mercoledì 6 febbraio 2008

Come andare ad iscrivere i bambini a nuoto e trovare lavoro!

Per prima cosa, oggi ho finito il mio primo pezzo d'arte vetraia: sono estremamente fiera e gongolo di soddisfazione (APPLAUSE, CLAP CLAP!!)



Il tramonto e le montagne dopo la nevicata...



Cosi' e' la mia vita: niente, niente, niente, tutto normale, niente di nuovo, mamma-che-noia-monica, niente... poi all'improvviso casino, corro, corro, novita', casino, corro, agitazione, casino, corro ancora, cervello in over-drive....
Avevo appena finito di scrivere il mio articoletto per la newsletter della cooperativa cui faccio parte, dopodiche' sono andata a lezione per finire il mio progetto e siccome ero gia' in "centro" (!) citta', sono poi andata al Parks and Leisure Center per iscrivere Chris e Vivi al prossimo corso di nuoto, cosa che, ho scoperto, non potro' fare fino a lunedi' prossimo. Mentre chiacchieravo con le impiegate, una mi ha chiesto di dove era il mio accento. Le ho chiesto"Where do you think it's from?" La prima risposta, che e' quella che ricevo sempre, e' stata Germany. No... ok, France? Hell no! Czechoslovakia? What?... no... Ho dovuto alla fine rivelarmi e quando ho detto Italy c'e' stato un coro "OOOHHH, Italy!" (forse ricevono i programmi RAi via satelliti e hanno provato compassione... no no, scherzo!) Tutte contente mi hanno fatto presente che all'inizio di marzo ci sara' una Cultural Diversity Fair, cioe' una fiera dove verranno esposti tutte le diverse culture, mestieri, cibi rappresentati a SV e che potrei aggregarmi al tavolo che rappresentera' l'Italia (sono tra l'altro curiosa di sapere chi sono gli altri compatrioti qui)... allora, siccome sono una chiacchierona di natura, deve essermi sfuggito che mi piacerebbe insegnare italiano e immediatamente e' uscito dal suo ufficio l'Instruction Coordinator e abbiamo iniziato a chiacchierare (ancora!) e alla fine mi ha detto di creare un corso di italiano, riempire un modulo con i miei dati e... bam! Iniziero' ad insegnare italiano. Ovviamente tutto dipendera' dal numero di persone che si iscriveranno, ma Jon e' convinto che, essendo un corso totalmente nuovo e poi con il fatto che ci sono moltissimi militari con mogli etc che vengono mandati in Italia (Vicenza principalmente) oppure che tornano dall'Italia etc, dovrebbe esserci una buona risposta di pubblico. Ovviamente, vista l'esperienza con J, li martellero' tutti sulla pronuncia dei suoni,non ne posso piu' di sentire ordinare "bruscetta" invece di bruschetta, "parmesan" invece di parmigiano, "baloni" invece di bologna.... insomma, ci sara' da ridere!! La coincidenza piu' strana e' stata che ieri Vivian mi ha detto, cosi', out of the blue, "Mommy, you need to get a job!" Sono rimasta a bocca aperta, poi ho capito perche': la mamma della sua amichetta preferita, Scarlett, lavora come infermiera dal pediatra che usiamo e che aveva appena visto durante una visita, cosi' probabilmente Vivi vorrebbe che anche io fossi "importante", ed ho dovuto spiegarle che non posso lavorare perche' non c'e' nessuno che puo' aiutarci in caso di malattie, mal di pancia, vacanze... non c'e' "Grandma" che mi puo' aiutare in casi di emergenza, etc. Sembrava fosse finito tutto li'.
Stamattina invece, si vede che aveva un tarlo nel cervello che non la lasciava stare e mi dice: "Mommy, you need to go to college!"... UH? Perche'? "Because you will have a better job!" 'azzolina, ma allora non molla!!!

Allora il destino ha voluto che mi cadesse tra le braccia la possibilita' di un lavoro che mi piace, che potro' svolgere alla sera, probabilmente solo alcuni mesi all'anno e che mi garantira' la possibilta' di conoscere persone nuove, bisogno cruciale per chi si e' appena trasferito in un posto nuovo!! Le vie del Signore sono infinite!!!

