martedì 17 febbraio 2009

Il potere del popolo americano

In caso qualcuno, anche dopo il 4 Novembre, avesse ancora dei dubbi sul potere che il popolo (americano, ma anche italiano, se solo volesse) ha in una democrazia, per quanto fallace e imperfetta, ecco la contro-prova. Grazie alla mobilitazione di MoveOn.org, centinaia di migliaia di emails di semplici cittadini americani sono arrivate ai vari rappresentanti del congresso, proprio in tempo per "l'udienza" con i vari CEO's e CFO's delle banche americane che hanno ricevuto il famoso "bailout", cioe' l'aiuto economico di miliardi di dollari, e che sono stati colti in fallo, praticamente perche' con quei soldi si sono dati dei bei succosi bonus... CON I SOLDI DELLE TASSE DEI POVERACCI COME NOI!!

Molte delle domande dei "constituents", cioe' di chi fa parte di un certo distretto elettorale, sono state chieste durante questa udienza... domande tipo "Con i soldi di un vostro bonus, si potrebbe costruire una scuola..." oppure "Mentre usate i nostri soldi per i vostri bonus, se io vi offro un sussidio, perche' devo pagare un interesse sulla mia carta di credito del 18/20%?" ... e altre su questo tono.

Che bello vedere questi "zillionari" imbarazzati, almeno una volta....

Che bello sarebbe se una cosa simile succedesse anche in Italia...

Ecco un pezzo del programma "The Rachel Maddow Show" con dei pezzi di questo "hearing":

6 commenti:

  1. Amazing... Qui non funzionerebbe perchè nessuno ascolterebbe, tutti impegnati a rubare e accusare gli altri.
    Bacini

    RispondiElimina
  2. esatto, qui non funzionerebbe perchè non si sentirebbero per niente imbarazzati, al massimo direbbero che hanno travisato il senso delle parole...

    RispondiElimina
  3. speriamo che la cosa vada fino in fondo perche' questi hanno superato il limite della decenza! Quello che mi chiedo io è: ma davvero uno che ha (che ne so) $10M pensa di poter essere + felice rubandone 1 x averne $11? Questi nn solo sono ladri e senza morale ma anche di base stupidi. Almeno secondo me

    RispondiElimina
  4. Moky,
    il problema e' che per qualche ragione a wall street i bonus li danno ormai senza relazione con le performances. Se ha senso pagare anche milioni di dollari di bonus ad un manager tipo Steve Jobs, che da solo trasforma un'azienda, non capisco come cialtroni che hanno affondato banche percepiscano incredibili cifre.

    RispondiElimina
  5. oh, proprio uguale uguale all'Italia....

    RispondiElimina
  6. Ormai io sono un fan del programma, mi ascolto il podcast tutte le mattine
    Peccato che in Italia programmi cosi' non ci siano.
    Quello che mi piace di Rachel e' che, pur non facendo sconti a nessuno, riesce a mantenere un clima di rispetto e cordialita', senza degenerare in risse da stadio.

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!