martedì 11 novembre 2008

In cui parlo di una settimana positiva... e della vergogna nazionale!


E' trascorsa una settimana dall'elezione dai connotati piu' straordinari, storicamente piu' sorprendente che gli americani (e forse anche il mondo intero)si possano ricordare...
e' stata per noi una settimana piena di eventi, anzitutto, povera Emily, essendo nata il 5 Novembre, il suo compleanno e' stato quasi messo nel dimenticatoio... questo no toglie l'importanza di questa "milestone", 10 anni, double digit!! Ho trovato delle foto bellissime di quando era piccina, con quelle guanciotte enormi, che sembravano guance di chipmunks piene di noci per l'inverno... purtroppo non riesco a far funzionare il mio scanner, quindi metto una sua foto fatta in Italia nel 2007 ma che la ritrae in una delle sue attivita' preferite... mangiare!! Per fortuna, come tutti i miei bambini, e' in grado di "ascoltare" il suo stomaco e si ferma quando e' piena....
Il giorno dopo, 6 novembre, NON abbiamo "celebrato" il 15mo anniversario di matrimonio, di quello avvenuto a Ventura di fronte al giudice di pace, presenti i miei suoceri, mia cognata e figliastro, un collega di J con la moglie e Steve, l'amico d'infanzia di J, un artista che da anni ormai vive a Los Angeles... il "ricevimento" e' stato una fetta di pie da Marie Callender's... dicevo, non abbiamo celebrato l'anniversario in quanto alla sera io insegnavo mentre J e' andato ad assistere il Veteran's Concert fatto dai bambini di seconda in onore dei veterani.
La settimana e' stata dunque piacevole, ho fatto una bella chiacchierata al telefono con Aelys, che mi sorprende sempre per il suo spirito di iniziativa e positivita', ho fatto poi la prima visita con l'infermiera dell'ob/gyn (gino, per le amiche), dove mi hanno fatto anche un'ecografia veloce, confermando che si', l'embrione e' "viable", c'e' il battito cardiaco (immaginatevi, il baby e' grosso poco meno di 2 cm. e si riesce a vedere il cuore battere.... o per lo meno un gruppo di puntini muoversi!), mi hanno dato una foto, uguale a quella che si fanno da Chuck E. Cheese (chi ha bambini negli States sa di cosa sto parlando...) che ho fatto vedere al "proud papa", cui ho dovuto spiegare che quel'ovale grigio piu' scuro era un altro erede...
Una delle poche cose negative di questa settimana e' stato il commento infelice e assurdo fatto da Berlusconi nei confronti del "nostro" presidente eletto, Barack Obama.
Voglio allora collegarmi al commento che mio papa', conosciuto su questo blog come "toto' ", ha lasciato in uno dei miei post precedenti; poverino, si trova in minoranza dal punto di vista politico in quanto ammiratore di Berlusconi, e in questo suo commento ha anche spiegato il perche' di questa ammirazione. Devo ammetter che, se lui si interessa poco di politica, io di quella italiana ho perso completamente le tracce, perche' non ha piu' nessuna rilevanza nella mia vita, quindi baso le mie opinioni su quello che leggo sporadicamente sui siti italiani e sugli amici blogger.
Berlusconi e' uno che "agisce" invece di parlare, ha ripulito Napoli e ha tolto l'ICI per la prima casa. Hurray!
Mi chiedo se il fatto che la citta' di Napoli sia stata ripulita della spazzatura e che italiani come mio padre non paghino l'ICI sulla casa di abitazione siano motivi sufficienti per determinare il successo di un Presidente di Consiglio/Presidente.
