venerdì 31 agosto 2007

Bugie e funerali...

Non so se vi siete chiesti mai "chissa' che fine ha fatto Pinco Pallino...." e ripensate a tutte le persone che avete conosciuto e che hanno lasciato un'impronta nella vostra vita "di prima". A me e' capitato spesso nel passato, ma da quando ho compiuto i 40 l'estate del 2006 mi capita continuamente; magari sto guidando e mi viene in mente qualcuno e comincio a pensare ad avvenimenti passati, e a scelte fatte... e mi viene un po' di malinconia. Deve essere parte del processo di "invecchiamento" oppure di maturazione, che suona meglio... Io ho una lista di persone e sono suddivise in 2 categorie: 1 e' quella cui fanno parte conoscenze casuali, magari colleghi di lavoro o "amici" con cui sono uscita qualche volta, con i quali non c'era molto in comune ma di cui mi ricordo con un certo affetto e che mi farebbe piacere ricontattare. Dell'altra categoria fanno parte coloro con i quali ho condiviso molto, che mi sono stati vicino e aiutato in qualche modo e con cui c'era una connessione straordinaria. Con queste persone voglio definitivamente mettermi in contatto, e grazie a google ci riusciro'. Per esempio voglio assolutamente contattare la Simona con cui ho passato molte estati a Caglio, praticamente tutte le estati da adolescente, e che adoravo. Mi ricordo che andavamo tutti i pomeriggi al campo sportivo tenendoci la mano e cantando canzoni ... Suo papa' aveva una macelleria in Viale Porpora ma l'ho cercata sulle pagine gialle questo giugno e non ci sono piu'. Ovviamente, siccome ci deve essere sempre un "twist" sentimentale, io avevo una cotta per un ragazzo che anche lui veniva in vacanza a Caglio, ma lui a sua volta aveva una cotta per la Simona... la storia della mia vita!!! Comunque sia, questo "ragazzo" che ormai avra' 43 anni o giu di li', abita sempre nello stesso paesino della Brianza e ho saputo da mia mamma, fonte di notizie sbalorditiva, che era sposato ma che ora e' separato... ma no!! Non ci credo... la continuazione della mia storia "il matrimonio e' sopravvalutato"... forse forse non siamo creati per la monogamia... ne parlavo oggi con Kathy, che ha una decina di anni in piu' di me e si e' sposata con l'uomo con cui ha convissuto per 20 anni e fatto una figlia ed ha avuto diverse storielle laterali, durante e dopo. Lei mi dava ragione, ma una sua amica, che ascoltava la telefonata, quando ho fatto un commento non troppo carino sugli uomini in generale, ha detto che ci lamentiamo di quello che abbiamo solo per scoprire quanto era bello una volta che non c'e' piu'.
OK, a parte Hitler, vorrei avere un esempio di qualcuno che non venga elogiato una volta che e' morto. Anche il piu' stronzo, la canaglia piu' grossa, il piu' manesco e violento, una volta che e' partito per la sua destinazione finale, viene compianto: era davvero un buon padre... che brav'uomo... un lavoratore.... nessuno mai che abbia il coraggio di affrontare le ire dell'inferno e dire: ma cosa dite brav'uomo, non ha mai alzato un dito per aiutare la moglie!! Oppure: si', bravo padre, provvedeva alla famiglia, ma si e' lasciato andare fisicamente, ingrassando in modo vomitevole, e poi dava la colpa alla moglie perche' non voleva piu' soccombere ai doveri coniugali e non voleva piu' andarci a letto insieme...
Voglio che qualcuno definisca il concetto di "bravuomo", perche' per me e' un po' vago e non riesco a capire. Ok, se e' violento o manesco, la definizione e' chiara, NON-BRAVUOMO. Ma se non ci sono atti di violenza, ma invece uno stillicidio di insulti, cammuffati con sarcasmo cosi' da sembrare commenti innocenti, se c'e un disinteresse nei confronti delle esigenze della moglie, che perche' portatrice del famoso "certificato" viene data per scontata... e' ancora un "bravuomo" oppure uno stronzo in maschera? Quante donne conosco, me inclusa, che per far piacere al marito si interessano (o fingono cosi' bene da convincersi interessate) degli hobby di lui? Astronomia, ok allora mi interesso e leggo le riviste che porta a casa e imparo la collocazione di galassie e asteroidi. Ho guadagnato il titolo di Brava Moglie. Se e' la Formula uno... allora la brava mogliettina impara i nomi di tutti i piloti e le loro case. Se e' il baseball, allora la mogliettina modello impara le 3000 regole che stanno alla base di questo gioco per partecipare alle gioie e dolori del marito. Alla fine diventiamo cosi' brave nell'assimilare gli interessi dell'altra persona che non ci ricordiamo neanche piu' che cosa ci appassionava davvero A.M. (ante matrimonium.. o ante mortem, e' uguale!). Finche', e qui la storia finalmente cambia solfa, finche' dicevo la brava mogliettina si sveglia da questo sonno incantato, scuote di dosso il torpore che l'ha paralizzata per gli ultimi, che so, 15 anni, e realizza che OMYGOD, ha ancora una volonta' e riesce ancora a pensare con la sua testa!! Evviva!!! Ovviamente il bravuomo non e' contento per niente, perche' adesso la mogliettina modello e' tornata ad essere una donna pensante che ha il coraggio di dire che non gliene frega niente della nebulosa M42, non gliene puo' fregare di meno se Derek Jeter gioca contro i Red Sox o meno, se ne sbatte altamente di chi e' in pole position... halleluia!!! Questa nuova (ma se vogliamo e' solo ritrovata) donna spaventa il bravuomo, il quale allora si sente minacciato e ha paura di perderla, quando in realta' non l'ha mai avuta perche' la persona che ha avuto al suo fianco per tutti quegli anni era solo un ologramma, un'immagine proiettata da un'attrice bravissima, degna di Oscar... Poche persone riescono a guardare in faccia la realta' in cui vivono e non farsi prendere dallo sgomento. Meglio stringere i denti e continuare in questa fantastica finzione nella speranza che, al momento della eulogy al nostro funerale, qualcuno si alzi e dica ad alta voce: si', era proprio una brava donna, soprattutto perche' ha negato la propria felicita' per guadagnarsi la medaglia di "Moglie Modello".
Sono diventata cosi' cinica ultimamente che quando vedo coppie che appaiono felici, io mi dico sempre che nessuno sa cosa succede quando la porta di casa e' chiusa.
Ora andro' a dormire. 'notte... M.

giovedì 30 agosto 2007

Bye bye Treeneedle Road!!


