martedì 29 marzo 2011

In pratica mi prendono per scema

Cerco di non lamentarmi troppo di stupidate, ma questa e' una delle mie pet-peeves che mi irritano, non so bene perche', di piu':  mi e' capitato diverse volte nei diversi luoghi in cui ho vissuto o che ho visitato negli US, di incontrare casualmente italiani, turisti o residenti, solitamente dopo averli sentiti parlare in italiano. Ovviamente ti ci metti a chiacchierare,  perche' si sa,  piu' siamo lontani dalla madre patria e piu' siamo tutti fratelli; ovviamente arriva l' inevitabile mia domanda "Di dove sei?" cui ti rispondono "Di Milano!" e siccome siamo tutti a questo punto davvero quasi fratelli, segue l'ulteriore domanda da parte mia "Nooo..  anche io!! Di che zona sei? " perche' magari sono del mio quartiere e ci si conosce in qualche modo. A questo punto segue la risposta imbarazzata (di solito) che mi fa girare.... "Sono di Cologno Monzese..."   oppure "Sono di Paderno..."

Ma allora non sei di Milano, porcaccia la miseriaccia!! A parte il fatto che puoi far fesso qualsiasi americano che probabilmente pensa Milano sia in periferia di Roma, e che la Sicilia sia uno stato a se stante (true story, forse l'ho gia anche raccontata) per cui va bene generalizzare, tanto difficilmente avrebbe la capacita' di approfondire, ma non fare 'ste figuracce con un compatriota, dai!  E' come se un americano dicesse "Sono di New York" quando invece e' del New Jersey, ad uno che viene da Brooklyn!! Probabilmente ci sarebbe uno scambio piuttosto vivace di "choice words", parole scelte, e  una mazza da baseball potrebbe comparire a risolvere la disputa geografica.

Invece di solito io annuisco in modo esagerato, mentre mi si ingigantiscono gli occhi e mi mordo la lingua, e borbotto qualcosa tipo "Ah, be'... Paderno..."

Mi spiego, non ho un grandissimo amore per la mia citta', la amo tanto quanto la odio, e probabilmente per gli stessi motivi, ma un po' di orgoglio per la differenza tra la citta' e i sobborghi ce l'ho. C'e' un nome diverso, ci sono codici postali diversi, sono due posti assolutamente diversi, e magari questa differenza potrebbe anche essere a  favore di Cologno Monzese, io capirei l'orgoglio opposto. Che male c'e' a dirmi "Sono di una cittadina vicino a Milano", se proprio presumi la mia ignoranza? Perche' altrimenti sono io a presumere la tua.

L'ultima volta che mi e' successo non sono riuscita a contenermi e ho detto "Ma Cologno Monzese non e' Milano!"
La risposta? "Lo e' in pratica." Mah.

In pratica allora io vivo a Tucson. Potrei anche dire che Phoenix e' un estensione di Sierra Vista  e che il Messico e' in pratica la mia terza patria!

8 commenti:

  1. guarda moky che succede anche in italia. io vivo a torino e sono napoletana, tempo fa avevo un negozio, entra un signore dopo un pò che mi sente parlare mi chiede di dove sono e io gli dico di napoli; a questo punto lui dice ah bhe ma allora siamo compaesani... E io penso, ora mi dirà che è di caserta o di benevento (come al solito) e quindi chiedo ah e tu di dove se... e lui... DI CAGLIARI!
    eccerto io se trovo folla al gambrinus per prendere un caffè vado a cagliari :)))))
    marina

    RispondiElimina
  2. io sono di Roma. Uno, a Milano, mi fa "anche io sono di Roma" io" Dai?! di che zona?" lui"Sora!!"
    Sora dista 120 km da Roma...
    Moky, secondo me lo fanno perchè si vergognano di essere considerati paesani e dire di venire dalla città fa figo, secondo loro.
    Una curiosità: avete già deciso come festeggerete la giornata dell'orgoglio messicano?
    :D

    Dee

    RispondiElimina
  3. LMAO! Anch'io non dico mai il nome del paesello!!!
    Pero' in italiano e' la norma se vivi in provincia
    Qui negli States ti insegnano a dire il nome esatto della citta' immediatamente seguito dallo stato (I'm from Tucson, Arizona)
    Da noi ti abituano a dire la citta' piu' vicina.
    Capire le ragioni di fondo del diverso approccio sarebbe interessante ma, sui casi singoli delle persone che hai incrociato, non credo lo abbiano fatto per un motivo che non sia l'abitudine