Credo che non si possa dichiarare "mission accomplished", non possiamo dichiarare questo (o altri) governo un successo senza considerare il livello di insoddisfazione che in questo momento regna sovrana in Italia: si' perche' per milioni di italiani comprare una casa casa rimane un'utopia, a partire da mia sorella che all'eta' di 34 anni, dopo aver lavorato piu' di 15 anni, non puo' permettersi un posto suo. Che poi quella degli adulti italiani che vivono a casa con mamma' e' una delle barzellette piu' assurde sugli italiani.... quando dico ad amici che mio cugino, che ha la mia stessa eta', quarantadue anni, ancora vive a casa con la mamma, mi guardano con gli occhi sgranati. Al che aggiungo, quasi per giustificare questa ridicolaggine, che il costo delle abitazioni, soprattutto nelle grandi citta', e' elevatissimo...
Lo so che gli americani sono conosciuti per il loro innato individualismo, ma l'altra faccia della medaglia americana e' che come individui sono disposti ad aiutare chi ha bisogno, il livello di volontariato e' molto elevato (basta pensare ad una delle promesse di Obama: chi "servira'" o come militare o come civile potra' fare l'universita' gratis...).
Gli italiani invece, secondo me, soffrono di un individualismo patologico, dove "mors tua, vita mea" e' il motto che li governa, io non pago l'ICI, quindi me ne frego dei milioni di altri italiani che escono dall'universita' con una laurea (ottima come carta igienica!), solo per trovarsi in fila con altri milioni di disoccupati, professori che insegnano da anni senza un contratto permanenet.... chissenefrega se la mafia resta ancora il piu' potente organismo che controlla le citta' italiane, altro che la spazzatura di Napoli!
E che dire dei politici italiani che servono gli interessi degli imprenditori, invece del bene pubblico? Dei politici, condannati per vari reati, che non li schioda nessuno dal loro cadreghino?
In tutta onesta', e lo vedo sia in Italia come qui in America, la destra e la sinistra, il centro.... che differenza c'e'? Si vota secondo le linee di partito, non perche', avendo utilizzato il proprio cervello, si arriva ad una decisione...
La maggioranza se non tutti i politici hanno perso, o forse non l'hanno mai avuto, il senso del loro mandato, anzi del loro "servizio", perche' sono eletti per servire la res publica, offrire opportunita', non elargire privilegi.
L'Italia e' il paese dove il sogno delle ragazze piu' o meno giovani e' quello di sposare un calciatore, cosi' che avranno la "vita facile", invece di sognare di diventare avvocati, insegnanti, infermieri... insomma il paese dove una laureata in giurisprudenza deve diventare soubrette per avere una possibilita' di far parte del governo...pensate un attimo, secondo questo "percorso" politico, se Obama fosse nato in Italia, prima di diventare senatore avrebbe dovuto partecipare ad Amici, ballando e cantando??? Insomma, ma dai, ma come si fa a dire che questo governo e' un governo bilanciato, giusto, quando alle pari opportunita' e' stata messa una 33enne che ha, come esperienza politica, Domenica In e la Voce del Villaggio? In retrospettiva, io che mi sono cosi' scandalizzata della scelta della Palin all'epoca, posso ancora dire "Italians do it better".... BRAVO BERLUSCONI!
Caro papa', anche i peggiori dei governanti, qualcosa di giusto la fanno ogni tanto: non e' stato Mussolini quello che ha "creato" il concetto di pensione in Italia? Sicuramente un gran passo in avanti... peccato che il resto delle sue scelte politiche sia stato... diciamo meno positivo!
Cosa penso di Berlusconi? Probabilmente non il peggiore dei politici italiani.... Penso pero' che aver costruito un "impero" finanziario di sorta, accompagnato da una squadra di calcio di successo non lo abbia reso un "politico", e qui mi riferisco al significato etimologico della parola, particolarmente interessato alla "res publica"... e' e sara' sempre un imbonitore, un "salesman", anzi direi un "car salesman", termine che qui ha una connotazione assoltamente negativa, di chi venderebbe la madre (patria), uno piu' interessato alla sua "apparenza" che alla sostanza del suo mandato...

