venerdì 14 dicembre 2012

"... They had their entire lives ahead of them..."

La scuola elementare vicino a casa, dov'e' andata Emily e dove sta ancora andando Vivian e dove andra' Violet in agosto 2014 ha circa 650 studenti. Come quella in Connecticut.
L'eta' dei bambini va' dai 5 ai 12 anni.  Come quella in Connecticut.
Spesso sono a scuola, conosco personalmente la preside, la counselor, l'infermiera, le segretarie e alcuni insegnanti e diversi studenti. Come le vittime della sparatoria di oggi.

Ogni mattina i bambini entrano in classe con la presunzione, LA PRESUNZIONE,  capite?, di rientrare a casa dopo 6 ore a scuola.

Per 20 di questi bambini, e per le loro famiglie, oggi e' stato l'ultimo giorno.

A causa di un ragazzo sui 20 anni, 20 bambini non sono tornati a casa oggi pomeriggio.
Io posso riabbracciare i miei e urlargli dietro quando non puliscono la camera, possiamo celebrare il Natale insieme, e posso continuare ad essere la loro mamma.

Un ragazzo sui 20, con accesso ad un fucile semi-automatico e due pistole (una simile a quella usata a Tucson per uccidere 6 persone e ferirne 13), ha deciso il futuro di questi bambini, e delle altre vittime adulte, e delle loro famiglie.

Si' va bene che non sono le armi ad uccidere, ma chi preme il grilletto. Ma se fosse un attimino meno facile comprare una di queste armi, se non fosse consentito in tutti gli stati di avere indosso armi a chiunque, se non esistessero Gun Shows, "Fiere delle armi", che come se fossero la Fiera del Mobile o quella dell'Artigianato, dove e' possibile acquistare armi DI TUTTI I TIPI (guardate bene questo video di uno dei più grossi gun shows degli US, che organizza fiere in 4 stati, incluso l'Arizona.... Una cosa DA BRIVIDI!! "A great family entertainment" Un gran divertimento per l'intera famiglia! Ma stiamo scherzando? No. Tutto vero, tutto tristemente vero.), incluse armi d'assalto, armi da guerra... Se non fosse facile "imbattersi" in armi potentissime tanto quanto imbattersi in un Starbucks, forse molte di queste tragedie non accadrebbero.

Come al solito si stanno gia' armando (pun intended!) i difensori del Second Amendment, i lobbisti della National Rifle Organization contro i "bleeding hearts liberals" che vorrebbero mica togliergli il diritto alle armi, ma soltanto limitarlo un po'.... Chissa' quante telefonate ed email saranno gia' intercorsi tra i CEO delle industrie di armi e i vari politici che si sono comprati...

E poi ho sentito una testa di rapa su CNN stamattina che diceva che bisogna "addestrare" gli insegnanti a reagire a situazioni del genere! Si' perche' gia' non fanno abbastanza, no?  Gia' perche' e' piu' facile reagire che invece andare a monte del problema...

Ma diobono.

QUI il video della dichiarazione di Obama oggi pomeriggio. Scommetto anche lui pensava alle sue bambine, perche' ha fatto fatica a non piangere.

Collegandomi col post precedente, forse preferirei avere Berlusconi al governo, che ricevere la notizia di un'altra sparatoria cosi'. Mah.





6 commenti:

  1. moky, sai che ho pensato la stessa identica cosa, meglio berlusconi che un'altra sparatoria. Nn so perche' ho avuto questo pensiero, e' una stupidaggine, ci potremmo sbarazzare dell'uno e dell'altra, ma l'ho pensato.

    E quanto e' stato importante oggi andare a scuola da mia figlia e poterla abbracciare. Ho pensato a quei genitori che invece non possono piu' farlo. Ho pianto oggi per loro

    valeriacrive

    RispondiElimina
  2. non mi capacito. e' cosi' facile entrare in una scuola armati e fare fuoco? da quando sono mamma non so di cosa preoccuparmi prima :(
    sono vicina alle famiglie delle vittime. sento che i bimbi (ma non solo) sono davvero figli di noi tutte

    RispondiElimina
  3. Sono in pieno dibattito con il marito americano di una mia amica spagnola che dopo i fatti di ieri vuole comprarsi una pistola ... Per certe cose gli Americani perdono proprio ogni briciolo di buon senso! :-(

    RispondiElimina
  4. Moky anche qui si è parlato tanto di questro tragico evento. Concordo con tutto quello che hai scritto. Penso che la libera vendita di armi andrebbe FORTEMENTE limitata. Molto fortemente. Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Moky, quanto a me tu sai già come la penso. Che rabbia.

    RispondiElimina
  6. il capo di un'associazione chiamata gun friends o simili (tipo NRA per intenderci) si è dichiarato dispiaciuto che non è passata la proposta di legge di poter portare armi nelle scuole. fosse stato così i ragazzi avrebbero potuto difendersi... sono. senza. parole. :-0

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!