domenica 13 dicembre 2009

Blah blah blah blah...

Passato il Ringraziamento, e' tutto un corri-corri, sembra, per prepararsi al Natale. Per me, invece, sembra che tutto scorra al rallentatore, con momenti in cui mi par d'essere in una turbina. Difficile da spiegare. La fagiolina ha passato i 6 mesi ed ha una personalita' tutta sua. Anzitutto, pisola di giorno solo se con me, o meglio su di me, oppure se per caso le capita di addormentarsi in macchina o sul passeggino. Se pero' provo a muoverla nel lettino, apre gli occhi sveglia come se non li avesse mai chiusi. Quindi tempo per me durante il giorno ne ho poco, se non fosse per le sorelle e il fratello che spesso la intrattengono. Ho quindi riscoperto l'utilita' dello zainetto, grazie al quale riesco persino a cucinare e a passare il battitappeto - ogni tanto.
Nessun frainteso, pero': la piccola recupera il sonno mancato alla notte, ma ciononostante io ho sempre un sonno ridicolo. Altro motivo per cui non si dovrebbero aver figli oltre una "certa eta' " che non nomino. Ma succede, quindi si balla.

Novita'... ah si': J con l'anno nuovo inizia un nuovo lavoro. Sempre alla base e sempre nella stessa organizzazione, ma attivita' diverse con un capo diverso e, incrocio le dita, colleghi diversi. Purtroppo la natura della bipolare porta con se' parecchia paranoia, pero' c'e' da dire che se io avessi avuto colleghi come quelli con cui ha avuto che fare lui per 2 anni e mezzo, non so come avrei reagito. Uno degli ultimi episodi e' successo quando una collega ha detto, commentando il fatto che J e' diventato anche lui vegan (per gli ultimi 3 anni era vegetariano) : "Vegans are all commis or faggots" cioe', i vegani sono tutti comunisti o culattoni....

Immaginatevi l'ambientino. Tutti ultra-conservative, adorano Sarah Palin, vanno a caccia per divertirsi, tutti monocromatici (niente minoranze, il che all'interno di una base e' assolutamente una rarita')... quindi essere comunisti e/o omosessuali (o vegan), o comunque diversi da loro e' considerato inaccettabile. Un peccato mortale. C'e' un altro collega che ha preso come sua missione persoanle quella di spaventare J sulla soia, che e', grazie al tofu, un fagiolo importante nella dieta vegetarian/vegana. Questo tipo, Tom, ogni occasione che gli si presenta, deve dire a J che la soia fa male e rende gli uomini sterili... come fai a dirlo ad uno che a 48 anni ha avuto il quarto figlio senza riderti addosso? Non so. Io ho suggerito di rispondergli "That's Moky's wish", e' il mio desiderio, cosi' potrei smettere di prendere la pillola, che non mi piace.
Quindi gia' allontanarsi da questo tipo di veleno e' di sicuro positivo. I dubbi pero' ci sono sempre, anche perche' nella job description c'e' il dover andare per 2 settimane al mese a Yuma, che e' a circa 4 ore da qui . Gia' ci sono state lamentele tra i pargoli, del tipo "Ma chi ci preparera' le pancakes al sabato e muffins e scones alla domenica?" IO NO, sicuramente! E se succede qualcosa con un computer... be', si dovra aspettare quando daddy torna. Chissa'.
Pero' bello pero' poter trovare lavoro in un paio di settimane, cosi'.

Poi, per la prima volta in 16 anni, ho conosciuto una italiana in America "in loco" che vuole fare amicizia. Si' perche' finora gli unici italiani in America che ho conosciuto e che hanno detto "teniamoci in contatto" e lo hanno mantenuto, sono stati gli amici blogger (e quelli conosciuti grazie al blog... ). Per non so bene quale motivo, tutte le altre volte che ho incontrato qualche compatriota, non si e' mai concluso niente dal punto di vista "conoscersi". Tra l'altro e' delle mie parti (provincia milanese) ma non si sa se rimarra' qui. E' una storia lunga e convoluta, sposata anche lei con un americano per molti anni, il matrimonio e' in crisi e' sta pensando di tornare in Italia, ma e' preoccupata perche' non sa se riuscira' a trovare lavoro, etc.
Bello pero' parlare in italiano spesso. Mi rendo conto che faccio fatica a farlo con scioltezza se non lo uso quotidianamente.