Gli ultimi 2 o 3 giorni sono trascorsi velocemente, e non e', fortunatamente, successo niente di eccitante o tragico da raccontare. Ho parlato via skype con Marta e spero che presto riesca ad essere indipendente dal punto di vista cibernetico, cosi' da non dipendere da famiglia o amici. Come al solito sono stupita dai colori del paesaggio: a qualsiasi ora del giorno , la vista intorno cambia. E molto molto bello.
La prima foto l'ho fatta tornando da Tucson domenica. purtroppo dal vivo i colori erano molto piu' vividi. La seconda l'ho scattata il 28 mattina prestissimo, mentre portavo Lady a fare il giretto e dalla parte opposta c'era la luna piena che tramontava. Non vedo l'ora di andare a visitare il Grand Canyon e Sedona... li' e' come essere su un altro pianeta!
La mia situazione con J non e' cambiata, e purtroppo ho dovuto "pagare l'affitto" (ecco perche' ero in piedi alle 4:30 del mattino quando ho fatto la foto... non riuscivo a dormire!!), e seguendo il consiglio di varie amiche, ho cercato di immaginarmi di essere con qualcun altro... non e' cosi' facile come sembra!! La mia lista include alcuni uomini famosi, altri no... meglio lasciar perdere!!!
Cosi' vado avanti.
Altre novita'... vediamo: da oggi alle 11 la casa di Point Pleasant non e' piu' nostra!!! La fine di un'epoca, la fine di 9 anni che, ripensandoci ora, sono stati molto intensi e difficili, con alcuni momenti felici ma dove soprattutto ho messo me stessa in un angolino, per dedicarmi alla famiglia in generale, ai bambini ovviamente; ho chiuso gli occhi ai 1000 problemi della nostra vita di coppia, un po' per amore, credo e un po' per paura di guardare in faccia la realta', e ora il sogno e' svanito.
Sono diventata un po' cinica, molto anzi, negli ultimi mesi: ogni volta che vedo una coppia, con figli o meno, penso subito che probabilmente ci sono problemi, e se si scambiano tenerezze in pubblico o simile, mi immagino che in realta' sia tutta una messinscena, una facciata per coprire la bruttezza della loro vita. Molto cinica, no? E pensare che io ero quella con la storia da sogno... non voglio dire che e' solo colpa di J, perche non lo e', pero' l'unica cosa che gli ho chiesto costantemente negli ultimi 9 anni di fare per me, non l'ha fatta. Non era probabilmente importante per lui. Ma con la minaccia di perdermi, io sono quella che sta buttando via la nostra vita....
E io mi rendo conto adesso che odio la mediocrita', la accetto in molti aspetti della mia vita perche' sarebbe impossibile evitarla, ma mi intriga e mi soddisfa avere una vita che, in un modo o in un altro, e' diversa, eccitante, straordinaria... e avere un marito che assomiglia budda non mi intriga, o no!!
Vabbe, ora andro' a dormire, il "padrone di casa" vuole parlare di piscine.. M.

sabato 25 agosto 2007

San Pedro House: i colibri'....








...San Pedro House, un'altra riserva nazionale, dedicata soprattutto agli uccelli e in particolare ai colibri". Tutte le domeniche, da aprile ad ottobre catturano i colibri',li misurano, pesano e poi gli mettono un braccialettino di riconscimento per controllare la crescita e i movimenti della "famiglia" locale. Se non avete mai visto un colibri' da vicino, e' una visione straordinaria perche' sono poco piu' grandi di un calabrone e battono le ali cosi' velocemente che sembrano quasi sospesi in aria e si muovono velocissimi... adorano certi fiori molto "dolci" e l'acqua e zucchero!!! La persona che spiegava tutte le varie procedure e' una ornitologa esperta internazionale di sui colibri'... i bambini non riuscivano a crederci di poter vedere questi uccellini cosi' timidi da vicini... e poi la parte piu' bella e' che, dopo averli brevemente studiati e registrati, gli davano un po' di nettare per calmarli e li facevano rilasciare dalle persone del pubblico presente....!! Ovviamente Emily ha avuto la fortuna di rilasciarne uno, poi siccome potevamo adottarne uno, per $25, Chris ha rilasciato "Speedy Savarese", l'ultimo membtro della famiglia, anche se probabilmente nonla vedremo mai (una femmina che era diventata mamma qualche settimana fa, come le macchie del rigurgito dei piccoli sul collo testimoniavano...). Riceveremo un certificato di adozione eogni volta che verra' ricatturata e misurata, riceveremo un aggiornamento!!! E quante farfalle!!! Emily, la mia naturalista in erba, ha trovato un bruco che si e' fatta scorazzare sulle mani senza paura!!! Insomma, una giornata davvero intensa e molto "avventurosa" per noi semi-cittadini del New Jersey! Per il momento l'Arizona e' molto bella. Sono contenta di essre qui, anche se a volte vorrei essere altrove... Non vediamo l'ora di andare a fare altre camminate (eccetto Vivian che e' una lamentina tremenda), se solo J camminasse piu' veloce, visto che dobbiamo rallentare e aspettarlo continuamente... e si' che le sue gambe sono piu' lunghe delle nostre!! Be', sono molto stanca... Nighty night, Moky

Ramsey Canyon Preserve...










Oggi giornata molto bella dal punto di vista didattico e in piu' rilassante!


Siamo andati al Ramsey Canyon Preserve (un riserva nazionale) dove appena parcheggiato il pulmino ci siamo imbattuti in 2 cervi che facevano uno spuntino ai bordi del parcheggio!!! (prime 2 foto). Sotto una piacevole pioggerella abbiamo iniziato la nostra passeggiatina sul sentiero principale (visto che non siamo equipaggiati per niente di piu' impegnativo) a bordo di un ruscello con diverse "cascatine". E' stato per me come ritornare a 30 e piu' anni fa (spaventoso!!) quando, in vacanza a Caglio, noi bambini in vacanza nella stessa casa andavamo a fare le nostre passeggiate su e giu per i "monti di sera"... la Colma, il Palanzone, la "casa del mago", il "sassone", e poi gite piu' impegnative come la Grigna e la Grignetta.... l'odore della terra bagnata, degli alberi, del sottobosco umido mi hanno trasportato indietro nel tempo quando la vita mi era tutta davanti e la mia preoccupazione piu' grossa era sapere se piacevo al Mario... ah! Mi stupisce sempre l'impatto emotivo e il peso quasi fisico che i ricordi di tanto tempo fa creano quando ti colpiscono. A parte il fatto che se ripenso a Caglio non mi sembra vero che sia passato cosi' tanto tempo. Comunque sia, dopo i primi 2 "bambi" nel parcheggio, ne abbiamo incontrati altri 3 nel bosco, che mangiucchiavano, per niente intimidati dall nostra presenza!! Mi e' venuto in mente un collega di J che e' cacciatore e pare si vanti del fatto di essere in grado di ammazzare un cervo da molto lontano... il codardo... se ha tanta voglia di sparare, perche' non se ne va in Iraq, dove hanno bisogno di soldati pronti a sparare e il bersaglio non e' disarmato e totalmente ignaro (e troppo carino, con 2 occhioni...!). Ci siamo potuti avvicinare ad uno cosi' vicino che quasi lo potevamo accarezzare... fantastico!! Siccome la pioggia cominciava a diventare piu' intensa, siamo tornati alla macchina e dopo pranzo, visto che il sole era tornato a splendere, siamo andati a....

FYI

THE FEDS' WAR ON THE ANIMAL RIGHTS MOVEMENT(CounterPunch) -- Late last year President Bush signed the Animal Enterprise Terrorism Act (AETA)into law days after six young Americans began servingfederal prison sentences on charges they causedeconomic damage to Huntington Animal Sciences, an animal-testing corporation. Sadly, jailing activists is the American way. The imprisonment of the group, known as SHAC 7, is nothing more than history repeating itself. Those who first called for an endto slavery were imprisoned. Those who believed women should vote went to jail. Civil rights activists, supporters of gay and lesbian rights, and now animal rights activists have all been jailed. The only thing sadder than the imprisonment of animal rights activists is that they are fighting for a losing cause; for we now live in a society that slaps the wrist of a person who harms the neighbor's dog yet subsidizes the systematic annual killing of billions of other animals for food, clothing, research and sport. http://www.counterpunch.org/overton08032007.html

venerdì 24 agosto 2007

"Forget what we're told, before we get too old..."

