sabato 24 aprile 2010

Responsabilita'

Riferendomi al mio post precedente, piu' ci penso e piu' capisco che noi genitori abbiamo una responsabilita' enorme (duh?!) nei confronti dei nostri figli, una responsabilita' che non si ferma quando diventano maggiorenni, una responsabilita' che comporta il favorire e mantenere non solo una relazione sincera e positiva con noi genitori, ma anche tra di loro. Il fallimento di questa relazione e' il fallimento, almeno in parte, del nostro "lavoro.


6 commenti:

  1. questa è una affermazione forte. Anche perchè specialmente da grandi le relazioni possono cambiare in base alla personalità di ciascun figlio, che diventa adulto, con proprie abitudini e proprie idee.
    Perciò penso che se un genitore fa del proprio meglio per favorire la relazione tra i fratelli e loro, da adulti, la guastano, non penso ci sia da colpevolizzare il genitore, nè il genitore deve colpevolizzarsi. Ripeto, sempre se e quando ha fatto di tutto per agevolare la stessa relazione finchè li ha avuti sotto l'ala.

    A un certo punto della vita, ognuno di noi diventa artefice del proprio destino!!!

    E comunque la piccola è a dir poco stupenda :-)

    RispondiElimina
  2. Hai ragione Zion. I figli non possono essere colpenvolizzati... a meno che non abbiano mai cercato di cementare la relazione tra i figli e/o abbiano agito, come dicevo nel post precedente, in modo non equo. Le azioni valgono piu' delle parole, anche in questo campo. Certo che se invece uno fa di tutto per concimare (tanto perche' siamo in primavera) il rapporto tra fratelli e sorelle e poi non funziona,allora certo la responabilita' e' dei figli. Io l'ho visto con una nonna e le figlie, che si sono sempre odiate tutta la vita... e la nonna era quella che diceva una cosa ad una, un'altra all'altra...

    RispondiElimina
  3. intendevo i genitori non possono essere colpevolizzati.... ecco cosa succede quando fai 10 cose contemporaneamente!!!

    RispondiElimina
  4. ahh che faccione la piccola ^^
    Io ho molte questioni aperte con i miei genitori. Non le risolveremo mai ma va bene lo stesso...anche il figlio non e' un mestiere facile!

    RispondiElimina
  5. Uhmmm...

    Terreno scosceso ed impervio questo.

    L'educazione fornita da piccoli dovrebbe in teoria lasciare un impronta permanente nell'adulto...

    Certo dipende anche dalle influenze successive.

    Mah...

    Perplesso.

    ---Alex

    RispondiElimina
  6. Palbi e Alex, anche io mi ritrovo a contraddirmi spesso sull'argomento. Mi aiuta "parlarne"... :)

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!