giovedì 31 luglio 2008

O LA PEPPA!!!

Quarantadue non son mica pochi... mia suocera (scherzando) si era fermata a contarli a 39, e ora la capisco. Fa' un po' paura... solo un pochino... in realta', I'm hotter than ever, if I can say so myself...
E grazie a tutti per gli auguri!! Una lacrimuccia sta gentilmente rotolando dalle mie gote raggrinzite dal tempo e dalle preoccupazioni.... (non e' vero.... )
So gia' in anticipo il regalo di J... a dire il vero, preferirei un buon libro...
Le bambine mi hanno fatto un biglietto con scritto "42" cosi' tante volte che ora mi e' impossibile dimenticare (e ogni tanto hanno scritto 24... magari!!)
Stasera scegliero' il ristorante dove andare, e siccome a Sierra Vista ci sono 3 posti che non siano qualche tipo di "steakhouse", probabilmente andremo da Delio's, lo pseudo ristorante italiano, dove pero' mi fanno senza problemi la pizza senza formaggio.

E ora...
THE BIRTHDAY MESS-UP!

19 commenti:

  1. Non so se sia più saggio contali oppure se fare come tua suocera che invece non li conta più.

    In ogni caso l'importante è, per dirlo con una frase super-scontata ma efficace, sentirsi "a posto" e "giovani". Non conta quello che ci dicono gli altri, se stiamo bene con noi stessi e con la nostra vita (compagni, figli, genitori, stile di vita, etc.) siamo Ok e chi se ne importa del numeretto che avanza!

    Allora, per concludere, ti faccio i miei più sinceri AUGURONI!!!

    ---Alex

    RispondiElimina
  2. augurissimi MOky!
    allora cenettina stasera, con o senza i pargoli?
    tanti auguri cantata dai cuccioli... non ha prezzo !
    che dolci!

    RispondiElimina
  3. Moky prima ero io, non so che combino con le firme!
    ti lascio un pezzo tratto dal film the big kauna, è lungo, ma bello
    "Big Kahuna. Il monologo

    Goditi potere e bellezza della tua gioventù. Non ci pensare.
    Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite.
    Ma credimi tra vent'anni guarderai quelle tue vecchie foto.
    E in un modo che non puoi immaginare adesso.

    Quante possibilità avevi di fronte
    e che aspetto magnifico avevi!
    Non eri per niente grasso come ti sembrava.

    Non preoccuparti del futuro.
    Oppure preoccupati ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un'equazione algebrica.

    I veri problemi della vita saranno sicuramente cose che non ti erano mai passate per la mente, di quelle che ti pigliano di sorpresa alle quattro di un pigro martedì pomeriggio.

    Fa' una cosa ogni giorno che sei spaventato: canta!

    Non essere crudele col cuore degli altri.
    Non tollerare la gente che è crudele col tuo.

    Lavati i denti.

    Non perdere tempo con l'invidia: a volte sei in testa, a volte resti indietro.
    La corsa è lunga e, alla fine, è solo con te stesso.

    Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti.
    Se ci riesci veramente, dimmi come si fa...

    Conserva tutte le vecchie lettere d'amore,
    butta i vecchi estratti-conto.

    Rilassati!

    Non sentirti in colpa se non sai cosa vuoi fare della tua vita.
    Le persone più interessanti che conosco a ventidue anni non sapevano che fare della loro vita.
    I quarantenni più interessanti che conosco ancora non lo sanno.

    Prendi molto calcio.

    Sii gentile con le tue ginocchia,
    quando saranno partite ti mancheranno.

    Forse ti sposerai o forse no.
    Forse avrai figli o forse no.
    Forse divorzierai a quarant'anni.
    Forse ballerai con lei al settantacinquesimo anniversario di matrimonio.
    Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso,
    ma non rimproverarti neanche: le tue scelte sono scommesse,
    come quelle di chiunque altro.

    Goditi il tuo corpo,
    usalo in tutti i modi che puoi,
    senza paura e senza temere quel che pensa la gente.
    E' il più grande strumento che potrai mai avere.

    Balla!
    Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno.

    Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai.
    Non leggere le riviste di bellezza:
    ti faranno solo sentire orrendo.

    Cerca di conoscere i tuoi genitori,
    non puoi sapere quando se ne andranno per sempre.
    Tratta bene i tuoi fratelli,
    sono il miglior legame con il passato
    e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro.

    Renditi conto che gli amici vanno e vengono,
    ma alcuni, i più preziosi, rimarranno.
    Datti da fare per colmare le distanze geografiche e gli stili di vita,
    perché più diventi vecchio, più hai bisogno delle persone che conoscevi da giovane.

    Vivi a New York per un po', ma lasciala prima che ti indurisca.
    Vivi anche in California per un po', ma lasciala prima che ti rammollisca.

    Non fare pasticci con i capelli: se no, quando avrai quarant'anni, sembreranno di un ottantacinquenne.

    Sii cauto nell'accettare consigli,
    ma sii paziente con chi li dispensa.
    I consigli sono una forma di nostalgia.
    Dispensarli è un modo di ripescare il passato dal dimenticatoio,
    ripulirlo, passare la vernice sulle parti più brutte
    e riciclarlo per più di quel che valga.

    Ma accetta il consiglio... per questa volta."

    ali

    RispondiElimina
  4. auguri! volevo scrivere qualcosa sul post precedente, ma hai detto tutto tu ...

    RispondiElimina
  5. TANTI AUGURI DI BUON COMPLEANNO!!

    Anche se li avevo già scritti nel post precedente!! ;-)))

    Un abbraccio e buona giornata!! :-)))

    RispondiElimina
  6. Tantissimi auguri anche da me.

    (Quando si parla di eta' mia suocera dice sempre di avere 21 and a bit!)

    Bello il commento di s&a

    Silvia

    RispondiElimina
  7. Sweet kids!

    Happy birthday, dearest. You're awesome!

    Hugs
    Mauri
    --

    RispondiElimina
  8. e allora buon compleannoooo!!!

    RispondiElimina
  9. Mi associo per gli auguri e per regalo ti confeziono una risposta bella bella sulla pena di morte :-)

    Sante'!
    JJ

    RispondiElimina
  10. Che belli i tuoi bimbi! Credo che loro tre siano allo stesso tempo i più begli auguri e il più bel regalo, no? :-)

    Augurissimi!

    ...e non parliamo di rughe please che io vado per i 43! ;-)

    RispondiElimina
  11. Posso unirmi al coro dei tuoi angioletti???
    Auguroni di cuore.
    ne' l'eta' tua, ne' la mia , ne' l
    eta' del mondo si misurano in anni!!!
    Buona giornata vecchietta dea una ormai decrepita.
    Bacini

    RispondiElimina
  12. Ma se a 42 ti disperi, che devo dire io che vado per i 54????( ma non me li sento per niente, tranne quando faccio le ore piccole per due o tre sere di seguito!)
    Tantissimi auguri, anche se in ritardo. E complimenti per i ragazzi!

    RispondiElimina
  13. GRAZIE GRAZIE GRAZIE GRAZIE A TUTTI!!!

    RispondiElimina
  14. Auguri, Anche se in ritardissimo.
    Come forse sai , 42 e' la risposta alla domanda fondamentale sulla vita, l'universo e tutto quanto (cfr. Guida galattica per autostoppisti)

    RispondiElimina
  15. Auguri in ritardissimo, Monica! Siamo presi tra ospiti e preparativi per il ritorno in Italia, ma una telefonata avrei voluto fartela tanto per farti gli auguri di persona! Ci provo una di queste mattine, ora che hai i bambini a scuola dovresti essere più libera!

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!