Sto ascoltando il cd di Snow Patrol "Eyes Open"... mi piacciono molto e li ascolto spesso quando mi sento un po' demoralizzata ed ho bisogno di una "spinta". Gli ultimi giorni sono stati come al solito un rollercoaster, su e giu vado a velocita' vertiginose, no so mai cosa mi aspetti dietro alla prossima curva...
Allora, sono andata a parlare con una terapista, perche' abbiamo bisogno di un "arbitro" e perche' io ho bisogno di sapere che c'e' una soluzione al casino in cui vivo, oppure ho bisogno di sentirmi dire "suck it up Monica", e' cosi' per tutti. Be', ho cercato una terapista che accettasse la nostra assicurazione (per chi non ha presente come funziona qui negli US, noi paghiamo un premio bisettimanale per avere uno sconto sulle tariffe di medici, laboratori etc, pero' dobbiamo usare dottori etc che facciano parte della rete "preferita", altrimenti lo sconto e' notevolmente minore... non lamentatevi della mutua in Italia!) e quando l'ho vista, mi sono cadute le braccia: "Come faccio adesso a dirle che i miei problemi con J sono partiti dal suo peso eccessivo.. Come faccio a dirle che mi fa schifo perche' e' cosi' grosso???" Questa JoLynne pesera' 150kg e non e' molto piu' alta di me... vabbe', io me ne sono fregata e le ho cercato di raccontare la mia vita... alla fine tutto quello che mi ha detto a conclusione dei 50 minuti e' stato "Try to do something nice for yourself"... OK.... Non mi ha aiutato molto, pero' in compenso mi dato un paio di informazioni importanti, per esempio che l'ospedale psichiatrico piu' vicino e' a Benson (circa 70km da SV) e, se ci sono minacce di suicidio etc, di chiamare 911 (polizia). Poi mi ha fatto notare che magari potrei dare ripetizioni di italiano attraverso la scuola di lingue militare di Fort Huachuca, anche se credo che le lingue piu' ricercate ora siano l'arabo e il cinese o il farsi. Comunque sia, vedo se riesco a trovare qualche canale per introdurmi... non si puo' mai sapere. Per quanto riguarda "fare qualcosa di carino per me stessa", lo faccio gia', ma e' un palliativo. Pero' temporaneamente funziona.
Allora, Chris e' stato a casa da scuola tutta la settimana, Emily e' stata a casa mercoledi' (vomito e diarrea tutta notte) e oggi e' stata la volta di Vivian con lo stesso problema... incrocio le dita che non mi venga anche a me oppure, please no, a J... il desiderio di strozzarlo e' ingigantito 1000 volte quando e' malato! Mi ricordo quando eravamo in ospedale e stavo partorendo Vivi (senza antidolorifici etc), lui si lamentava che aveva la congiuntivite!!! Sto divagando... mi faro' una lista di cose che posso fare per me stessa per tirarmi su di morale, cosi' quando le cose non vanno bene, potro' scegliere.
Per quanto riguarda la casa, "chiudiamo" la vendita in NJ il 30 agosto e la casa a SV il 12 settembre. Ora tutta l'attenzione di J e' concentrata sul tipo di televisione che vuole comprare (plasma oppure projection, satellite o cable, 70 o 100 programmi...), e mi legge un mucchio di informazioni tecniche, come se poi io fossi interessata: compra quello che vuoi, non mi interessa, io dico YES SIR!
Mi piacerebbe far avanzare il video della mia vita per vedere come il tutto finira'. Oggi in banca chiacchieravo con Linda, che la persona che sta processando il mutuo, e siccome e' divorziata (e risposata) le ho chiesto quanto tempo ci ha messo per decidere di divorziare e se e' stata comunque un'esperienza dolorosa, lei mi ha detto che le ci sono voluti anni, prima di decidere.... crap! Non vorrei proprio aspettare anni. Vedremo. Ora bisogna che vada a dormire, ma prima di andare, io lascio le parole di una delle canzoni dei Snow Patrol che mi piace tantissimo.. le parole ovviamente assumono significati diversi a seconda di che la ascolta... a me ricordano ancora una volta di non aspettare, carpe diem, e non guardare indietro... M.

CHASING CARS
We'll do it all
Everything
On our own
We don't need
Anything
Or anyone
If I lay here
If I just lay here
Would you lie with me and just forget the world?
I don't quite know
How to say
How I feel
Those three words
Are said too much
They're not enough
If I lay here
If I just lay here
Would you lie with me and just forget the world?
Forget what we're told
Before we get too old
Show me a garden that's bursting into life
Let's waste time
Chasing cars
Around our heads
I need your grace
To remind me
To find my own
If I lay here
If I just lay here
Would you lie with me and just forget the world?
Forget what we're told
Before we get too old
Show me a garden that's bursting into life
All that I am
All that I ever was
Is here in your perfect eyes, they're all I can see
I don't know where
Confused about how as well
Just know that these things will never change for us at all
If I lay here
If I just lay here
Would you lie with me and just forget the world?

martedì 21 agosto 2007

Previsioni: niente di buono all'orizzonte!