    RispondiElimina
  4. quoto palbi...io non mi sono mai posto questo problema, non è questione di vergonarsi del proprio paesello, in italia è preferibile dire la provincia perchè tutti sanno dove è o almeno l'hanno sentita nominare..

    dee, sei rimasto ai tempi della guerra quando le campagne e le provincie erano povere? se c'è ancora gente di città che si sente superiore ai provinciali, contenti loro, sembra di rileggere la favola del topo di città e il topo di campagna...

    marco

    RispondiElimina
  5. Quando e' un italiano che mi chiede di dove sono, dico la provincia, ma se chiede un americano la prendo alla larga, tipo "un po' piu' a sud di Milan e a nord di Firenze". E tutti immancabilmente a dire "Ah, ho capito...":DDDDDDDDD

    RispondiElimina
  6. Esimio Marco,innanzi tutto se parlo lo faccio con cognizione, avendo avuto a che fare con gente che la pensava così. Se a te non è mai successo mi fa piacere , ma io ho esposto quanto conosco.
    E ti assicuro che c'è ancora tanta gente che guarda alla "città" come fosse "l'america".
    Ora vado, finalmene distribuiscono la verdura degli orti di guerra!
    Dee
    (ps - memo: ricordarsi che la saccenteria non è mai simpatica)

    RispondiElimina
  7. @ Marina: per parafrasare quello che diceva il tipo di "Quelli della Notte": Napoli e Cagliari, E' UGUAGLIO!! Frustrante, vero??

    @ Dee: in effetti ci ho pensato anche io, che il provenire da un paese puo' essere un elemento di "imbarazzo", ma come ho letto in altri commenti, pare che non sia cosi'. Io vivo in "cittadine" piccole dal 1998 (i primi 5 anni negli US vivevo a Ventura che e' unna citta' grande, ma che moltissimi italiani non conoscono e che quindi identificavo come "una citta' a meta' strada tra LA e Santa Barbara") e le ho sempre dichiarate come tali. Ad esempio quando vivevo in New jersey, se mi chiedevano "Dove vivi?" rispondevo "In un paesino sul Jersey Shore a 120 km da NYC"
    Davo abbastanza dettagli da poterlo inquadrare, se volevano, con una certa precisione. Ora rispondo "Vivo in una cittadina 75 miglia a sud est di Tucson, a mezz'ora dal Messico". Semplice e veritiero!
    Per quanto riguarda il Cinco de Mayo, di solito noi non lo celebriamo, magari a scuola le bambine lo celebreranno un po'. Mi sembra che a Tucson ci sia una parata, balli folkloristici e cobo messicano, ma qui non c'e' tanto. Se mi ricordo, avremo "taco night"!

    @Palbi, capisco il tuo punto di vista, ma solo se conversi con delle capre in geografia italiana(come il 99.99% degli americani), che non hanno la piu' pallida idea di dove sia Bergamo, o Brembate o San Pellegrino. Pero' se incontri un italiano e dici "sono di Bergamo" potresti perdere magari un'occasione di approfondire l'amicizia, perche' per dire se tu mi dicessi "Sono di Vedeseta, un paesino in provincia di Bergamo" io ti direi "Ma nooo!! Noi conoscevamo il TalDeiTali che e' di Vedeseta!"
    Io non capisco cosa ci sia di strano o sbagliato a dire di essere di dove si e' vs. una generica capitale li' vicina. Se non come ridferimento, nel qual caso, dovrebbe secondo me essere affermato! :)

    Marco: nn credo che Dee abbia scritto il suo commento con l'intenzione di "avvilire" chi viene dal paese invece che dalla citta', almeno io non l'ho letto cosi'. Ripeto, non capisco il problema a dire sono di "XYZ", vicino a "Roma/Milano/Venezia/Napoli" etc.
    Mi sembra un pochino di essere presa in giro, non so...


    @Regina: ti capisco, bisogna prenderla alla larga "Vengo dal un posto a sud delle Alpi e a nord della Libia"... cosi' capiscono vagamente!! :)

    @Dee: anche io ho conosciuto alcune persone con il complesso di "inferiorita'" nei confronti di chi vive in citta'. Ed ho conosciuto anche tante persone col complesso di superiorita' nel caso opposto. Il mio punto e' ancora piu' dolente perche' se uno mi dice che e' di Milano, io ho subito un momento di felicita', , e invece poi scopro che non era vero!!
    Capisco pero' anche chi e' stufo di dire : "Sono di Capracotta in provincia di Isernia..."... sguardo vacuo..."In Molise"... sguardo sperduto... "Ad ovest Dell'Adriatico"... "aahh!"

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!