Chris ha dovuto scegliere le materie elettive (si dice cosi'? mah) per l'anno prossimo, ed ha scelto TV Production II e Latin I. Ha dovuto poi scegliere delle alternative e la sua counselor ha suggerito Theater Tech (costruiscono i set per il teatro, imparano ad ussare le luci etc) e Culinary Art. Non so bene cosa dire. Spero che con tutte le lectures che gli abbiamo fatto e stiamo facendo, capisca che non puo' piu' procrastinare, che ora e' il momento di darsi da fare e portare a casa dei voti non solo decenti, ma superiori. Tra l'altro sembra che in Arizona, se uno si diploma nel top 10% della sua classe (e si intende tutti i diplomandi dell'anno), oppure se il suo gpa, Grade Point Average, la media dei voti, di tutti i 4 anni e' 3.5 e passa tutti gli esami dei 4 anni con una certo punteggio, puo' andare in una delle universita' qui instate (Arizona State in Tempe, University of Arizona in Tucson oppure Northern Arizona University in Flagstaff) TUITION FREE!! Agggratis!! Rimarrebbero da pagare i libri, il vitto e l'alloggio. Parlando con un'amica che ha un figlio nella UofA di Tucson, e' un risparmio di quasi 10mila $$ all'anno.
Io pero' non lo vedo sbattersi piu' di tanto, Chris. Ogni tanto lo vedi studiare, ma di solito e' li' al computer o altro aggeggio giochifero a "rilassarsi".

Vivian e' stata scelta dalla sua maestra per rappresentare la sua classe nello spelling bee della scuola, la gara in cui si utilizza la propria capacita' di fare lo spelling. C'e' da dire che per essere in terza e' abbastanza brava, ma niente di che. La cosa piu' bella e' che l'altro giorno si esercitava con Emily che faceva da "maestra" e Violet che faceva il pubblico.

Ora sto per crollare e vi lascio con il video di Vi-Vi al Thanksgiving, alle prese con il suo primo cibo "normale", e cioe' mashed potatoes, il pure'.
video

12 commenti:

  1. Bello sentirti ogni tanto!

    Ma lo sai che mi pare strano che in un ambiente "diverso" (inteso come diversity) e formale come quello della base possano essere tollerati certi commenti e comportamenti?
    Auguro a J. un sacco di successo nel nuovo job, l'importante è partire con il piede giusto e con positività.

    E' buffissimo leggere delle scuole americane, così differenti dalle nostre, sia in termini di materie che di metodo; come tu sai non ho ancora deciso quel'è il sistema che mi piace di più ;-)
    Comunque è veramente notevole il fatto che vi sia un sistema chiaro e "scientifico" per identificare gli studenti meritevoli della borsa di studio; qui da noi, nonostante sulla carta vi sia il metodo, poi le borse le prendono sempre i "soliti" raccomandati, quasi sempre per niente meritevoli!

    Un abbraccione!!!

    ---Alex

    RispondiElimina
  2. ma come funzionano queste gare di spelling nelle scuole? le fanno perchè le parole si pronunciano in una maniera diversa rispetto alla parola scritta?


    va bene che sono dei ragazzi, però non capisco dove sia la difficoltà..in fondo basta leggere dei libri per imparare i vocaboli


    mike

    RispondiElimina
  3. moky, mamma mia non sapevo dei colleghi di J! Brivido!!
    Fra l'altro se a Chris cambiano TV Production con Culinary Art i pancakes li puo' preparare lui ;)

    mike, don't get us started on the spelling bee :)
    Moolto + difficile di quel che sembra.

    RispondiElimina
  4. cavoli hai avuto il tempo per questo bel post! evviva!!!
    per quanto riguarda j, ha tutto il mio incoraggiamento virtuale. è durissima sentirsi "soli" nelle scelte di vita nel posto di lavoro. Però senz'altro la dieta vegan lo aiuterà a rimettersi in sesto, ne sono sicurissima!!!
    Mi spiace per la piattezza dei colleghi, dev'essere snervante davvero e poco incoraggiante.
    Meno male che ha una famiglia come voi...chissà che gioia per lui avere dei figli con te. E avere te!!! ^_^

    Spero torni a scrivere presto. Ti aspettiamo!!!