E cosi' si ricomincia: oggi pomeriggio, arrivato a casa J, ho capito subito che qualcosa non andava. Siccome non ha salutato ne me ne i bambini, gli ho chiesto cosa c'era che non andava. Domanda retorica, perche' ormai dovrei sapere che sono io che, se non creo i suoi problemi, li peggioro, no? Non mi ha risposto, cosi' gli ho chiesto che cosa avevo fatto. La risposta :"What is it that you haven't done?!".... cioe' "Che cosa non hai fatto". Ho pensato si riferisse ad un altro attacco di gelosia, siccome ieri sera, dopo aver portato Lady a fare un giretto, mi sono fermata a parlare per un bel po' (fino alle 23...) con un tipo che J ha conosciuto qui in hotel e che, essendo tanto grosso quanto J, mi chiedeva come andava J con la sua dieta (quale dieta??? Vabbe'...); ci siamo trovati a scambiare chiacchiere sulla nostra situazione, che e' anche la sua visto che la moglie, udite udite, gli ha detto le stesse cose che ho detto io a J per 9 anni... comunque, tornando al commento di J, pensavo che si riferisse a ieri sera, magari Dan gli aveva parlato o chissa'... invece la gelosia non c'entrava oggi. La storia e' questa: e' da 3 settimane qui a Fort Huachuca, credo che abbia appena iniziato a lavorare effettivamente, e gia' ha dei problemi con i colleghi... WHAT???!!! Dopo averci trapiantati qui, non riesce ad andare d'accordo con i colleghi??? Non ne posso piu', ha voluto andarsene da Fort Monmouth per via dei problemi con alcuni colleghi, e siamo allo stesso punto di prima?? Ufff... comunque, il peggio e' che mi ha detto che non solo ha problemi al lavoro, ma che non ha nessuno con cui parlarne, visto io, la moglie che dovrebbe aspettarlo tutta innamorata ed ascoltarlo etc, gli ho detto che non lo amo piu'etc. E cosi' piangeva, e mi diceva che vuole dimettersi etc. Allora gli ho detto che se voleva parlarne ero disponibile, anche se devo dire che l'ho ascoltato per anni lamentarsi di questo e di quello e so gia' quello che dira' e io non posso dirgli quello che penso, posso solo dire che sono tutti stronzi e immaturi (cosa comunque probabilmente vera, ripensando ad alcuni dei miei posti di lavoro... ma uno tira avanti se deve, oppure mette dulcolax nel caffe' della capa e incrocia le dita...).... ha detto che andra' a parlare con i superiori per farsi spostare... ma che cacchio... 3 SETTIMANE!!!! E poi mi ha chiesto ancora se ho preso l'appuntamento con la terapista, e se voglio divorziare... mi sembra di avere una sanguisuga attaccata al corpo che mi tira via tutta l'energia, tutto quello che ho dentro di positivo. Scena 2: i bambini insistono ad andar giu in piscina. J si siede nell'idromassaggio, i mi faccio le solite 4 vaschette, ed mi siedo con lui. Ovviamente non mi caga, ma chissenefrega. I bambini gli parlano, capiscono e cercano di distrarlo, lui si volta verso di me e mi dice che si sente come quando siamo andati a Sesame Place l'ultima volta, quando se ne e' stato seduto mentre noi andavamo a divertirci e continuava a pensare al lavoro e ai colleghi. Mi sono gelata, perche' quel giorno e' stato il 18 agosto del 2002, 2 giorni prima di venire ricoverato al Mental Hospital... E allora cosa posso fare? Come posso proteggere i bambini e me stessa da un'altro episodio come quello? Domani chiamero' Judi, mia cognata che vive a Phoenix e le daro' un veloce resoconto per avvisarla della possibilita' di un altra catastrofe e chiederle se mi puo' aiutare... Un paio di mesi fa ho detto a qualcuno che mi chiedeva come stavo, che mi sento tremendamente sola; sola perche' nessuno puo' capire le mille sfumature della mia situazione, e sono la sola persona che puo' salvare i bambini e cercare di dargli la sicurezza e l'amore per se stessi che il padre non ha. Quando ho conosciuto J, il fatto che fosse molto insicuro mi era piaciuto molto (ovviamente non potevo apprezzare la profondita' di questa insicurezza), pensavo che fosse un segno di umilta' e siccome ero uscita da relazioni dove di umilta' ce n'era ben poca, mi era sembrata una caratteristica disarmante, una qualita' preziosa in un uomo. Non sapevo che quello che celava era uno straordinario senso di inadeguatezza accoppiato dalla costante depressione, che lo ha portato piu' volte a dire cose assolutamente assurde, tipo che non era sicuro che i suoi genitori lo amassero, ed altre cagate simile che uno non si aspetta da un adulto!
Io so che, se stai leggendo questo blog di vita quotidiana e mi conosci abbastanza, mi vuoi aiutare. Sfortunatamente un po' per via della lontananza e un po' per la situazione stessa, nessuno credo possa aiutarmi. Ho sognato diverse volte che arrivasse una persona, una sorta di principe azzurro o deus-ex-machina, a salvarmi. Ma e' solo un sogno. Poi mi sveglio e mi ritrovo nel mio quasi-incubo. Spero sempre in un intervento divino qualsiasi. Nel frattempo tengo duro e mi faccio coraggio e mi attacco a quello che di positivo entra nella mia mia vita.

lunedì 20 agosto 2007

Impara dai bambini!



Questo blog, inizialmente destinato ad un paio di lettori forse, si sta diffondendo oltre i confini che immaginavo. Non vorrei offendere o scandalizzare nessuno,ma io voglio mantenere l'onesta' (o quasi) che fa da filo conduttore di questa narrazione. Scrivere dei miei problemi o degli eventi che mi accadono mi aiuta ad analizzare la mia vita e forse anche a trovare una via d'uscita o una soluzione. Non sempre pero'. Non mi sembra vero che 2 mesi fa esatti ero a Venezia, e come si vede dalla foto i bambini, sopravvissuti ad una delle scenate piu' assurde della loro (e mia) vita, erano felici di giocare con i piccioni. Dimenticano in fretta il dolore e la paura. La notte prima J li aveva svegliati minacciando di togliersi la vita e il giorno dopo, tutto e' normale. Ma lo e'? 2 mesi dopo, sono ancora qui, in una vita che non mi soddisfa con una persona che definitivamente non mi soddisfa, ma che mi vuole bene (a modo suo) e che provvede al mantenimento mio e dei bambini. E' sufficente? Forse no. O forse si'. Come i bambini, i ricordi brutti li nascondo nella parte piu' remota del mio cervello, li ritrovero' nei momenti di tristezza o nei miei incubi. Ad aspettarmi in un'altra parte del cervello, ci sono i ricordi belli, quelli che mi riempiono il cuore di felicita'e mi fanno sorridere o arrossire o sospirare....
Per quanto riguarda il resto, oggi e' stata fatta l'ispezione della casa che stiamo comprando. Tutto bene, come previsto, un paio di cosine che devono essere sistemate, ma la casa ha solo 5 anni, per cui tutte le strutture e apparecchiature varie funzionano bene. Hurray! A che prezzo pero'.... M.

venerdì 17 agosto 2007

Gelosia e responsabilita' ...

Gli ultimi giorni tutto e' stato piu' o meno tranquillo, tra visite alla banca per il mutuo, la posta per spedizioni varie e ritirare eventuali lettere arrivate qui. Ieri notte Vivian ha avuto un problema allo stomaco, poverina, e siamo stati su circa 2 ore, forse piu', tra tenerle compagnia e consolarala e pulire per terra. Ma stasera, come previsto, problemi all'orizzonte. Un altro episodio tipo quello successo a Murano. Siamo in piscina, siamo noi 5 e c'e' un ragazzo nell'idromassaggio. Per me avra' avuto 24 anni. Chiacchiera un po' con J, che e' in piscina a giocare con i bambini. Io nuoto un po', poi entro nell'idromassaggio e chiacchiero con questo ragazzo, argomenti soliti, di dove sei, ragni in Texas, etc. J continua a giocare con i bambini. Tutto normale. Poi arriva un altro ragazzo, anche li' avra' avuto almeno 10 anni meno di me, e poi un altro signore. E cosi' sono li' con 3 uomini nell'idromassaggio. Situazione un po' strana, ma non ho fatto niente, ne' detto niente e dopotutto mi stavo godendo l'acqua bella calda. Dopo qualche minuto sono entrati anche Chris e Emily e a quel punto sono uscita, anche perche' le mani mi erano diventate due prugne. Ho nuotato ancora un po', poi quando sono uscita, J era incazzato, non mi parlava, e se ne e' andato senza dirmi una parola. Lo stronzo. Mi sono seduta a leggere Harry Potter per qualche minuto e poi sono salita anche io. E li' piccola scenata, "That was inappropriate, did you call the therapist, what were you doing..." la solita merda. Io gli ho detto che non stavo facendo niente di male, non sono entrata nell'idromassaggio dopo che era gia occupata da una maggioranza di sesso maschile. Sono arrivati dopo. Poi, non e' che erano li' per me, erano li' per l'acqua bollente e le bolle! Cosi' se n'e' andato al suo star party tutto incazzato, lamentandosi di me. Come volevasi dimostrare.
Ah! Ieri sera a cena e' venuto fuori con l'ultima teoria di come deve fare per perdere peso. Ovviamente io devo aiutarlo, ed e' stato come al solito veloce a mettere in chiaro che senza il mio costante supporto non ce la fara', cosi' poi quando fallira' per l'ennesima volta, sara' facile dare la colpa a me. Agh! Come sarei felice senza di lui.
Ok, prima cosa che faro' lunedi' e' chiamare la terapista. Tra l'altro sono stanca per via della nottata in piedi... ora andro' a leggere e dormire (sono le 19 circa qui). M.

