martedì 21 ottobre 2008

Intervallo politico (scusate se sto ancora ridendo...)

Scusate, ma non potevo esimervi nel regalavi questa chicca tratta dal "The daily Show with Jon Stewart" di ieri sera...

Siccome ci sono delle persone disinformate che pensano che Sarah Palin non sia qualificata, soprattutto dopo i recenti commenti dove descrive gli stati "rossi" cioe' quelli conservatori come "the real America", e i loro abitanti come "pro-America", in opposizione ad altri posti liberali come, ad esempio, San Francisco, dove sono tutti "anti-America", allora ecco un divertentissimo pezzo... un paio di parti che mi hanno fatto pisciare:
  • notate il tipo nel bar con tatuaggi molto di classe, che dice di essere uno pieno di valori tradizionali di famiglia (i vari tatuaggi rappresentano le sue varie mogli e girlfriends...)
  • il sindaco di Wasilla, la biondona che, quando le viene chiesto in che modo essere stata sindaco di Wasilla ha preparato la Palin a diventare VP, prima ditutto non ha una risposta, poi menziona che il lunedi' hanno uno staff meeting alle 10 e il giovedi' deve firmare gli assegni per pagare le varie spese della citta'...

AHHHHH! Certo, responsabilita' enormi.... Giuro, se non fosse vero, penserei che sia un orribile scherzo pratico, una prank... peccato che ci siano cosi' tanti, ma tanti (purtroppo) uomini che ragionano con il pisello (e scusate, ma lo devo dire... siccome ha la gonna e il rossetto, allora puo' essere qualificata a mandare avanti Microsoft, la NASA, l'ONU??... questo non e' il progresso che le femministe cercavano, ma l'opposto, dove il contenuto non importa, importa solo il guscio, e siccome siamo in America e le poppe della Carfagna avrebbero fatto gridare allo scandalo, questa e' la versione nostrana americana, molto prud ovvio, analoga comunque a quello che e' successo in Italia) e anche molte donne che si identificano con un personaggio cosi' mediocre... Ecco perche' ancora una volta, Obama rappresenta, per dirla con il Gen. Colin Powell "una figura trasformazionale", un politico che ha saputo muovere le folle come nessuno in molti, moltissimi anni... (sto leggendo il suo libro, "the audacity of hope", "L'audacita' della speranza", che conferma assolutamente la sua fondamentale integrita' e, naturalmente, un'intelligenza e compassione che non si vedono spesso nel campo politico.)


5 commenti:

  1. vai così moky continua a tenerci informati sulla campagna!
    il tempo ormai stringe ed abbiamo bisogno di un insider che ci dia un po' di vere news!!!
    grazie our woman in havana!

    RispondiElimina
  2. Cara Moky, mi dispiace dirlo ma la Palin è il personaggio perfetto: non troppo bella per non suscitare invidie nelle altre donne e non troppo intelligente per non fare sfigurare McCain. Rappresenta la mediocrità in cui moltissimi americani si potranno riconoscere. Anche se ci spero, non penso che Obama possa farcela... Troppo nero, non so se mi spiego...

    ---Alex

    RispondiElimina
  3. fantastico!
    grazie davvero.

    RispondiElimina
  4. Ma e' la Palin o Tina Fey, perche' secondo me le dice troppo grosse per NON essereuna regina della commedia!:DD
    Mi piace Wasilla, sembra il Paese dei Balocchi. Da quel che dicono nel video anche un bambino di 7 anni potrebbe esserne sindaco;)

    RispondiElimina
  5. Fabio, io qui in SV sono circondata da ultra-conservative... proprio oggi ho dovuto ascoltare 3 mie amiche discutere come Obama secondo il Libro delle Rivelazioni della Bibbia, sia l'Anticristo... sara' che ho gia' la nausea, ma avrei voluto vomitare!!

    Alex capisco bene quello che dici, anche se persino alcuni gli "intellettuali" repubblicani (sembra un ossimoro, ma esistono) si sono resi conto che forse la scelta della Palin non e' stata molto furba... pero' cosi' tanti americani sono terrorizzati dal colore della pelle di Obama... io spero proprio che vinca, ma secondo me quello che succedera' sara' simile al casino con la Fllorida del 2000. Comunque, per no sfigurare McCain, bisognava proprio "scavare" nel profondo dell'ignoranza...

    Gao, grazie.

    Regina, hai ragione: il Paese dei Balocchi... heck, anche noi siamo qualificate a diventare sindaco li'!!

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!