martedì 2 marzo 2010

Tanti Auguri, Dr. Seuss!!

Theodore "Ted" Seuss Geisel. Dr. Seuss, Theo. LeSieg.

In Italia credo non lo conosca nessuno se non, forse, per alcuni film che Hollywood ha sfornato negli ultimi anni ("The Grinch" con Jim Carrey, "The Cat in the Hat" con Mike Myers, "Horton hears a Who"), ma Dr. Seuss e' uno degli autori se non L'AUTORE piu' amato dall'infanzia americana (nonche' dai genitori riconoscenti) da piu' di 60 anni. Le decine e decine di libri, da lui scritti ed illustrati, sono ricchi di immagini colorate ed assurde e straripano di rime ridicole e facili da ricordare e da ripetere, perfette per gli "early readers", i principianti, visto che la lingua inglese si impara attraverso la ripetizione fino alla noia (termine non esistente nei libri di Dr. Seuss ) dei suoni collegati alla parola (parentesina doverosa: da qui la necessita' degli "spelling test" che gli italiani non capiscono). Prima di Dr. Seuss, i libri per bambini erano noiosi; con lui, si e' aperto un mondo di storie divertenti, incredibili ma perfette per le menti fantasiose dei piccoli.
Io lo adoro, da quando l'ho conosciuto, leggendo i suoi libri a Chris piccolino: con certezza posso dire che mi ha aiutato incredibilmente nello sviluppare "l'orecchio" per le particolarita' sonore della lingua inglese e sicuramente e' stato cruciale nella mia formazione di un inglese quasi madrelingua (non a detta mia, ma di altri). Consiglio questo sito per chi vuole saperne di piu'

E se avete bambini che stanno imparando l'inglese, oppure se volete voi stessi impararlo meglio, ve lo consiglio: no, non e' Alessandro Manzoni o William Styron, ma la facile, ritmica e divertente lettura vi aiutera'. Garantito.

9 commenti:

  1. interessante! vale anche per un accento milanese fortissimo come il mio??? potrei imparare qualcosa??? :-)

    RispondiElimina
  2. Certo che si', Zion!! L'accento milanese non conta, e' il ritmo delle parole... sai l'errore che fanno spessissimo gli italiani quando vogliono dire qualcosa in inglese e' quello di tradurre la frase dall'italiano, causando cosi' l'uscita di frasi incomprensibili e arzigogolate.... con 200 parole (usate in The cat In the Hat) Dr. Seuss ha scritto un libro!!

    RispondiElimina
  3. Da brava italiana non ne avevo mai sentito parlare ma credo che mi farebbe molto bene leggerne qualcosa

    RispondiElimina
  4. Barbara Kingsolver descrive certe fasi dela sua educazione della figlia come un libro di Dr. Seuss: "not in the box, not with the fox, not in the rain, not on the train..." o qualcosa del genere, quando doveva fermare la sua 2-enne sempre sull'orlo della catastrofe. Io ho adorato Dr. Seuss quando l'ho scoperto a Baltimora, con mio nipote piccolino in visita. I do not like green eggs and ham! Bac da Tucson, Letizia

    RispondiElimina
  5. cghe carino il sito! sì in effetti qui è noto quasi solo per il Grinch.

    RispondiElimina
  6. Forte! non lo conoscevo!
    Ho provato a fare un pò di giochini....orco...mi sono intruppata!!! IIHHH
    Grazie!
    ciao
    Giusy (Asti)
    http://giusymargeorge4ever.spaces.live.com/

    RispondiElimina
  7. vado subito a visitare il sito. Io la mia grande sta iniziando a leggere all'asilo e tra lo spagnolo e l'italiano non so come fare a introdurre lo spelling in inglese!!

    RispondiElimina
  8. Ho conosciuto Dr. Seuss grazie a Mark e Leti...verissimo! Erano per Lorenzo ma me li sono goduti anch'io!
    Adesso che sto studiando l'inglese, approfitto della tua idea...userò i suoi libri per impararlo.
    Brava.
    Bacino,
    Chiara

    RispondiElimina
  9. Dr. Seuss e' anche stato tradotto in italiano, prima del film "Grinch". Non mi ricordo qual e' stato il libro ad essere stato tradotto pero'..
    Asp.. guardo..
    Ah! Ecco! I libri di Dr. Seuss in italliano sono "Prosciutto e uova verdi" e "Il gatto e il cappello matto". A me sembra un po' strano tradurre dr. Seuss.. e poi a me, onestamente, non piace. Sara' che sono un po' pignola e preferisco che i miei bambini imparino parole vere e non inventate, anche se capisco le motivazioni ("sonore") che ci stanno dietro..

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!