martedì 20 gennaio 2009

Le infinite speranze di un'alba

Chi non ama i tramonti? I colori sgargianti, spesso violenti, il significato romantico della fine della giornata e l'inizio della notte....
Quando vivevo in California, ne ho visti diversi bellissimi sulla spiaggia, di fronte al Pacifico, in New jersey invece ovviamente niente tramonti bellissimi, e ho perso l'occasione di osservare l'alba davanti all'Atlantico (troppo pigra?)...

Qui in Arizona invece, alzandomi durante la settimana alle 6, almeno in inverno riesco sempre a cogliere l'alba, dal giardino di casa, dietro le Mule Mountains... che meraviglia! L'alba, l'inizio di una nuova giornata, tutte le possibilita' di fronte, finiti i rimpianti del giorno prima, ci si sente carichi di speranza per le opportunita' che ci verranno presentate...

Oggi e' l'alba di una nuova era: sto guardando l'inaugurazione del nostro nuovo presidente in diretta su cnn.com, e non posso che rallegrarmi del fatto che, si' certo, il razzismo non e' stato sconfitto (troppi sono gli ignoranti in giro per il mondo), si' certo, i cambiamenti saranno lenti e talora impercettibili (per rinfresacarsi la memoria, basta rivedere il discorso di Obama del 4 novembre), nessuno pero' puo' negare che stiamo assistendo all'alba piu' importante forse della nostra vita. Un giorno nuovo sta per iniziare, non solo per noi qui negli US ma, credo, per il resto del mondo.


8 commenti:

  1. come ti invidiooooooo!!!!!!!!!!!!
    dai facciamo a cambio per unpo', un leasing, una specie di flat sharing: 6 mesi qua e poi ve lo ridiamo...
    daiiii!!!!!

    RispondiElimina
  2. Sto aspettando anche io in tv che inizi la cerimonia....peccato che ci sia una saccente Barbara D'urso a commentare!!!
    You know Barbara D'urso?

    RispondiElimina
  3. grande giorno! viva Obama!
    sono felice per tutti noi. sento l'orgoglio delle persone dei diversi colori e mi commuove, perchè Obama rappresenta il mondo di chi è stato sempre messo da parte e ora c'è, e si fa sentire...
    se ti interessa, ti segnalo un blog mammesco molto simpatico, che mi fa ridere e mi fa pensare che i figli sono davvero pieni di sorprese.ti copio il link:http://nonsolomamma.splinder.com/
    ciao!!!
    chiara da bologna

    RispondiElimina
  4. Anche io seguendo le varie fasi della giornata inaugurale di Obama sullo streaming aziendale della CNN mi sono sentito molto felice per gli USA, nello stesso tempo però sono anche triste ed incazzato visto che da noi invece sembra essere ancora notte fonda! Sarà forse colpa del fuso orario? :-)
    Strano perchè mi risultava che il sole viaggiasse da est verso ovest e non viceversa ;-)

    Ringrazio a gran voce il destino che ha voluto che fossi qui invece che in Italia in questo giorno, risparmiandomi quindi le patetiche interviste che il nano ed i suoi sodali avranno rilasciato a proposito dell'insediamento di Obama e che i nostri serviTG avranno probabilmente rilanciato più volte a rullo ed a reti unificate (e per fortuna qui in albergo RAIbufalescional non si vede).

    Un abbraccione dall'Alaska, ah no, Indiana... Mi ero sbagliato vista la temperatura.

    RispondiElimina
  5. Moky, che ti debbo dire?
    Ho concesso ai miei di vedersi l'inaugurazione in ufficio sul maxi schermo. E' stato intenso. mai avrei pensato di credere e trovare ispirazione in un politico.
    qualcuno ha detto oggi che e' proprio nei tempi difficile che i grandi uomini emergono. Obama e' un grande uomo.

    RispondiElimina
  6. Concordo assolutamente!

    In bocca al lupo Obama, adesso arriva il bello ;-)

    RispondiElimina
  7. ieri pensavo proprio che "invidio" voi che vivete lì in questo momento... con un senso di speranza così forte e quest'aria di cambiamento finalemente tangibile...

    bellissimo.

    RispondiElimina
  8. Fabio... mi sa che 6 mesi in Italia ro rovinerebbero!!

    Suysan... ma come? La Barbara D'Urso c'e' ancora?? Certo che deve essere la sua conoscenza approfondita dell'inglese che la mantiene a galla... Chissa' perche' nessuno ha ancora scritto un libro sulle cariatidi italiane, sia del mondo dell'intrattenimento/spettacolo che di quello politico... Coraggio!!

    Chiara, e' stato come vedersi concretizzare il sogno piu' ... incredibile! Controllero' il blog mammesco!!

    Alex, vorrei avere parole di conforto per chi in Italia si sente depresso in questo momento... ma non riesco a trovarne. Se non che e' possibile cambiare. Ma e' necessario avere tanta voglia di lavorare sodo, tanto coraggio e un catalizzatore della volonta' pubblica di cambiare... ok, mi sa che to ho reso ancora piu' triste!! Stay warm!!

    Emigrante, mi e' piaciuto un sacco il tuo post con il pianto greco... da una parte l'esaltazione e dall'altra la disperazione!!

    Gallina, tra noi ci diciamo spesso :ma chi vorrebbe diventare presidente in questo momento? Noi alcuni cambiamenti li abbiamo gia' "verificati", avendo molte conoscenze in famiglie militari... ad esempio, ordini di partenza per l'Iraq e l'Afghanistan, sono stati cambiati con partenze per basi "domestiche"... Insomma, sara' dura, ma noi speriamo!

    Dancin'... pensa che io quasi quasi preferirei non provare questo senso di sollievo ad essere qui... preferirei sapere che la situazione in Italia stesse migliorando...

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!