Parliamo della "battuta" su Obama: anche quella riflette il tipo di persona che e', dal non tanto velato carattere dittatoriale: posso dire quel che voglio, tanto sono il primo ministro, o il presidente del consiglio, o il presidente del Milan... e gli italiani sono felici!! Non pagano l'ICI, wow... pero' se ne vogliono scappare dall'Italia, e chi puo' lo fa'!
La "battuta" su Obama pare sia solo il culmine di una "carriera" fatta di gaffe orribili, che qui in America avrebbero garantito denunce e cause civili, probabilemnte le dimissioni.... Keith Olberman nella sua trasmissione "Countdown", considera Berlusconi "worse in the world"... non cosi' male come Karl Rove e di Murdoch, pero' pur sempre una VERGOGNA per voi/noi italiani!!
Se vivessi ancora in Italia, preferirei avere la possibilita' di avere una casa mia (opportunita' che fino a 15 anni fa non mi era mai stata data), magari pagare l' ICI, ma avere dei rappresentanti di cui essere, tanto per cambiare, fiera, invece di vergognarmene!!


18 commenti:

  1. Ciao Moky, innanzitutto congratulazioni di nuovo per il "fagiolino"; avrà dei genitori stupendi!

    Secondo, una precisazione: la monnezza a Napoli è sempre li, almeno questo è quanto mi dicono alcuni amici che vivono in periferia a napoli. Certo è sparita dal centro storico ma se non c'era più spazio per la spazzatura, le nuove discariche non sono ancora attive e gli inceneritori sono ancora da costruire... dove è finita adesso la spazzatura? Qualcuno più smaliziato ipotizza che berlusca abbia riallacciato gli accordi con la camorra che il precedente governo aveva rotto...
    Seconda cosa, già il precedente governo, quello dell'odiatissimo "mortadella" aveva tolto l'ICI sulle prime case fino ad un certo valore. Per esempio io sulla mia casuccia non l'avrei pagata. Si trattava in numeri di un gran numero di famiglie esentate che però costituivano un piccolo gettito per l'erario dato che si trattava di case modeste. Berlusconi ha invece voluto includere nel provvedimento anche le mega ville ed i castelli che invece, pur appannaggio di pochi cittadini, costituivano il grosso del gettito ICI. Gettito che ricordo andava nelle casse dei comuni e che alla fine era l'unico balzello veramente "federalista" che c'era (che ironia, vero?).
    Adesso lo stato deve trasferire più fondi verso i comuni con il risultato che deve tagliare da qualche altra parte: la scuola in primis ma poi anche i fondi della giustizia, della polizia, etc.

    Personalmente penso che berlusconi non solo sia "unfitted" da un punto di vista politico visto il suo enorme conflitto d'interesse ma anche incapace da un punto di vista politico.
    Quando si è mai visto un politico "liberale" come ama autodefinirsi, non promuovere in quasi 10 anni di governo nemmeno una vera liberalizzazione?

    L'uniche che ho visto da una ventina di anni a questa parte sono state tentate da governi di centrosinistra (e fallite per lo schifoso corporativismo ed immobilismo degli Italiani).

    Scusa per lo sfogo, un abbraccione

    ---Alex

    RispondiElimina
  2. applausi Moky, grande post, ho davvero poco da aggiungere.

    RispondiElimina
  3. Cara Moki, bellissimo il tuo discorso su Berlusconi e sul governo Italiano. Ti do ragione quasi su tutto..ma voglio farti notare una cosa che ti fara' capire come la penso sulla conduzione Italiana. Io gia' 40 anni fa mi sarei trasferito in America, gia' allora capivo che avrei vissuto una realta' totalmente differente dalla nostra. E allora non esisteva Berlusconi..era solo un giovane imprenditore alle prime armi. L'Italia allora si stava riprendendo dalle ferite della II guerra mondiale...e la gente si dava da fare in mille modi per riemergere. I films di Toto' e di Alberto Sordi e aldo Fabrizi portavano allegria. Ora, a guardarli, le sensazioni sono differenti perchè differente è la prospettiva futura delle persone. A mio parere l'Italia, malgrado cio' che dicono i politici, è insalvabile, ha imboccato una strada senza via d'uscita. Nessuno che ha piu' il coraggio di andare contro qualcuno o qualcosa...anche i politici. La mafia impera, il pizzo è richiesto sempre piu'- Noi amiamo l'Italia, ci commoviamo ascoltando prima della partita della Nazionale l'Inno di Mameli....ma siamo costretti a gioire anche soltanto per la pulizia di Napoli o per l'annullamento dell'Ici sulla prima casa. Chi si accontenta gode.
    Complimenti ancora per il tuo bellissimo articolo...sei mia figlia e io sono orgoglioso di te...anche se mi sei sempre contro...ha ha ha.
    Papi

    RispondiElimina
  4. Wow Moky!
    Passavo per un salutino di aggiornamento sulle mie splendide donne (tutto bene, entrambi insonni, per differenti motivi ;-) ma penso che hai piu' esperienza di me in materia).

    Penso che un commento su Mr. B. sia doveroso lasciarlo, sempre.

    Propaganda e soldi. Potere.

    Berlusconi incarna quasi al 100% il mio ideale di anti-uomo.
    Quando Berlusconi morira' (spero presto - senza vergogna o rimorso alcuno) Berlusconi (l'idea) continuera' a perpetrare danni e torti alla nazione nella quale ha dimorato.