20 commenti:

  1. Congratulazioni! E' davvero bella come opportunità. Poi, passami il velato campanilismo, l'italiano è una delle lingue più belle... Inizierai presto? per ora in bocca al lupo!

    P.S. davvero bello il lavoro in vetro che hai realizzato! complimenti...!

    RispondiElimina
  2. Yayyyy! Anche tu a insegnare italiano! Per me è un lavoro part-time, ma ha i suoi vantaggi: per prima cosa mi permette di uscire di casa dopo una giornata passata a scrivere articoli in solitudine, poi mi permette di parlare italiano con gli altri insegnanti e infine mi permette di insegnare meglio le regole a Sterling. Ah, e poi secondo me gli americani che studiano italiano sono una bella specie: o italo-americani oppure semplicemente appassionati dell'Italia, ma tutti con una buona cultura e aperti alle novità. Congratulations, vedrai che ti divertirai!

    RispondiElimina
  3. E' semrpe così, le occasioni ti capitano addosso quando meno te le aspetti! Bellissima opportunità, complimenti! Sono sicura che farai diventare italianissimi gli americanissimi dell'Arizona....(ps ma lì ci sono le capinere???)

    RispondiElimina
  4. Cara Moki, da quando sei nata hai dimostrato di essere creativa, un'artista. Ricordo quando hai sbaragliato le concorrenti allo spettacolo oratoriano. Cantavi "Nella vecchia fattoria" e tutte le mamme invidiavano noi tuoi genitori. Poi quante cose hai fatto...e disfatto...(ti dice niente Galileo of London?). Strano che nella tua imprevedibilita' sia pero' fedele alle scelte fatte col cuore.
    Non ho piu' aggettivi per dirti grazie per le sempre maggiori belle notizie (rispetto alle brutte)che ci ammannisci.
    A presto. Papi e mami

    RispondiElimina
  5. Che bello, sono contenta per te. Come dici tu sarà un modo per fare conoscenze, ma anche per distrarti e per guadagnare qualcosina, il che non guasta mai credo ;-)
    Good luck per la pronuncia!

    RispondiElimina
  6. Be', che dire, grazie per tutti i vari complimenti e congratulazioni. Il commento di J quando ha visto il mio iris di vetro e' stato "Nice, but thre's too much sodering.." sapesse cosa gli vorrei saldare...
    -Greta: non so bene quando iniziero', penso a maggio...
    -Aelys: I need to pick your brain for ideas... E' proprio vero: gli americani, quando escono dal loro guscio miope (I love America, I buy American, nothing outside of America is worth knowing!), sono una bella specie, interessata ad imparare!
    -Marta: si' le capinere ci sono in Arizona, ma anche migliaia di altri uccelli... e' un paradiso ornitologico!(Laggiu' nell'Arizonaaaaa... terra di sogni e di chimereeeeee {vero!}... se una chitarra suonaaaaaaa....)
    -Papi, grazie per lo sputtanamento pubblico, ora ho perso la mia aura esotica/misteriosa... e si',e' vero: sono imprevedibilmente prevedibile...
    Ma allora quando venite a trovarci? I bambini continuano a chiederlo!
    -Gallinavecchia: l'aspetto finanziario e' stato una sorpresa, io l'avrei fatto gratis!!!

    RispondiElimina
  7. congratulazioni! Questo e' quello che mi piace degli States, ci sono tante opportunita', arrivano anche se tu non lo vuoi. E' tutto semplice e va come deve andare in un paese che funziona!

    Il motivo per cui hanno fatto "OHHHHH Italy" credo dipenda dall'ammirazione che hanno dell'Italia, della cultura, delle citta', della tradizione gastronomica, del nostro modo di fare meno impacciato del loro che si muovono a ruoli (adesso e' il momento di socializzare, adesso di lavorare, adesso di fare sport eh due palle!). O forse amano l'Italia perche' non la conoscono :)))) ????

    comunque, ancora complimenti!

    valeriascrive

    RispondiElimina
  8. complimenti e congratulazioni!! p.s. che bella la neve....