mercoledì 15 agosto 2007

The 2007 Army Soldier Show

Ieri sera siamo andati a vedere the 2007 Army Soldier Show, uno spettacolo fatto da soldati, una specie di talent show, che viene portato in tutte (o quasi) le basi Army per circa 6 mesi all'anno. Non sapevo cosa aspettarmi, pensavo ad una cosa stile karaoke, e invece sono rimasta sorpresa dal talento dei partecipanti! Ma a parte il talento, le voci etc., una delle cose ce mi ha colpito e' l'unita', l'affetto in un certo senso che i soldati hanno per il loro "lavoro". L'orgoglio, l'onore che provano nel servire il loro paese e' quasi commovente. Uomini e donne provenienti da mille e piu' direzioni diverse uniti nel senso del dovere che li fa sacrificare molto, a volte persino la vita, per difendere il loro paese. Non sto dicendo che approvo la guerra o nemmeno qualsiasi forma di violenza, ma quello che manca tra le persone "normali" e' il senso di unita', di appartenenza che ho visto esistere tra i soldati presenti ieri sera allo spettacolo. E' un senso di fratellanza che raramente si prova. Dopo l'attacco dell'11 settembre, mi ricordo che ho rpovato questolegame, questa unita' con chiunque incontravo per strada, si andava in giro e tutti erano gentili l'uno con l'altro, c'era un filo che univa tutti quanti, non importa se si era ricchi o poveri, ma eravamo tutti uniti dalle lacrime versate, dalla paura, dall'intenzione di proteggere i nostri figli... ovviamente non e' durato molto, ma quello che ho visto ieri sera e' una versione estesa e permanente di questa fratellanza e unita'. Purtroppo non e' estesa abbastanza da coinvolgere tutti gli esseri umani. Le differenze sono troppe e troppo profonde... ma in realta' non lo sono. Comunque sia, e' stato un bello spettacolo e all'uscita sono stata intervistata dal Fort Huachuca Scout (un giornale della base). Hanno fatto anche una foto a me e Emily, ma non so cosa verra' pubblicato. Vedremo. Ieri ho comprato 4 cd, Rascal Flatts, Amy Winehouse, l'ultimo di Kelly Clarkson e Corinne Bailey Rae. La mia vita e' scandita dalle canzoni. M.

martedì 14 agosto 2007

In attesa dell'uragano...

Sta arrivando un uragano in Hawaii. Dall'immagine radar, sembra enorme, Mari dice che "l'occhio" dell'uragano e' il doppio delle isole, per cui piuttosto grosso... le scuole rimangono chiuse oggi, i vari centri per gli evacuati sono aperti, una situazione che fa paura, e ovviamente dopo quello che e' successo con Katrina a New Orleans ora gli americani sono tutti in tensione... aggiungi che gli abitanti delle isole non possono scappare da nessuna parte. meno male che la casa di Mari e fam. e' nella giungla... ah ah ah! Prevedono onde di 10 mt. e piu'... Vabbe', questa e' la mia parentesi metereologica, qui a SV tutto tranquillo, per il momento. Le affettuosita' tra di noi sono minime, ma chi si accontenta gode... siamo cosi' contenti e presi dall'idea della casa nuova e dall'idea di avere la piscina, che al momento la pace regna. Io sento il bisogno di fare qualcosa di fisico tutti i giorni, credo che sia per esternare la frustrazione sia per sentirmi meglio almeno dal punto di vista fisico. E' come se anche io fossi in attesa dell'arrivo di un uragano: mi colpira'? Verro' colpita dalle ondate oppure un colpo di vento mi sollevera' e trasportera' via come Dorothy e Toto? In che direzione andro' e trovero' poi riparo? Ecco, e' come vivere in un limbo, non c'e' molta luce, cerco un'uscita e non la trovo, per cui la frustrazione e disperazione crescono, ma ogni tanto arrivano dei raggi di sole, vuoi che siano parole di conforto di amici, oppure un momento di tenerezza coi bambini, qualche risata casuale o persino stupidi complimenti di estranei, tutto cio' mi permette di continuare a sperare di trovare la via d'uscita o almeno di muovermi per continuare a cercare. E' difficile da spiegare, ma scriverne mi aiuta a definire e a chiarire un pochino questo casotto. E la contraddizione pazzesca e' che vorrei tanto essere in Italia ma nello stesso tempo sono contenta di essere qui in SV. Sara' il paesaggio, le montagne, il sole oppure il fatto che ho questa voglia di vedere posti nuovi... mah, salsignur (come diceva mia nonna America...). Ciao, M.

domenica 12 agosto 2007

HABEMUS CASAM!!!!







OK, well, per il momento abbiamo il contratto firmato! Abbiamo accettato la contro-contro-offerta di $257500 e dovremmo "chiudere" la vendita intorno al 12 settembre, tra un mese!! Hurray!!! E' la terza casa che siamo andati a vedere il secondo il giorno a SV: 4 camere da letto, 2 bagni, camino, 1/4 acro di terreno, cucina aperta sulla sala, giardino con alberi e fiori e spazio per la piscina!!! Yeah! Tutto e' successo oggi pomeriggio, al ritorno da una gita a Nogales, AZ al confine con il Mexico (dall'altra parte della frontiera c'e' Nogales, Mexico). Ancora una volta, paesaggio incantevole, e pranzo in un ristorante messicano (ovviamente), a base di burritos con rice & beans (ci guardavano un po' stralunati quando ho spiegato nel mio miglior veneto, simile allo spagnolo, che non mangiavamo carne, o pollo o pesce o persino formaggio nel caso mio e di Chris...); al ritorno momento di panico quando, fermati al posto di blocco del border patrol hanno chiesto a J che guidava se eravamo tutti cittadini americani e lui ha detto" si', eccetto lei che e' italiana"... per una frazione di secondo ho quasi sperato in una deportazione in Italia, ma il poliziotto ci ha fatto passare, l'importante e' che non ci fossero messicani illegali nel pulmino!! Che avventura! Tornati a SV ci siamo fermati a firmare il contratto di accettazione e poi siamo andati a vedere la nostra nuova casa. Per il momento ho fatto solo 2 foto dal davanti, ma appena ne faro' altre le "pubblico" sul blog. Poi siamo andati in piscina per 2 ore. Non eravamo soli neanche oggi e devo dire che quando vedo J vicino ad altri uomini, sembra molto piu' vecchio della sua eta', mi chiedo come possiamo continuare cosi, soprattutto se lo paragono ad altre persone, per esempio.... c'e' questo tipo con cui J chiacchiera quando si trovano in hotel, ha la mia eta' ed essendo ex-militare ha un bel fisico, si tiene bene. Certo, non si puo' sapere, magari e' uno stronzo e sicuramente altri difetti... io mi sento orribile, non bisognerebbe vergognarsi del proprio marito, no?......

E ancora una volta, il pagamento per le mie "concessioni" e' arrivato... cosi' ho scoperto il segreto dietro molti matrimoni o relazioni lunghi e "felici"... E lo sapevo gia' comunque. Io pero' sono in una situazione precaria e di debolezza e dovro' tenermi occupata. chi vuol capire, capisca.
La prossima settimana sara' un altro tornado di telefonate, fax, ma cerchero' di scrivere quando posso, anche perche' adesso sto leggendo harry Potter e mi acchiappa e devo fare un sforzo per metterlo giu'.... Ciao e 'Notte. M.

sabato 11 agosto 2007

Case, cowboy e multe....







