d'uscita o almeno di muovermi per continuare a cercare. E' difficile da spiegare, ma scriverne mi aiuta a definire e a chiarire un pochino questo casotto. E la contraddizione pazzesca e' che vorrei tanto essere in Italia ma nello stesso tempo sono contenta di essere qui in SV. Sara' il paesaggio, le montagne, il sole oppure il fatto che ho questa voglia di vedere posti nuovi... mah, salsignur (come diceva mia nonna America...). Ciao, M.

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!