    RispondiElimina
  9. Che bella fortuna! Non c'è che dire, in America le possibilità di lavorare sono infinite!
    In bocca al lupo e bacioni.

    RispondiElimina
  10. ahhh moky, io adoro il caos durante il giorno. sono iper attivo, frenetico, non mi fermo mai...
    sveglia alle 7,30
    vado a lavoro e rientro a orari variabil..in genere alle 19...passo a casa, doccia veloce, prendo la borsa e vado in palestra...mi alleno senza pause, poi doccia e vado a cena...

    morale...dalle 7,30 alle 23 fuori casa...
    ma poi, relax.

    è questo il momento in cui mi fermo...
    accendo il pc...navigo lentamente, oppure sfoglio il brain trainer...o ripasso inglese...oppure semplicemente faccio il punto della giornata fino a che non si chiudono gli occhi...

    RispondiElimina
  11. Che bello riuscire a trovare lavoro così semplicemente......questi Stati Uniti mi piacciono sempre di più......mi raccomando facci fare bella figura, non raccontare proprio tutto su come vanno le cose qui in Italia
    Buona notte......

    RispondiElimina
  12. Complimenti e In Bocca Al Lupo per questa nuova avventura...
    Ecco vedi, credo che in Italia tutto ciò non sarebbe potuto succedere...

    Un abbraccio, a presto!! :-)

    RispondiElimina
  13. Bellissimo il fiore, son curiosa di vedere altri lavori.
    Congrats per il lavoro, anche io son quasi stata incastrata ma agratis....
    Qui c'e' un club italo-americano ma i membri son tutti nati qui e parlano l'italiano di bruscetta e baloney e son tutti vecchietti.
    Le cose piu' belle capitano per caso, lo so !!!!

    RispondiElimina
  14. ma congratulazioni!!!!! a me insegnare diverte moltissimo (anche se non insegno italiano). spero diverta altrettanto anche te!!!

    RispondiElimina
  15. Sona una che crede fortemente al destino, sarà anche vero che siamo noi con le nostre scelte a determinare il nostro avvenire, ma ci sono eventi che avvengono senza un perchè..........in bocca al lupo!!!!!!

    RispondiElimina
  16. sono felice per te, in bocca al lupo...

    RispondiElimina
  17. che bello! ma allora abbiamo più di una cosa in comune :D stanotte sono sveglia a dipingere dei vasettini di vetro per distrarmi un po'. E' una cosa bella dipingere il vetro, certo, se io fossi anche meno incapace sarebbe più soddisfacente :D !!!!!
    In ogni caso, in bocca al lupo, e poi dai, sono bellissimi i commenti dei tuoi genitori (a propoosito, grazie per averne lasciato anche da me! ^_^) mi fanno sempre tanto rotolare dal ridere :D

    Ti auguro un buon proseguimento con la saldatura...voglio dire, con il lavoro sul vetro. E poi in bocca al lupo per l'insegnamento: non è mica facile insegnare!

    Ciao,
    Zion

    RispondiElimina
  18. Divertente insegnare italiano! Lo sto facendo anch'io in una scuola speciale con adolescenti americani. E' bellissimo sentirsi salutare "Buongiorno" e "Arrivederci" nel campus. In bocca al lupo per gli iscritti.

    RispondiElimina
  19. Grazie grazie grazie a tutti... sembrerebbe che abbia gia' qualche studente... colleghe di J, mamme del PTO (Parent Teacher Organization)... cerchero' di non farmi prendere dal panico..l'importante e', come dico ai miei mentre salgono sullo scuolabus ogni mattina, "Have fun!!".

    RispondiElimina
  20. ciao, che bella la tua storia...di mamma italiana in giro per il mondo...hai visto su discovery real time il nostro programma sulla mamme?

    oppure guarda il nostro sito dove tutte le mamme possono registrarsi e mettere le loro videostorie.

    oggi a proposito di nuoto per bambini, abbiamo fatto partire il videocorso di nuoto sul nostro blog.memmenellarete.it

    bt

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!