    Berlusconi non si e' solo arricchito (con mezzi piu' o meno illeciti), ha anche contribuito ed accettato la creazione di un sistema autoreferenziale ed autoreferenziato, occupando lentamente nodi chiave della societa' civile.
    Una sorta di mostro politico partorito dagli incubi di Orwell e dalle farneticazioni del Mein Kampf.
    Berlusconi non e' solo Berlusconi, e' tutto il sistema che ha nel nano pelato la testa dura del suo ariete (mafia, clientelarismo, clero, corporazioni, lobby) e che vede nella cultura e nell'indipendenza intellettuale il suo pericolo principale. (oh, nulla di nuovo, Berlusconi e' sempre esistito, per me la novita' e' - rispetto alla storia - e' che questa volta sta vincendo lui)

    Purtroppo non sono bastati secoli di sociologia e di filosofia per descrivere completamente cosa rappresenti Berlusconi, e non sara' certo un blog a cambiare questa inerzia, ma trovo giusto parlarne, almeno per sapere che non sono da solo :-)

    Enjoy!
    JJ

    RispondiElimina
  5. Era un pò che non passavo. Vedo che ci sono importanti novità! E allora tanti in bocca al lupo e forza e coraggio! :-)
    Mau

    RispondiElimina
  6. post con niente da aggiungere.
    Napoli? a sentire i miei amici napoletani il problema non è risolto...eppoi lui ha fatto ciò che voleva fare la sinistra sei Don Silvio non rompeva fisso CCCAVOLI
    ICI? beh a me non cambia molto... sai € 100 in un anno... mi ha fatto molto di più risparmiare Bersani che mi ha permesso di cambiare mutuo senza nessuna spesa , a carico mio, e di risparmiare € 100 tutti i mesi...
    però non si dice-.
    come non si dice che era già nella finanziaria di Prodi il discorso ICI...
    poi non si dice che se non c'era un governo di sinistra che risanava il buco fatto dal precedente governo...e poi ancora se non c'era Prodi col cavolo che eravamo in europa..e allora sì che sarebbero state rogne...
    le città più sicure poi..mamma mia... così mi devo difendere da qualche ragazotto che con un'arma in mano si sente grande...
    per non parlare di ALITALIA ... non dovevamo venderla ad air france e ora va mezza fallita oppure dobbiamo pagare noi cittadini la cai perchè se la tenga...
    via...
    BERLUSCONI E' un ottimo comunicatore,,,, vorrei vedere con 3 televisioni una miriade di quotidiani...
    ali
    ps. FELICISSIMA DELLA LIETA NOVELLA...

    RispondiElimina
  7. L' alternativa???????

    Prodi?????????

    mahh!!!!!!!!!

    Carlo

    RispondiElimina
  8. Che dire... sottoscrivo anche le virgole e gli spazi tra una parola e l'altra! Good job! :)

    Baci
    Mauri
    --

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. sottoscrivo il commento di adblues!
    cmq è vero: non c'è alternativa. emblematico che nemmeno lo scettico commento di Carlo prenda in considerazione la barzelletta nazionale numero due: Weltroni.
    Italia allo scatafascio.

    Zion

    RispondiElimina
  11. post perfetto... da copiare ed incollare (beh, a parte la roba del cheese che qui in Berlusconia non si capisce tanto...) e per questo triste...

    beati voi, che diore? solo beati voi...

    ciaoo

    RispondiElimina
  12. Sono un po' di corsa, per via del lavoro di traduzione pieno di errori:)) ma ci tenevo a farti gli in bocca al lupo per il semino di zucca di cui hai portato a casa la foto!:))

    RispondiElimina
  13. Almeno tuo padre ha il coraggio di dire che lui ha votato per il Nanetto coi capelli disegnati col pennarello.....
    In fondo e' vero, non siamo mai contenti di nessuno e le cose continuano ad andare a scatafascio.
    Ma io vivo in USA, quindi mi becco Obama.
    Il girino ha un cuore che batte, chissa' che emozione, anche se e' number 4. Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. che mamma sempre super impegnata!!!
    ciao moky!!
    :)

    RispondiElimina
  15. Condivido in pieno sia il Tuo post, sia il commento di ADBLUES.

    Non c'è nient'altro da aggiungere.

    Un abbraccio, a presto! :-)

    RispondiElimina
  16. Finalmente, il mio "commento" ai vostri commenti (grazie per la presenza)

    Alex, ti ringrazio per le informazioni. Come dicevo, e' difficile per me rimanere informata sull'andamento, politico e non, dell'Italia, quindi il tuo commento ha fatto ancora piu' luce su quello che pensavo/deducevo/immaginavo. Anche per me, SB e' totalmente unfit per qualsiasi carica pubblica...

    Fabri, moltissime grazie. A volte scrivo qualcosa e mi chiedo "does it make any sense at all??"

