mercoledì 13 marzo 2013

Lettera dal sen. McCain


Qualche giorno fa ho scritto una lettera ad uno dei nostri senatori (ce ne sono 2 per ogni stato), di nome lo conoscerete di sicuro, perche' e' stato il candidato repubblicano per la presidenza nel 2008 (quando ha perso contro Obama). 
Oggi mi e' arrivata la sua risposta. Niente di che, in effetti, ma continuo a sperare che davvero in qualche modo questo congresso fallimentare riesca a raggiungere un accordo, anche se per lui la paura principale e' la sicurezza nazionale, e per noi e' come arrivare a fine mese. 


Dear Mrs. S.:
 
Thank you for writing to me to share your views on the serious issues surrounding the federal budget deficit and federal debt. Many of you have written to me with your very personal stories about how Sequestration will impact your family, friends, and neighbors. I appreciate hearing from you.
 
As you know, on August 2, 2011, the Senate voted to raise the debt ceiling by $2.1 trillion in order to cover the projected borrowing needs of the United States government through 2013. The bipartisan agreement reached in the bill called for a formation of a select committee made up of Members of Congress from both Houses and both parties to determine how the federal budget can be reduced by $1.2 trillion over the next 10 years. The select committee, unfortunately, failed to reach an agreement on a plan for the $1.2 billion in cuts. I am disappointed that they were unable to agree to a bipartisan solution, something which was critically needed when we are facing crushing debt of over $16 trillion dollars and tough economic times.
 
This failure has now triggered automatic spending cuts of $85 billion in FY 2013 across the federal government including the defense department. In order to comply with these mandated cuts, many agencies have notified their employees that they will be making the largest cuts to personnel costs, including using furloughs to reduce payroll. I regret that Federal employees, including thousands of hard working Arizonans, are being punished for the failures of Congress, and I am continuing to work to avoid these destructive cuts. I also fear that these cuts, because they have not been carefully vetted, may be harmful to our national security.
 
Again, I thank you for your valued input. Please feel free to contact me in the future regarding this or any other issue of concern.
 
 
Sincerely,
John McCain
United States Senator
 
JM/js


14 commenti:

  1. Almeno negli states si degnano di rispondere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, rispondono sempre e anzi, quando anni fa (eravamo ancora in NJ), mio marito non aveva ricevuto il passaporto 3 giorni prima di prendere il volo per l'Italia, aveva contattato il nostro rappresentante al congresso, e il suo ufficio si e' coinvolto ed e' riuscito a fare arrivare il passaporto in tempo. Insomma, visto che li eleggiamo, li paghiamo e ci rappresentano, almeno cercano di "dimostrare" di ascoltarci...

      Elimina
  2. aggiungerei che si degnano anche di leggere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si', soprattutto nel caso dei rappresentanti locali.
      Il fatto e' che qui in Arizona, il sequestro colpira le varie comunita' pesantemente, soprattutto quelle piu' piccole come Sierra Vista che non ha la possibilità di compensare il business perso... e sono sicura che McCain avra' ricevuto centinaia di lettere piu' o meno incazzate...

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Indipendentemente da quello che dice, da italiana resto sconvolta dal fatto che abbia anche solo risposto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero. In Italia non avrei nemmeno pensato di scrivere una lettera ad un politico, sapendo che non solo non avrebbe mai risposto, ma che sarebbe stata cestinata subito!
      Ma forse il mio atteggiamento era sbagliato a priori, non so...

      Elimina
  5. sì sì.. va bene, benissimo che abbia risposto (noi ce lo sogniamo) tutto ok, ma quello che scrive è da vero COGLIONE repubblicano. e scusa il francesismo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' certo che un repubblicano sarà sempre un repubblicano. Nella mia lettera originale non credo di aver precisato di essere una democrat, quindi immagino che siccome mio marito lavora per il Department of Defense, avrà presunto che siamo republicans (il 75% di chi lavora per il DoD e' di destra..duh?!? Gli altri.. soffrono...) quindi il tono della lettera rispecchia quello in cui crede, e quello che pensa che noi crediamo...

      E' un gran coglione, che abbiamo rischiato diventasse presidente!!

      Elimina
  6. Sono d'accordo con fabio r.: apprezzo che abbia inviato una lettera di "risposta", ma in realtà la risposta non c'è, allora si poteva risparmiare anche la spesa postale...
    Se essere a contatto con la base della popolazione significa questo, mi pare solo un teatrino, anche se recitato con molta eleganza (ma forse con una lettera standardizzata).
    Sono troppo dura e pessimista, Moky?
    Mila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mila, fortunatamente si e' tutto svolto via email... niente spese postali per me o per loro!! :)

      Sono convinta che McCain abbia letto la mia lettera personalmente, che la risposta sia stata "battuta" da lui personalmente, ne dubito. Puo' senz'altro essere una risposta standard... ma almeno la mia voce l'ha sentita. Che poi continui ad essere un douche-bag, non ho dubbi nemmeno su questo, tant'e' vero che, nonostante sia la moglie che la figlia siano in favore del matrimonio tra omosessuali, lui e' sempre contro...

      Elimina
  7. Ciao, ti ho nominata per il Liebster Award... non mi offendo se non rispondi :)
    http://paroleperaria.blogspot.it/2013/03/liebster-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fra, ora vado a guardare... scusa i miei tempi... rilassati!!

      Elimina
    2. Fra, ho riletto il commento e siccome ho la tastiera inglese, sembrerebbe che ti ho detto di rilassarti, invece rilassati=aggettivo maschile plurale riferito ai miei tempi...

      Elimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!