venerdì 4 ottobre 2013

La realtà della chiusura del governo americano: riflessioni dalla trincea.

**AGGIORNAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO** ... La paga retroattiva e' stata per il momento solo approvata solo dalla House of Representatives... questa proposta di legge dovra' passare dal senato... io cantavo vittoria troppo presto... 

**AGGIORNAMENTO DI SABATO 5 OTTOBRE** Questa mattina il congresso ha approvato la paga retroattiva per i lavoratori lasciati a casa dallo shutdown!!
Certamente sono felice, e meno preoccupata, ma dal punto di vista politico, questo shutdown viene riconfermato come una buffonata, o per usare il termine usato da Obama, una farsa. Respiro meglio.

E cosi' finisce anche il quarto giorno del government shutdown, la chiusura del governo americano: in pratica e' da martedi' che Jim e' a casa dal lavoro, a tutti gli effetti un "licenziamento temporaneo", per lui e per piu' di 3000 impiegati "civili" del Department of Defense e "contractors", (cioe' chi lavora per ditte che hanno un contratto col dipartimento della difesa) ... e queste cifre riguardano solo la nostra cittadina di 45000 abitanti, dove praticamente tutti i business sono aperti grazie alla presenza della base di Fort Huachuca.

Perche' dopo essere sopravvissuti al sequestro di cui avevo parlato qui (e giovedi' abbiamo ricevuto il primo stipendio intero, da luglio....) non potevamo continuare a vivere la nostra vita regolare, no: da martedì siamo senza stipendio, senza sapere quando si tornerà alla normalità..... e' vero che piove sempre sul bagnato.

E immaginatevi, al mattino le strade hanno adesso un qualcosa di alieno, solitamente, quando porto Violet alla sua preschool alle 8:15 circa di ogni mattina, sullo stradone che porta alla base, mi accodavo a decine di auto/moto che si muovevano in direzione del cancello di entrata della base.... vi sembrera' niente, ma questo e' traffico per noi! Da martedi', sono spesso la sola macchina che si muove, in entrambe le direzioni.

Cosa sta succedendo qui in America?

Vediamo come posso riassumere l'assurda situazione che stiamo vivendo in poche parole.... mmmmmh... ecco: in America il governo e' stato preso in ostaggio da una minoranza di frignoni.

Proprio così, e' proprio come se avessimo al governo un gruppo di bambini tra i 2 e i 5 anni, proni ad attacchi di ira e di crisi semi-epilettiche ogni qualvolta il genitore osi dire "no" alle loro richieste piu' assurde, nel loro caso la loro richiesta, che e' in realta' un'ossessione (pensate, negli ultimi 3 anni hanno cercato di abrogarla piu' di 40 volte!!) con l'abrogazione della legge che ha riformato, seppur imperfettamente, la sanità nazionale, legge chiamata Affordable Care Act o, spesso con significato dispregiativo, Obamacare.

Le cose sono andate così: l'anno fiscale governativo finisce il 30 settembre, e ovviamente un budget deve essere approvato entro questa data: nelle settimane precedenti il primo ottobre, tutti i tentativi di passare un budget sono andati a puttane perché il budget proposto dai democratici era un budget clear, senza condizioni, mentre tutte le proposte di budget dei repubblicani, che hanno un odio profondo verso Obama e per Obamacare, la cui messa in atto era programmata per il primo ottobre,  includevano o una proroga della messa in atto di questa legge o l'abrogazione in toto. Siccome i repubblicani hanno la maggioranza nella House, i budget con queste clausole passavano in quella meta' del congresso, per poi venire bocciati al senato, che invece e' controllato dai democratici. Il senato rimandava alla house allora un'altra proposta di budget senza condizioni, e il presidente della House, tal Mr. Boehner (repubblicano) si rifiutava, e continua a farlo, di far mettere al voto la proposta del senato.

E cosi' martedi' primo ottobre, non essendoci un budget, il governo americano ha dovuto chiudere le porte.

Tutto cio' che non e' considerato essenziale, e' stato chiuso, e se invece e' essenziale, come ad esempio la Border Patrol, e' "aperto" ma i lavoratori spesso lavorano  senza paga, aspettando la fine dello shutdown per essere pagati. Invece per i lavoratori non essenziali, come Jim, la backpay non e' automatica, ma deve essere passata una risoluzione dal congresso che la autorizzi. Andiamo bene!!

L'ultima volta che c'e' stato uno shutdown, e' stato durante l'anno fiscale 1995-96, 21 giorni che poi ci sono stati pagati. Ma la nostra situazione era leggermente differente, avevamo solo 1 figlio, che aveva pochi mesi, non 4 di cui uno in college!