    Caro papi, il fatto che la "vecchia guardia" italiana abbia perso ogni speranza, credo che sia quasi un classico, da copione. La vera tragedia e' quella della disperazione, della perdita di ogni speranza dei giovani italiani, che sono sempre stati la spinta per ogni cambiamento...
    Insomma, dov'e' finita l'anima italiana che ha creato la resistenza durante la II guerra mondiale? Per gli italiani della tua eta' (e non e' un insulto), la filosofia del "chi si accontenta gode" e' accettabile e se vuoi prevista. E' orribile vedere i giovani accontentarsi di un futuro a dir poco buio. Evidentemente, non sono neanche tanto pessimista.

    JJ, primaditutto... posta foto nuove della piccola... e di' alla mamma di tener duro... c'e' la luce alla fine del tunnel... magari la vedrete tra due anni, ma c'e'...
    Ti ringrazio come sempre per la tua analisi tagliente su cosa rappresenta l'idea di Berlusconi (e come dici tu, non e' di certo una novita' in politica, soprattutto quella italiana, ha solo molto piu' potere e connessioni ultimamente.)
    Se Berlusconi fosse rimasto a fare il presidente del Milan, o della Fininvest, credo che nessuno si sarebbe accanito. Ma quando uno sceglie di adoperare il suo potere finanziario, di appellarsi alla demagogia piu' bieca e populista con un partito chiamato Forza Italia (anche gli Us, con tutta il loro patriottismo "God bless the USA", non credo che arriveranno mai ad un livello cosi' basso e patetico...), dando alla propria sete di potere un'apparenza di interesse per la cosa pubblica, quando uno esploita il sentimento di insoddisfazione diffuso nel proprio paese per coltivare il proprio interesse e quello dei suoi amici/parenti/amanti (che novita', vero?), allora questa persona sarebbe da ostracizzare, da coprire di catrame e piume e mandare in giro per tutte le citta' italiane... Il cancro dell'Italia, l'individualismo di cui parlavo, sta alla fine uccidendo questo paese. Fortunati noi che ce ne siamo andati? Forse...

    Momo... sopravvivo grazie alle "mie" montagne di qui e alle immagini delle "tue" immagini sul tuo blog!!

    Ali, grazie anche a te delle (preziose) informazioni. Quando leggo articoli sui giornali online, spesso trovo solo pezzi e bocconi e non conoscendo gli antefatti, non capisco un tubo.

    Carlo... la prima cosa che dovrebbe essere fatta in Italia sarebbe quella di SPEZZARE il sistema di raccomandazioni che manda avanti il paese, instaurare un sistema meritocratico VERO... allora le alternative verrebbero a crearsi... magari un Obama italiano potrebbe farsi strada... finche' la gente accettera' ed usera' le conoscenze per il loro interesse, allora davvero non ci saranno alternative...

    Mauri, thanks a lot!

    Zion... ci deve pur essere un barlume di speranza, no?

    Fabio, e' vero: siamo tornati ad essere oggetto di invidia!! :)

    Regina... grazie!! Con tutti i semini che ho mangiato il 31 ottobre, si vede che uno si e' installato... grazie e in bocca la lupo con le traduzioni (e facci ridere un po'...)

    Koala, infatti,mio papa' e' uno dei pochi che ha il coraggio di dire "I did it"... Ancora un mesetto prima delle vacanze qui, vero?? Chissa' che voglia che hai di tornare... (mixed feelings, immagino...)

    Mat, quasi quasi non vedo l'ora di partorire, cosi' poi dovro' per forza rallentare...

    Andrea, grazie, riconfermi che il mio cervello e' ancora funzionante... a volte!

    RispondiElimina
  17. ho visto che non hai i soldi per telefonare o avere una conn wi-fy, almeno a milano li avevi, inoltre ho letto che in montana Voi donne non potete mettere i leggings, (troppo ose) rischio la galera. "viva la libertà dei puritani.

    RispondiElimina
  18. Caro/a Anonimo/a, do cosa cazzo parli? I soldi per telefonare li ho, e così anche la connessione wi-fi (anzi, abbiamo un intero network a casa, pensa un po, con 5 computer collegati!) e la storia del Montana, se tu avessi letto bene le notizie, e' una proposta di legge, non e' una legge. Il tuo commento dimostra ancora una volta quanto certe persone dovrebbero prima imparare ad informarsi (i.e. leggere con attenzione e davvero capire quello che leggono) prima di scrivere/commentare/aprire la bocca, altrimenti il rischio e', come in questo tuo caso, di sparare cazzate colossali!

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!