Be', cosa posso dire? Gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da intense attivita', tra contatti con l'avvocato in NJ per la vendita della casa, l'agente immobiliare qui per comprare una casa, l'inizio della scuola, etc etc....Vediamo un po': la prima casa per la quale abbiamo fatto un'offerta non e' andata in porto xche' il proprietario ha rifiutato la nostra offerta finale di $295000 e cosi' siamo andati a rivedere altre case alcune con piscina altre no, ma con spazio sufficiente per costruirne una. Per il momento abbiamo fatto un'offerta per $255000 per una bella casa con un bel giardino, abbastanza grande (gia' tutto sistemato con piante alberi fiori etc). Aspettiamo una risposta. Se l'accettano, allora in teoria dovremmo riuscire ad entrarci per meta' settembre o giu di li'. La piscina (che sara' riscaldata a pannelli solari e a gas) la faremo costruire in tempo per la primavera. Ci vogliono circa 2 mesi da inizio a fine. E si', J vuola anche la vasca idromassaggio elevata con la cascata che entra in piscina... non sono d'accordo, ma chissenefrega, no? Marta, se vieni per Natale, probabilmente non sara' completata, ma magari.... A dire il vero mi sembra un po' un sogno strano, una casa molto grande con la piscina? Non puo' essere vero, ma per il momento mi godo l'idea. Gia' mi sembra di sentire i miei gasarsi con gli amici.... la Monica ha una casa in Arizona con la piscina e l'idromassaggio.... fa niente che non e' felice....
Oggi siamo andati a Tombstone, dove nel 1881 c'e' stata la famosa sfida all'Ok Corral (sono stati fatti decine di film con questo soggetto, uno famoso di anni fa con Kirk Douglas, uno negli ultimi anni con Kevin Costner, "Wyatt Earp". Se li trovate a noleggio o in tv, guardateli, cosi' v fate un po' un'idea di dove vivo.) Tombstone e' a 16 miglia da Sierra Vista (circa 35 km) e quindi il paesaggio e' lo stesso. La prima foto che ho messo sul post di oggi e' stata fatta stamattina e si vedono le montagne da lontano... sempre affascinanti per me. Abbiamo assistito ad una ricostruzione live degli avvenimenti dell'OK Corral e abbiamo fatto altre foto dove e' successa la sparatoria. C'e' stato uno show con "Doc Holliday", uno degli amici di Wyatt Earp e uno dei parteciapanti della sparatoria.... molto interessante anche li', l'attore era molto divertente e anche un bel tipo, se non fosse stato per i baffi alla 1800! Abbiamo mangiato in un ristorantino messicano, poi siamo entrati in uno dei vari saloon per delle bibite... Chris ha bevuto una root beer (bevanda alla salsapariglia) e si e' sentito "adulto" perche' sembrava che stesse bevendo una birra!!! Tutti e 3 i pargoli hanno voluto un cappello da cowboy (o cowgirl) e una pistola.... pur essendo contraria alle armi, come potevo resistergli? Erano tutti e 3 sceriffi!! Se ci penso, questi sono bambini fortunati, 2 mesi fa si aggiravano per le rovine di Roma oppure su un vaporetto a Venezia, oggi sono stati all'OK Corral... hey, ma sono fortunata anch'io, visto che a me piace viaggiare.... se soltanto potessi accontentarmi in altri settori...
A Tombstone in quegli anni (la fine del 1880), la prostituzione era legale, le prostitute erano chiamate "soiled doves" cioe' colombe macchiate.... ecco io a volte mi sento cosi', macchiata dal peccato di non riuscire piu' ad amare mio marito nel modo in cui dovrei, mi sento sporca dentro, per via dell'idea di accettare un compromesso che non mi sarei mai neanche immaginata anni fa.
Comunque, e' stata davvero una bella giornata senza incidenti di nessun genere, eccetto alla fine, tornando a casa: guidavo io, appena entrara nei limiti di SV, stavo parlando al cellulare con mia sorella in Hawaii, quando sono stata fermata da una macchiandella polizia.... controllo patente, registrazione, assicurazione... i commenti di J ve li risparmio, per lo meno non erano cattivi, solo sarcastici. Comunque sia mi ha fermato per eccesso di velocita': andavo a 50 miglia all'ora (cosi' dice lui) in una zona con limite di 35. Se fossi andata a suo dire a 55 miglia all'ora, mi avrebbero portato in prigione.... cazzolina, non scherzano qui in Arizona!!! La multa e' di $15 per miglio oltre al limite, quindi $275 (credo...), ma se vado ad una lezione di guida speciale (per scemi, mi e' stato suggerito) la multa e i punti non mi vengono segnalati sulla patente vengono eliminati e devo solo pagare $150 per questa lezione... E CHE LEZIONE!!! Ora andro' sempre entro i limiti (o almeno cerchero'), e non saro' piu' considerata la Speedy Gonzales della famiglia, ora diventero' una lumaca. Sono abbastanza incazzatina, ma cosa ci posso fare?
Tornati a casa, siamo andati a nuotare nella piscina dell'hotel che oggi era pieno di soldati, ragazzini probabilmente di non piu' di 22 anni... la nuova carne da macello pronta per l'Irak. Mi hanno fatto cosi' tenerezza e rabbia, vederli li', 10 anni piu' di Chris.... lontani dalla famiglia... chissa' cosa gli succedera'? Come vorrei che non ci fossero convenzioni o costrizioni, fanatismi politici o religiosi, come vorrei che avessimo davvero la liberta' di cercare di raggiungere la felicita'... ok, sono stanchina e vado a letto, mi leggo un po' del nuovo Harry Potter (che adoro...) e vado a nanna. M.

martedì 7 agosto 2007

Una casa bellissima porta al compimento dei DOVERI coniugali...