Ci sarebbero tante storie che vorrei raccontarvi, di quanto sono idioti questi repubblicani, e pensarci mi riempie di rabbia e frustrazione.... questi repubblicani che un paio di giorni prima dello shutdown si sono riuniti in un meeting, e all'uscita hanno dichiarato ai giornalisti presenti e alle telecamere che erano felicy, giddy e' stata la parola che hanno usato.... "It's all good", ha detto un altro alzando il pollice...

E il massimo dell'ironia e' che, pur avendo causato con cognizione di causa la chiusura del governo per fermare Obamacare, non ci sono riusciti nemmeno chiudendo il governo!! Sono riusciti invece ad "azzoppare" milioni di famiglie, per le quali questa chiusura ha conseguenze profonde... e non sto parlando dei turisti che non possono andare a vedere il Grand Canyon, ma dei ranger che pattugliano il Grand Canyon e delle loro famiglie....

Da ieri poi, dopo che diversi sondaggi hanno confermato che la maggior parte degli americani da' la colpa ai repubblicani per questo disastro, in tutte le interviste i repubblicani hanno iniziato a chiamare lo shutdown, "Obama's shutdown", come se fosse colpa del presidente...


Ma quanto potere hanno questi frignoni?
Sono circa 80 congressmen, tutti provenienti da distretti pesantemente di destra, conservatori,  quasi privi di minoranze, distretti dove Obama aveva ricevuto pochi voti, e che quindi politicamente non corrono il rischio di non essere rieletti, hanno afferrato per le palle il partito repubblicano, e stanno cosi' tenendo un intero paese in ostaggio....  incidentalmente, si professano tutti cristiani, tutti in chiesa la domenica.

Che poi pensandoci bene, se il Presidente Obama dovesse "capitolare" adesso, e accettare il ricatto repubblicano, creerebbe un precedente dannosissimo per tutte le democrazie...


La situazione poi si complica perche' il 17 ottobre il congresso dovra' mettersi d'accordo per alzare il limite del debito nazionale... una altro incubo, dove si daranno battaglia e si scanneranno verbalmente.
Ancora.

Ma invece di frignare ed avere un'attacco di panico, le parole "compromesso", "negoziazione", "accordo"... le conoscono?

Sto convincendomi che la democrazia e' un concetto potente, ma probabilmente realisticamente irraggiungibile.

Infine voglio rassicurarvi che ce la faremo, anche se al momento dormo male, e vivo momenti di ansieta'... non mandatemi soldi... per il momento!!! Solo sappiate che la classe politica, indipendentemente dal paese di provenienza, e' più potente del piu' potente lassativo.

Se vi interessa approfondire l'argomento, qui  e qui un paio di articoli piuttosto esaustivi.

(Vi faro' sapere quando e dove mandare offerte pecuniarie, o in alternativa, scatole di pasta, non Barilla, grazie!)

5 commenti:

  1. Speriamo che questo braccio di ferro finisca quanto prima. Non credo che serva a nessuno, se non a causare un sacco di problemi alle famiglie.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. A parte che la pasta Barilla è pessima... (e questo non dipende certo dal suo proprietario retrogrado) ;)

    Mi sa che tutto il mondo è paese; i politici badano solo alla loro immagine e rielezione. Tra l'altro non posso nemmeno biasimarli.
    Noi viviamo in democrazie rappresentative, questo significa che i politici rappresentano coloro che li hanno eletti. Se questi tipi vengono da distretti pesantemente di destra, reazionari e retrogradi, non vedo come coloro che li hanno eletti possano dissentire da questa posizione.
    Del resto anche qui in Italia conosciamo bene come la pensano certi redneck nostrani (ogni riferimento ai beceri leghisti delle valli è voluto e NON casuale).

    Tenete duro, ho la sensazione che l'elettorato repubblicano più morbido, che mi pare sia decisivo per le elezioni e che penso sia ben rappresentato tra militari, forze dell'ordine e funzionari statali, inizierà a farsi sentire ed immagino che il resto del partito repubblicano, per evitare la disfatta alle prossime elezioni e non rischiare un'altro quadriennio di un commander in chief democratico si ammorbidirà presto. Spero.

    un abbraccio

    ---Alex

    RispondiElimina
  3. Non ho mai creduto nel "mal comune mezzo gaudio"; è interessante notare come anche negli USA il paese sia ricattato da una manciata di persone dedite ai propri interessi e non a quelli del paese nel quale vivono

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!