    RispondiElimina
  5. in primis in bocca al lupo al maritozzo per il nuovo lavoro (sicuramente sarà migliore... difficile regredire rispetto ai vecchi colleghi, no?) e complimenti per la piccola mangiatrice di patate (emula Van Gogh!) e poi, beh che dire? sullo spelling sono dubbioso anch'io ma ho imparato che per hli americani/inglesei le parole più difficili da compitare (si dice così in italiano!) sono quelle per noi più semplici, ovvero di matrice latina, quindi tu potresti aiutare molto!

    RispondiElimina
  6. Alex, purtroppo per via delle leggi e regole contro l'harassment, J avrebbe potuto relicare facilmente qualcosa tipo "Better than being a whore like you", ma si sarebbe poi trovatonei casini (essendo la controparte donna e di origine ispanica, 2 strikes).
    Sono anche io con te, ogni tanto mi ritrovo a dire a Chris "in prima superiore io non facevo altro che studiare, non avevo neanche il tempo per pisciare!!"...Po pero' mi sembra che sotto l'aspetto "preparazione per il futuro" la scuola americana offra di piu'... noi ci preoccupiamo ovviamente comunque.

    Mike, per noi italiani che imparamo l'inglese sembra stupido, ma per chi cresce parlando la lingua, le regole di come va scritta una parola sono da imparate a a memoria.
    Ti faccio un eempio banale: il finale in "-ugh", nella parola "borough" si pronuncia "boro", nella parola "through" si pronuncia "thru", in "bough" si pronuncia "bau", oppure in "laugh" si pronuncia "laff"...
    Poi dice bene Fabio nel suo commento,ci sono miriadi di parole di origine latina o greca, che per noi sono ovvie e banali, ad esempio "temperature", che viene pronunciata "tempraciur", che deve essere imparata a memoria, non ci sono regole che ti possono aiutrare. Ecco la ragione dei "spelling test" settimanali alle elementari e degli "spelling bee", come gare locali fino a quelli nazionali, ogni anno.Per quanto riguarda leggere dei libri... dipende dai ragazzi, no? Mio figlio deve avere una ragione per leggere, altrimenti preferisce, purtroppo, giocare con il computer o altro.

    Palbi... e' vero!!E' la classe alternativa pero', e per il 10th grade!!

    Zion... grazie per le parole cosi' positive... dopo 16 anni di matrimonio, pero', ormai sono diventata, parole sue, "my pain in the ass"... ma la lontananza avvicina, quindi chissa', questi viaggetti a Yuma saranno benefici!!

    Caro prof. Fabio, hai perfettamente ragione. In piu', devono imparare tutti i seffussi, prefissi... anche quelli di origine latina/greca...vedremo. Intanto si devertono e migliorano.

    RispondiElimina
  7. Adoro i tuoi Blah blah... e Violet è stupenda!

    RispondiElimina
  8. grazie del post, ancora piu' apprezzato vista la mancanza di tempo! in bocca al lupo a J.
    ps what a whore! ma non vale la pena incazzarsi, proprio no.

    RispondiElimina
  9. capito, grazie delle risposta ;)

    in effetti per un americano nativo non deve essere cos' facile..

    RispondiElimina
  10. Io sono impressionata da Chris che lava le cose e le mette a posto!!!
    Beata te che hai dei figli che ti aiutano!!!
    Io continuo a lottare coi miei due casinisti.
    bella Vivi che mangia la patata, una bambolina.
    Son convinta che J. si trovera' senz'altro meglio, visto chi si lascia dietro...
    Qualche volta ci sono delle persone cosi' ottuse qui. Da noi ci sono i razzisiti che odiano chiunque non sia nato e cresciuto qui, in particolare gli stranieri come me.
    Blah blah blah, meghlio che smetta qui.
    bacini alla famigliola
    PS Io ho fatto amicizia con una tipa sarda, strana la vita. Anche per me parlare in sardo e' strano!!!

    RispondiElimina
  11. come'è bella. tanti auguri cara Moky. ali

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!