martedì 31 dicembre 2013

Consuntivo di fine anno

Il 2013 e' finito, e il mio consuntivo e' assolutamente positivo, pochi gli elementi negativi.
Partendo dai figli, tutto sembra stia marciando nella direzione giusta. Ne parlerò più dettagliatamente magari in un altro post, ma le preoccupazioni che esistono sempre quando sei genitore sono dissipate dal vederli crescere come sognavi di crescerli prima ancora che nascessero.

La situazione con J e' sicuramente migliorata (vedi post precedente e quello del 31 ottobre), ma non vorrei avervi dato l'impressione di essere in un vortice di perfezione romantica, da cuori con le iniziali intagliati nei tronchi d'albero… siamo sempre una coppia insieme da vent'anni che e' passata attraverso momenti durissimi, situazioni quasi insuperabili che ci hanno cambiato e hanno trasformato la nostra relazione. Ma come dice una mia amica che e' sposata da 35 anni, I'm content, sono appagata abbastanza da accettare questi cambiamenti. Osservo tante coppie sposate che vanno avanti "facendo finta che", e sono felice di essere una che invece non riesce a fare finta. Ci provo credetemi, ma non ce la faccio. E sono convinta che, a lungo termine, sia meglio così, e per il momento sono soddisfatta dal risultato.

Per quanto riguarda me personalmente,  il 2013 e' stato intenso ma con tanti momenti sorridenti. Sono fortunata e felice di avere amicizie locali, perché leggo spesso di tante donne che lontano dall'Italia soffrono la mancanza di amici "in carne e ossa"… io invece riesco sempre a legarmi fortemente con alcune persone "di qui", loro costituiscono il mio gruppo di supporto e aiuto, di cui tutti abbiamo bisogno (no man is an island, vero?)

Un paragrafo a parte lo meritano gli amici conosciuti grazie al blog, che sono dei miracoli, davvero! Sogno un giorno di poter conoscerne tanti, tutti…

Non posso non parlare del mio lavoro: ho avuto la gran botta di culo di essere stata assunta da un giorno all'altro per fare un lavoro che mi piace, con colleghi che mi piacciono e un capo che e' anche un amico… e farlo quando posso, intorno ai diecimila impegni che avere una famiglia con 4 figli comporta. Sono fortunata, ma la fortuna e' solo un piccolo ingrediente nella mia vita. 

Un unico neo rimane, ma niente che non possa mettere a posto:  devo imparare, e sara' meglio farlo prima possibile, a perdonare, un perdono che intendo privo della connotazione religiosa che gli e' stata data, senza il valore "do ut des" che il perdono imparato a catechismo comporta. 
Mi interessa invece riuscire a perdonare per me stessa, per la mia salute, perché onestamente delle persone che mi hanno fatto del male, consapevoli o meno, non mi interessa alla fine una emerita cippa  (e credo fermamente nel Karma).
Forse questa e' l'unica vera mia risoluzione per il 2014: perdonare gli stronzi le persone che mi hanno ferito e liberarmi dal peso del loro veleno.


Ecco allora il mio 2013 in 14 foto:

Gennaio 2013: la Fagiolina comincia ad andare alla preschool



Febbraio: "pain and pleasure"….

Chris e la sua ragazza vanno al "ballo al contrario", MORP (prom scritto al contrario), dove e' la ragazza che porta il ragazzo al ballo, e in generale, conduce la serata…

Piccolo aggiornamento: qualche giorno fa lui l'ha mollata, ma continuano a vedersi e a dormire a casa l'uno dell'altro. Mah.



Marzo: a Tucson per ascoltare (e soprattutto, VEDERE almeno per un "lecturer"…) Dr. Lederman, medico californiano che usa la nutrizione come primo strumento per controllare e guarire malattie croniche, Jeffrey Masson, autore di numerosi libri tra cui, tradotto in italiano, "Quando gli elefanti piangono", e Rich Roll, ex-avvocato di Hollywood diventato  vegan e ultra-atleta a 40 anni (Ultraman e' una gara triatlon in 3 giornate divisa così: la prima giornata 10 km di nuoto e 145 km di bici; nella seconda, 276 km di bici; infine, nella conclusiva, una doppia maratona, 84 km di corsa. Il nuoto era da finire entro 5 ore e mezzo e ogni stage in massimo 12 ore) e co-creatore di una gara chiamata EPIC 5 (in cui 5 gare Ironman (triatlon) vengono portate a termine in 7 giorni su 5 delle isole hawaiane), dichiarato dalla rivista Men's Fitness nel 2009 uno dei 25 uomini più in forma del mondo  e gran-gnoccone straordinario (notate il mio sorriso)… Questa foto decisamente non gli rende giustizia, dovete vederlo dal vivo.. oppure qui, ad esempio…. 


