sabato 1 settembre 2007

Al Parco acquatico Breakers...

Una giornata senza grossi incidenti, oggi, a parte un paio di momenti di nervoso. Siamo tornati a Tucson nella speranza di parlare con uno dei costruttori che ci ha fatto un preventivo per la piscina: sfortunatamente il negozio era chiuso, per cui abbiamo proseguito verso uno dei 4 ristoranti vegetariani di Tucson (!), Govinda. Un ottimo buffet vegetariano, i proprietari devono essere hare krishna, molto gentili e davvero capaci in cucina. Mi manca tanto avere una cucina vera mia, non sti 2 fornellini strimiziti, senza spazio per tagliare o niente. Anche se J insiste che non so cucinare, quando non ci sono interruzioni, (e se hai figli ci sono sempre interruzioni), mi diverto e rilasso. Ovviamente quando alla fine ricevo commenti tipo -Cos'e' questa roba?-, mi passa ogni interesse che potevo avere nel cucinare... Questo non vuol dire che J non abbia ragione, probabilmente non so cucinare, pero' non lui ha nemmeno un po' di tatto o di diplomazia... e allora niente pagamento per un altro mese!!!
Anyway, dopo pranzo, siamo andati ad un parco acquatico a nord di Tucson, Breakers. Abbiamo dovuto aspettare un'ora prima di entrare perche' stava arrivando un temporalone gigante, tipico della stagione dei monsoni. Passato che fu, con grande gioia dei bambini, siamo entrati e Chris e Emily si sono subito lanciati verso gli scivoli-tubo giganti... ho provato anch'io, urlando come una pazza, giu per questo tubo al buio, con acqua dapertutto, mi sembrava di affogare e poi, con uno splash enorme, mi sono ritrovata immersa in una vascona... la prima cosa e' stato controllare che tutti i pezzi del bikini fossero ancora al loro posto... non si sa mai... mi arrestano per disturbo della quiete pubblica o giu di li'!!! Una cosa che ho notato, e non e' la prima volta ma oggi mi ha colpito particolarmente, e' davvero la quantita' di tatuaggi che si fanno gli americani, sia uomini che donne. Forse e' cosi' anche in Italia, ma non mi sono accorta quest'estate. Tatuaggi di crocifissi, nomi dei figli e mariti o mogli (che errore, vedi il mio post di ieri...), una collezione di tamarrate senza classe... e poi la parte piu' ridicola per me e' vedere questi tatuaggi allargarsi, come un elastico, su sti corpi obesi .... ma non si guardano mai allo specchio? Oggi al parco ci saranno state circa 300 persone. Non esagero, ma piu' del 90% erano obese!!! A parte che mi sono sentita STRAFICA (non capita spesso, credetemi!), ma poi vedi queste famiglie dove il padre e' enorme, la madre e' una balena e i poveri bambini sono obesi... e poi tutte le scuse "e' una cosa genetica..", "e' uno sbilancio ormonale..."... mangiate di meno e meglio, e muovete quel culone grasso di piu'!!! Non ho compassione per chi e' obeso, perche' non e' una malattia, anche se ci sono esperti che dicono il contrario. Come non ho compassione per chi fuma e poi si ammala oppure per chi beve e si va a schiantare... sono tutte scelte che uno fa di propria volonta'. Cambiare un'abitudine e' difficile, non lo nego, ma ognuno di noi quando si trova di fronte ad una scelta, ha ancora un po' di controllo... Non si puo' sempre dare la colpa ad altro, fattori esterni o altre persone... Io ho scelto questa vita che sto vivendo... non mi aspettavo che diventasse cosi' triste e senza amore, ma e' stata una mia scelta.
Al ritorno dal parco ci siamo imbattuti in un altro temporalone, lampi dapertutto, pioggia intensa, nuvolone grigie stile fantozzi sopra la macchina, e da lontano si vedevano scorci di sereno... ancora una volta mi ripeto: una visione straordinaria!!
Baci, M.

Nessun commento:

Posta un commento

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!