martedì 30 agosto 2011

Un articolo controverso

Quasi un mese dall' ultimo post... la scuola e' inziata da 3 settimane e non ho piu' un briciolo di tempo, tra Violet che sta attraversando furiosamente il periodo chiamato "terrible two's" e si e' autoproclamata Commander in Chief di casa, e tutte le varie attivita' (tenute al superminimo, ma matematicamente, basta moltiplicarle per 3 a diventano un impegno travolgente) dei tre piu' grandi... e ovviamente le solite attivita' giornaliere "normali", tipo cucinare o assicurarsi che ci siano mutande e calze puliti nei cassetti, che i bagni siano semi-decenti, etc. Non c'ho manco tempo per fare pipi', e non scherzo!!

Nonostante tutto , sono riuscita a scrivere il solito articolo per la newsletter della Co-op, e se posso dirmelo da solo, e' forse l'articolo meglio scritto (da me) degli ultimi 3 anni... scritto cosi' bene, che l'editore della newsletter non puo' pubblicarlo... "Too controversial", e' stata la ragione... troppo controverso. Non vogliamo fare sentire in colpa o offendere chi mangia e/o produce carne e prodotti animali, mi e' stato detto. Mi chiedo quanto siano offesi gli animali che vengono ammazzati... 
In effetti, lo scopo di questo articolo e' quello di comunicare la mia esperienza e come questa esperienza mi abbia marchiato e trasformato, anche dopo decenni,  di evocare delle sensazioni comuni con chi lo legge, e possibilmente provocare pensieri e conversazion. Insomma, se riuscissi a far pensare alla "faccia sul tuo piatto" (il libro "the face on your plate" by Jeffrey Masson e' un bellissimo libro) ad almeno una persona, farei i salti di gioia.
Sono comunque stata pubblicata su questo sito.  Yay!! Se lo leggete e siete (ancora) onnivori, fatemi sapere quanto vi ho offeso!!

Questo succede anche nella scia dello special fatto dal direttore medico di CNN intitolato "The Last Heart Attack", in cui Bill Clinton ha confermato di essere ormai vegan e in cui Dr. Esselstyn (che ho conosciuto e di cui ho parlato qui) ha detto, senza alcun dubbio, "Heart disease is a food-borne disease", le malattie di cuore sono malattie portate dal  cibo.
Se volete vedere l'intero special (circa 42 minuti), cliccate QUI (scorrete la pagina giu' per trovare il video).

Ora vi lascio e vado a godermi la piscina  e il sole caldo...

8 commenti:

  1. da onnivoro convinto, l'articolo mi pare assolutamente innocente, interessante e anche relativamente poco "militante". boh valli a capire

    RispondiElimina
  2. anche a me l'articolo non sembra cosi' troppo di parte da non essere pubblicato... ho letto di peggio!
    questo l'ho letto tranquillamente e, anche se mangio ancora carne, non mi sento offesa. hai esposto chiaramente il tuo punto di vista e hai lasciato spazio per riflettere, quello si...

    non sapevo foer avesse scritto un libro del genere! ho letto "troppo forte incredibilmente vicino" e ho visto il film di "ogni cosa e' illuminata" e mi sono piaciuti entrambi molto (e' sempre lui?), quindi mi incuriosisce ora questo suo libro....

    RispondiElimina
  3. Ciao anch'io sono onnivora, non mi sono sentita offesa per niente e come dicevi in questo post mi hai dato diversi spunti e argomenti su cui riflettere.
    Mi é piaciuto il tono dell'articolo nel quale tu spieghi il tuo modo di vedere, ma senza voler imporre le tue idee, complimenti.

    RispondiElimina
  4. essenzialmente sono d'accordo con gli altri. Io sono un onnivoro convinto, non potrò mai essere vegano, ma credo che ciascuno di noi abbia il diritto di avere la propria opinione e di vivere la propria vita come meglio crede. Io mica mi sento offeso hai espresso le tue opinioni senza imporre niente. In ogni caso complimenti ottimo articolo.

    RispondiElimina
  5. il tuo articolo e' bellissimo! Nonostante abbia iniziato una alimentazione quasi-vegan (piante soprattutto, niente latticini uova e carne da 5 anni, ma include ogni tanto molluschi e pesce) per motivi di "compassione", soprattutto verso le mucche e le galline delle factory farms, devo dire che la dieta vegan ci ama! Siamo tutti piu' sani e manteniamo il peso forma molto piu' facilmente mangiando vegan!

    RispondiElimina
  6. coem al solito, ho dimenticato la firma nel post prsedente... Letizia

    RispondiElimina
  7. Moky, come sai, io sono di parte....
    L'articolo è equilibrato e, da quanto scrivono gli onnivori qui sopra, non è offensivo!
    Comunque sia GO VEGAN!
    PS: Era ora che ti rifacessi viva qui!

    RispondiElimina
  8. @Fabrizio: infatti, l'ho pensato anche io. Magari un articolo cosi' avesse il potere di "convertire"!! Non sono mica Oprah!! E' che la coop e' cosi' nuova ed e' gia' in una posizione di difficolta' finanzairia, che hanno paura di perdere anche un solo cliente carnivoro... :)

    @Marica: tu sei "viziata", vivi in California che gia' e' progressiva di natura, qui viviamo tra i cow-boys (sul serio!) e idee o ideologie o filosofie "diverse" sono viste come stranezze tollerabili solo come tali. E l'articolo vuole proprio essere uno spunto, per chi vuole riflettere, vero!! SI', Foer ha scritto questo bellissimo libro, oltre agli altri che menzioni. Leggilo, prova in inglese, dai!! :)

    @Mrs. Owens: ciao e benvenuta, e soprattutto grazie del commento. Pensa che mi e' stato detto, come giustificazione del rifiuto a pubblicarlo, "Usually you skirt your beliefs in a way that is not offensive", quindi sono contenta di sapere di non avere offeso nessuno anche solo involontariamente!

    @MJ: ciao e benvenuto! Grazie anche a te per la conferma che questo articolo non sia offensivo... Pensa che anche io solo 6 anni fa pensavo che i vegani fossero un gruppo di tree huggers leggermente pazzi... quindi mai dire mai!! ;)

    @ Letizia: in effetti sei stata la causa dell'articolo e la chiusura, visto che e' stato tuo il commento "A vegan diet is the diet that loves you back"!! Avrei dovuto citarti come reference!!! :) Sai che il 30 ottobre a Tucson c'e' John Robbins ("Diet for a New America" "Food revolution") che parla? Ti scrivo che magari andiamo tutti insieme!!

    @Titti: tu di parte?? NOooo... Be', io allora sono soddisfatta, non ho offeso gli amici onnivori ed ho compiaciuto quelli vegan!! Yay!

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!