Aprile: tutti i senior si fanno fare delle foto-ritratto da fotografi professionisti, come ricordo di questo grande momento (per molti,  e' l'unica graduation che avranno…) per poi usarle come biglietto di invito alla Graduation. La fotografa professionista che ha fatto le foto di Chris e' stata Moky….  l'abbiamo pagata poco, pochissimo...




Maggio #1: un altro simposio fantastico a Tucson! Rivediamo il Dr. Campbell, autore di The China Study (e' stato tradotto in italiano), che racconta ai 600+ partecipanti del suo nuovo libro, Whole. Qui e' con la moglie (entrambi hanno 80+ anni).


Maggio #2: la cerimonia della Graduation di Chris. Se guardo il video, mi commuovo ancora! 



Giugno #1: tempo di vacanza!  California e l'oceano, finalmente!


Giugno #2: Disneyland. Piace a tutti, felicita' garantita per tutti!



Luglio: dove compio 47 anni, e dove oltre alle solite ranochhiette estive, scopriamo in piscina  un'orgia (no, davvero!) di rane e rospi ! Queste due sono rimaste abbracciate così per quasi una settimana…. una costanza lui, e una pazienza lei!!! Poi, inutile dirlo,  sono arrivate le uova!! (li abbiamo trasferiti tutti, mamma esausta, papa' assatanato e 900 figli, nello stagno che si forma vicino a casa a causa dei Monsoni…)



Agosto: quest anno per la prima volta non ho ucciso tutti i fiori e le verdure che ho piantato! Questo girasole e' nato da un semino piantato alla preschool!

Settembre: Zumba Kids!!! (Violet e' quella più piccolina in mezzo…)



Ottobre: le streghe!!



Novembre: finalmente sono arrivati! Titti e il marito hanno fatto una sosta qui da noi con il camper noleggiato! Un'altra bellissima amicizia nata attraverso il blog!




Dicembre: i "bell ringer" dell'Esercito della Salvezza, che imperversano fuori da tutti i negozi dal Thanksgiving al Natale con il loro campanellino e secchiello rosso, a SierraVista hanno scoperto il modo più interessante per tirare su palate di soldi: vestirsi da stormtrooper e Boba Fett! Eccoli parcheggiati fuori da Fry's, uno dei supermercati, a farsi fotografare e raccogliere le offerte!! Un successone, tutti si fermavano e mettevano l'obolo.. inclusa la sottoscritta, che cosi' si e' assicurata un posto in paradiso!!


A tutti voi che avete avuto la pazienza di leggermi…

HAPPY NEW YEAR! FELICE 2014!!

mercoledì 25 dicembre 2013

Il mio regalo di Natale

Buon Natale a tutti, da me e dalla mia famiglia!

A differenza delle foto natalizie di famiglie "normali", la nostra e' sempre improvvisata: niente vestiti coordinati,  capelli coiffati e tutto coreografato alla perfezione… no, notate le mie pantofole e Vivian con le calze, tutti con magliette/felpe alla cavolo, e Chris che cerca di coprire il padre in calzoncini corti!!!

Oltre agli auguri, volevo dirvi del fantastico regalo che ho ricevuto quest'anno!!!

Il mio regalo e' sexy!
Il mio regalo era da tanto che lo chiedevo.
Era davvero, e non esagero, anni in cui avendo ormai superata la fase della rabbia, vivevo accontentandomi, un po' disperata un po' rassegnata. E al regalo non ci pensavo più.

Invece quest'anno, per questo Natale, e non so se e' perche' sono stata davvero nice visto che a me sembra sempre di essere molto naughty… be', per questo Natale Santa me lo ha portato, finalmente questo regalo, anzi con qualche settimana d'anticipo sul 25 dicembre!
Curiosi?
Ecco, il mio regalo e' che ho finalmente chiuso con "Santa"!

Basta con "la faccia larga e la pancetta rotonda che si scuote quando ride come una ciotola di marmellata", basta con il "ciccio e paffutello", ("He had a broad face and a little round belly, that shook when he laughed, like a bowlful of jelly! He was chubby and plump…") basta con i vestiti comprati nella sezione big & tall dei grandi magazzini (dove le trova altrimenti le magliette 3 oppure 4XL?), basta con l'evitare di essere fotografato perche' si vergogna, basta con i tanti, troppi problemi fisici e medici causati dall'essere grasso.

Quest'anno, dopo 15 anni di pianti, preghiere ed attesa, il "mio" Santa e' finalmente tornato ad essere SEXY!!! E meno male che abbiamo fatto questa cosetta qui quasi 4 anni fa…


E per farvi capire la differenza e forse trasmettervi la mia sofferenza di tanti anni, questa e' la nostra foto natalizia del 2003. 10 anni fa.