Ieri pomeriggio mi e' caduto l'occhio su un giornale di una settimana fa con annunci e foto varie di case in vendita: stavo per gettarlo via, nel tentativo di tenere questo mini-appartamento "pulito" quando ho visto la foto di una casa con piscina e ho immediatamente chiamato Dave, il nostro agente. Siamo andati a vederla e mi sono innamorata li' per li'. Primaditutto voglio descriverla: 4 camere da letto, 2 bagni (1 nella master bedroom, dentro la camera principale), una cucina grande, con banco di granito e bar, piastrelle ovunque (non posso sopportare la moquette soprattuto avendo i gatti e il cane), soffitti alti, ventilatori da soffitto dapertutto, sala da pranzo, sala con camino a gas, giardino davanti con piante gia' installate, giardino dietro con patio coperto e "mister", praticamente un tubicino appeso in alto da cui l'acqua viene spruzzata finissimamente per rinfrescare nei giorni piu' caldi e secchi, piante e alberi, rose, tutto il dietro decorato e. TA-DAAAN!, piscina a forma di fagiolino (o rene...) riscaldata con pannelli solari!!!! Non e' molto grossa, ma perfetta per i bambini (e me). Garage per 2 macchine e casettina distaccata (non riscaldata o niente) dove J ha gia' deciso mettera' i suoi telescopi e i suoi rottami! Io ridendo (ma se potessi...) gli ho detto che se ci mettiamo un condizionatore portatile e una brandina, potrebbe essere la sua depandance personale... non e' stato molto contento. Un sacco di spazio dentro e fuori, in vendita per $319.000. Stamattina abbiamo fatto un'offerta di $290.000. Aspettiamo una risposta. Comunque, tornando a ieri, dopo aver visto questa casa eravamo tutti gasati, ma io pensavo - Che cosa sto facendo? Mi sto impegolando ancora di piu' quando in realta' vorrei finire questo rapporto... - Ancora una volta presagivo cosa sarebbe successo perche' alla sera, dopo aver adempiuto ai miei rituali di "bellezza" (creme e cremine, lavaggio dentiera (scherzo!) etc,) sono andata a letto o perlomeno ho cercato, perche' li' mi aspettava il lupo mannaro con la solita richiesta... ma che dubballe! Allora, e qui non tiratemi addosso niente per favore!, un po' per compassione e un po' per farlo star buono per un altro mese o su per giu', ho ceduto. Ma dopo 10 secondi, J si e' fermato, mi guarda e mi dice: - Ma perche' compriamo una casa insieme? Vuoi il divorzio? Vai in Italia con i bambini!- Io sono rimasta senza parole, anche perche' dentro di me ho fatto un urlo dicendo SI SI SI!!! , invece gli ho detto che non sapevo cosa mi stava succedendo e che avevo bisogno d'aiuto... davvero non volevo iniziare un'altra battaglia, di sera e in un albergo! E cosi' riappacificato almeno momentaneamente, ha ripreso la sua "attivita' " e io ho fatto del mio meglio per partecipare, ho chiuso gli occhi e con l'immaginazione sono volata in un'altra dimensione, in compagnia delle mie fantasie e di ricordi e cosi' il tutto e' stato sopportabile...che vergogna pero'! Come sono patetica. Voglio iniziare il mio cammino verso l'indipendenza, ma il fatto e' che tutti i giorni sono presa/issima tra iscrizioni varie, cambio targa, patente, vendita della casa in NJ, visite case in SV, il cane da portare fuori, i bambini da portare fuori anche loro prima che si ammazzinonell'appartamento, piu' le solite faccende che mi seguono ovunque (bucato, etc). Domani 8 agosto inizia la scuola, e forse riusciro' ad avere tempo per me stessa e il mio progetto. Vedremo.
Stamattina sono riuscita a fare una corsettina di circa 4 miglia (sulla treadmill, per cui vale di meno) e ho scoperto che tutti gli anni in luglio a Sv c'e' The Hummingbird Triathlon", una cosa minima certo, non l'Ironman di Kona e magari mi piacerebbe allenarmi e partecipare. Sono solo 800 yards di nuoto (nella piscina comunale), e non mi ricordo quante miglia in bici o di corsa. Sarebbe bello se riuscissi, questo sarebbe un obiettivo fisico che mi distrarrebbe. Vedremo. Tornando alla casa, se tutto va liscio con la vendita in NJ e l'acquisto qui, potremmo avere le chiavi nella seconda settimana di settembre!! Yeah! Allora siete tutti invitati a venirmi/ci a trovare!!! Buona notte dalla zoccola con certificato matrimoniale! M.
p.s.: oggi, prima di andare a visitare la scuola elementare e conoscere le maestre di Em e Vivi, mi sono colorata i capelli: sono molto scuri con un accenno di viola, ora sembro goth!!

lunedì 6 agosto 2007

Weekend






















Ieri, domenica, abbiamo deciso di andare, nonostante il tempo fosse come il solto minaccioso, a Fort Huachuca a vedere i cavalli che si possono prendere a noleggio per giri nelle montagne. La base e' situata in una posizione magnifica sulle montagne Huachuca e il laboratorio dove lavora J e' a circa 1800 metri (ho finalmente capito che Sierra Vista e' a 1400m circa). Certo molto diverso dagli uffici dove lavorava a Fort Monmouth in NJ. La stalla era chiusa a causa del brutto tempo, ma questo non ci ha impedito di andare a salutare i cavalli che pascolavano. Siccome era ancora mattino, abbiamo deciso di andare a Bisbee, ad una 30ina di miglia da Sierra Vista. E' un paesino che forse un cento anni fa era una citta' molto importante per via di una ricca miniera di rame. Quando la miniera e' stata chiusa nel 1975, la cittadina sarebbe diventata fantasma se non fosse stato per l'arrivo di un gruppo di hippies, che probabilmente cercavano di essere isolati e scappare dal mondo. Oggi conta circa 2000 abitanti, quasi tutti di "una certa eta'" e ospita negozietti particolari, ceramiche, gioielli, antichita' e una cooperativa dove vendono cibo naturale, inclusi alcuni dei prodotti che usiamo noi vegetariani/vegani!! Il paradiso!!! Per arrivarci si deve passare attraverso un canyon e il paesaggio e' davvero molto interessante. Ci sono moltissime cascate dovute all'ammontare delle piogge e non vedo l'ora di tornarci con il sole. Cosi', dopo aver lasciato $200 in cibo e vitamine varie, abbiamo pranzato in un posticino carino, e ci siamo diretti alla miniera dove vengono offerti tour. Nell'attesa, a conferma della stanchezza che ho, mi sono addormentata su una panchina, con bocca aperta mi hanno raccontato... la baggina e' sempre piu' vicina.... poi e' stato il nostro turno di venire equipaggiati per il giro della miniera. A parte il fashion statement che abbiamo reso agghindati con elmetto, impermeabile e luce da minatore (vedi foto), e' stata davvero un'esperienza interessante: la nostra guida ha lavorato nella miniera per 25 anni e si capiva che era fiero del suo lavoro; la descrizione delle condizioni dei minatori, soprattutto prima che negli anni 30 arrivasse la luce elettrica, costretti ad usare lo scalpello per ore al buio totale (per conservare candele e cherosene) mi ha fatto pensare alla mia situazione, perche' anche io annaspo al buio e non so bene dove devo andare. Spero che arrivi presto la luce anche per me. E' stata una bella giornata rilassante, tuttavia io continuo a pensare alla mia vita e alla direzione che ha preso e cosa posso fare per modificarla e se vale la pena cambiare. Mi sembra di capire che per alcuni di noi, vivere una vita che e' senza passione o senza aspirazioni, ma e' confortevole, nel senso che si e' abituati alle persone, agli oggetti, si conoscono le reazioni e le risposte a tutte le domande, be' una vita cosi' non e' considerata brutta, e' considerata sopportabile, e quindi vivibile. Per me una vita cosi' equivale al carcere, una sorta di morte interiore, e forse davvero ho bisogno di trovare qualcosa da fare, ma non sono sicura che trovarmi un lavoro (cosa che comunque faro' una volta situati in una situazione permanente) sia la soluzione. E non sono sicura che questa mia insoddisfazione sia dovuta solo a condizioni esterne e non ad un mio stato di continua ricerca di un "qualcosa di piu' ". In inglese la parola e' "yearning". Poi comunque a J io voglio bene, ma e' un amore fraterno, anche se non ho avuto fratelli, penso che sia cosi'. Se solo riuscissi ad accontentarmi. Se solo non avessi questo fuoco che brucia dentro, allora forse ce la farei a continuare. E chi puo' mai dire che non ce la faro'. Ho appena finito di leggere un libro che ho portato via da Milano, di Susanna Tamaro si intitola "Va' dove ti porta il cuore" e la coincidenza ha voluto che la protagonista ha vissuto anche lei un matrimonio non tanto infelice ma incompiuto senza passione, si e' accontentata del bravo marito, anche se poi ha avuto una relazione con un altro uomo. E mi viene in mente la mia amica Kathy che ha bisogno di un "boyfriend" per continuare a stare sposata con un uomo che la annoia ma con cui ha una figlia e con cui ci sono interessi finanziari in comune. Ironico, no? Cercare soddisfazioni all'esterno cosi' da poter continuare a mantenere la facciata, cosi' da poter mantenere a vivere nel conforto dell'insoddisfazione. Probabilmente ci sono moltissime persone nella mia situazione, mi piacerebbe sapere come vivono. Magari se trovassi delle diversioni, un hobby, sarei presa per un po'. Ma l'aspetto fisico manca anche a me, sicuramente non tanto quanto manchi a J (almeno per il momento), e un hobby non puo' rimpiazzare una buona dose di sesso... o no?!? E dopo queste elucubrazioni mattutine, andro' a fare le solte 1000 commissioni giornaliere. Baci, M.

sabato 4 agosto 2007

Ed ora.... la congiuntivite!!

