domenica 19 febbraio 2012

Whitney, Amy, Michael... the damage done.

Un'altra artista, con un talento enorme bruciato prima del tempo. E ascoltando questa vecchia canzone di Neil Young mi accorgo di non capire le ragioni della scelta di un lento, inevitabile suicidio. Non capisco. E' un peccato.
"Every junkie's like a settin' sun", ogni tossico e' come un sole che tramonta... la sua bellezza passa velocemente e torna l'oscurita'.

(Questa canzona mi scaraventa indietro di 35 anni, quando mia sorella Marinella la suonava e cantava, e io la canticchiavo senza capirne il significato...)




The needle and the damage done


I caught you knockin'

at my cellar door

I love you, baby,

can I have some more

Ooh, ooh, the damage done.



I hit the city and

I lost my band

I watched the needle

take another man

Gone, gone, the damage done.



I sing the song

because I love the man

I know that some

of you don't understand

Milk-blood

to keep from running out.



I've seen the needle

and the damage done

A little part of it in everyone

But every junkie's

like a settin' sun.







3 commenti:

  1. d'accordissimo, e poi mi posti neiiiiiiilll !! I heart you ! :-)

    RispondiElimina
  2. @ Zion: davvero triste... e' un tunnel con una via d'uscita strettissima, in pochi ce la fanno... :(

    @Fabio: sei il mio "soul mate" blogghifero! :)

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!