OK, adesso pero' comincio a fare fatica a credere che sia normale: stamattina credo che Vivi abbia la congiuntivite!! E che #$#$&!! Ieri sera, dopo essere tornati dal cinema (abbiamo visto l'ultimo di Disney e Pixar, Ratatouille, molto divertente e carino), ho messo lo shampoo per i pidocchi sia a me che a J, perhce' ovviamente ci prude la testa, anche solo a parlarne. Ovviamente avendo i capelli lunghi, io sono piu' difficile da controllare e chissa' se faccio un buon lavoro. Me lo faccio da sola, perche' non ho voglia di sentirlo brontolare e incazzarsi per questo e quello. Vabbe', finito quello, finalmente andiamo a letto e stamattina guardo Vivi e ha un bell'occhio tutto rossino, e tutti gli altri sintomi della congiuntivite! Ah! In piu', ha anche lei la tosse che ho avuto io durante il viaggio! Ovviamente e' sabato, non abbiamo ancora un pediatra chissa se ne trovo uno aperto oggi.... sono esausta mentalmente.... fisicamente lasciamo perdere. Questo piu' che un blog di un viaggio sembra un blog medico, porca vacca! Agosto, gli italiani in vacanza, io qui in mezzo al deserto montano, con scelte pantagrueliche da fare, insetti e malattie da combattere... vorrei scappare... devo pensare solo ad oggi. Vivere oggi, a domani ci pensero' domani! M.

venerdì 3 agosto 2007

Un altro regalo per me?!?

Tanto perche' non mi ero sentita una merdaccia abbastanza al suo compleanno (in viaggio, dimenticato, niente regalo, nemmeno un bigliettino striminzito), ieri ho ricevuto altri 2 regali: un paio di orecchini e una collana di turchese, di cui l'Arizona e' famosa. Cosa dire? Sta provando davvero come puo' di non farmi "scappare", purtroppo pero' certe situazioni non si possono risolvere solo con dei regali, anche se sono apprezzati. Ma sicuramente mi viene il dubbio se i passi che voglio prendere sono poi quelli giusti, ma questo nessuno lo puo' sapere in anticipo. Forse sto correndo troppo, nel senso che nella mia mente cerco sempre di proiettarmi nel futuro, e mi spaventa pensare all'essere sola, dover tornare a lavorare dopo quasi 14 anni "a casa a far niente"... yea, right! Ma comunque l'idea di non avere un compagno, per quanto sia difficile viverci insieme, e non ci sia piu' l'attrazione, etc. etc. mi fa' un po' paura. Devo davvero concentrarmi sul giorno che sto vivendo.
Oggi J, Vivi ed io eravamo in piedi alle 4:30: J inizia il lavoro alle 6 (dalle 6 alle 4, con un venerdi' si' e uno no a casa, come in California) e secondo me non dorme bene, spero non sia l'inizio di un'altra crisi con la bipolare. Anche qui, concentrati sull'oggi, Monica. Alle 10 verra' Dave, il nostro agente qui, e andremo a vedere altre case. Faro' delle foto dove e' possibile e magari le metto sul blog, tanto per dare un'idea di dove potremo vivere. C'e' una casa che e' fuori di SV, ma proprio in campagna, quasi 4 acri (ettari?) con possibilita' di avere i cavalli (oooh!) e vista montagne senza ostruzioni a 360 gradi. L'idea e' intrigante, eccetto che poi penso agli scorpioni, serpenti, RAGNI (visto che abbiamo gia avuto il nostro incontro) e al fatto che probabilmente sarebbe una buona idea munirsi di un fucile, visto che saremmo isolati dal resto del mondo civilizzato! E poi i bambini sarebbero anche loro isolati... certo che spazio per metter la piscina ci sarebbe, senza dubbio! Andro' a vederla tanto per curiosita', ma non credo di volere vivere cosi', e poi sarebbe difficile rivenderla, nel caso... you know, separazione... comunque sia, ora vado a fare una corsettina sulla treadmill. See ya! M.

giovedì 2 agosto 2007

27 Luglio 2007: arrivo a Sierra Vista, Arizona


Come promesso, queste sono le foto che ho preso mentre ci avvicinavamo a Sierra Vista. Le nuvolazze nere sono proprio sopra alla citta' e tutti i pomeriggi riceviamo la nostra dose di acqua accompagnata da tuoni e lampi. Ieri sera avevamo un appuntamento con chi ci fara' il prestito per il nuovo mutuo. e la nostra situazione e' davvero positiva, nel senso che probabilmente potremo permetterci una casa piu' costosa di quella che pensavamo, tuttavia io ho le mie riserve... domani andro' a vedere altre case e penso che presto saremo in grado di fare un'offerta. Quasi tutte le case che abbiamo visto ci sono piaciute e i piccoli hanno fatto gara a scegliere la camera dove dormire... vedremo. Ora vado a fare compere per la scuola... Baci, M.
p.s.: per chi mi ha chiesto come lasciare commenti, NON NE HO LA PIU' PALLIDA IDEA! Per ora solo un paio di persone ci sono riuscite, io di solito non mi commento... pero' mi fa piacere sapere che questo blog e' un po' un filo di comunicazione con il resto del mondo!

mercoledì 1 agosto 2007

Arizona, parte seconda (finalmente!!)

Sono le 11:38 di notte, tutti sono a letto, J ed io abbiamo fatto il trattamento contro i pidocchi (du balle) e ora vorrei raccontare Sierra Vista. Anzitutto il paesaggio: l'area di SV, che e' di deserto d'altitudine, e' circondata da montagne, le Huachuca, le Mule e le Dragoon. E' una visone che evoca forza e liberta' nello stesso tempo: la forza viene dalle montagne stesse, che per il momento sono verdeggianti (in Arizona!) e la liberta' e' ispirata dall'enormita' delle distanze, e siccome le casette sono quasi tutte ad un piano e di alberi alti non ce ne sono, l'orizzonte e' molto basso, per cui lo si puo' vedere praticamente senza ostruzioni. E' una visione da vedere, raccontarla a parole non gli da giustizia. La maggior parte della vegetazione (e ce n'e' parecchia) e' costituita da cactus, ai bordi delle strade ogni tanto si vedono i fichi d'india, che posso dire non sono ancora maturi, altrimenti io una fermatina ce la farei. Ci sono tantissimi alberi di mesquite il cui legno viene utilizzato per dare un sapere tutto particolare (southwest) ai barbeque. Ci sono anche vari fiori, rose, e grazie ai monsoni il tutto viene annaffiato dalla natura quotidianamente durante i monsoni (pioggia e temporali tutti i pomeriggi).
Ora devo proprio chiudere per che' mi si stanno chiudendo gli occhi. Continuero' domani, spero. "Notte M.