giovedì 9 agosto 2012

"Don" Mitt Corleomney, a.k.a. Berluscomney, ma senza il sesso

Romney non mi piace. Tante le ragioni. Una e' la sua "religione", che per me e' una setta di bigotti omofobici e misogini, il mormonismo, e un'altra e' il suo passato di "imprenditore scaltro" in cui, quale CEO di Bain Capital, comprava societa' in difficolta', per poi rivenderle, magari a pezzi, a prezzi gonfiati, facendo profitti astronomici alle spalle dei lavoratori di queste societa' che spesso venivano licenziati, e dei paesi in cui queste societa' si trovavano visto che spesso (sempre) evitavano di pagarne le tasse. Insomma, si tratta di un altro furbacchione nato stra-ricco, che ha continuato ad arricchirsi alle spalle di chi invece, si deve guadagnare la paga lavorando.  In altre parole, per chi come me capisce poco di finanza internazionale, Romney e' proprio come Edward in Pretty Woman, un grande stronzo ma senza il fascino di Gere e senza il sorriso della Roberts a fargli da background.

L'idea che viene spinta sempre di piu' dai Republicans di oggi e' quella di una plutocrazia dove i poveri si meritano di essere poveri, perche' non hanno voglia di lavorare, o sono meno benedetti da Dio (non entro oggi nel pensiero qui diffusissimo dove il successo finanziario o in altri campi e' considerato direttamente proporzionale alla quantita' e qualita' di preghiere, e spesso donazioni alla chiesa di turno...) e i ricchi si meritano di essere tali perche' sono piu' determinati, si fanno un culo piu' grande di chi invece ricco non e', e ovviamente, perche' Dio li ama e li benedice. Stranamente, devono essersi persi Bible School quando il pastore spiegava il Sermon of the Mount, il discorso sulle Beatitudini... Sara' magari argomento di un altro post.

Non sono contro chi abbia successo, anzi, ne sono ben felice, ma mi scoccia sapere che multi-miliardari come Romney ad esempio, paghino una percentuale di tasse inferiore a quella che paghiamo noi (nel 2010 sicome tutti i suoi guadagni erano frutto di investimenti, ha pagato il 15% dei milioni di dollari che sono entrati nelle sue tasche senza muovere un dito, mentre noi abbiamo pagato il 28% di ogni dollaro guadagnato da J lavorando tutto l'anno!!!!), o addirittura grazie ad un sistema non troppo complicato, riportando perdite di capitale avvenute anni prima, e' possibile che negli anni precedenti, abbia pagato ZERO tasse! (QUI un articolo in cui viene spiegato come Romney avrebbe potuto pagare 0 tasse).
E dulcis in fundo, dichiaratamente se ne sbattono di chi sta peggio.

La piattaforma della campagna elettorale di Romney si basa, oltre che su "Non sono Obama" e "Sono senza ombra di dubbio un maschio etero, bianco, ricco e cristiano" (lasciamo stare le mutande magiche che indossa come dimostrazione del suo patto con Dio), anche sulla sua esperienza di businessman di successo e, ahem, onesto (concetto gia' usato e abusato da, ad esempio, Berlusconi, con la differenza che Berlusconi  aveva 100 volte piu' carisma di Romney, immaginatevi!), ma la vicenda Romney/Bain Capital/Pagine Gialle che e' riaffiorata recentemente, butta in mare l'idea che sia un candidato che abbia  grande esperienza nell' "aggiustare" entita' in difficolta' finanziarie (o in bancarotta) e che sia il candidato pronto a "risanare", anzi a miracolare (forse usando le mutande magiche di cui sopra?) un paese con grandi e complicati problemi economici come gli US. A meno che non comporti l'incanalare profitti in paesi come il Lussemburgo per evitare di pagare le tasse.

La storia di come Romney l'abbia messo in quel posto all'Italia e' raccontata in questo articolo su Bloomberg. Tutto al limite della legalita', apparentemente. E apparentemente, facendo incazzare molti italiani. Bloomberg scrive che Romney e' "persona non grata" in Italia, immaginarsi. Se fosse venuto in Italia nel suo viaggio europeo, me lo immagino a fare gaffes tipo "Mi e' sempre piaciuto lo spirito creativo degli italiani, delle famiglie di imprenditori italiani, nomi conosciuti in tutto il mondo per le loro creazioni,  nomi come Ferrari, Agnelli, Corleone, Soprano... Io mi sento molto unito agli italiani, ho mangiato pizza a pranzo..."

Per usare le parole di Jon Stewart nel The Daily Show di martedi' sera,  (min 3 del video sotto)

"Wow! Mitt Romney's business practices are too shady... FOR ITALY!! Italy! Mitt Romney has to say to Italy "I'm a legitimate businessman".. Italy! A country where the Prime Minister, the head of the largest media conglomerate, and the host of their finest bunga-bunga parties is the same fucking guy!"

"Wow! Le procedure professionali di Mitt Romney sono troppo dubbie... per l'Italia!! l'Italia! Mitt Romney deve dire all'Italia "Sono un businessman legittimo"... L'Italia! Un paese dove il primo ministro, il capo del piu' grande conglomerato mediatico e l'organizzatore delle loro migliori feste bunga-bunga... sono la stessa cazzo di persona!"

Ecco, essendo mormone, Romney non frequenterebbe mai un bunga-bunga. Almeno quello.


The Daily Show with Jon StewartMon - Thurs 11p / 10c
That's a Mormon
www.thedailyshow.com
Daily Show Full EpisodesPolitical Humor & Satire BlogThe Daily Show on Facebook

7 commenti:

  1. non cambio una mini-virgola di quello che scrivi. potrei averlo scritto io, pensa un po' ! certo che pensare a LUI presidente USA mi fa rabbrividire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Fabio. Se tu sapessi cosa dobbiamo sentire in questa parte (repubblicana) del mondo... Proprio oggi mio marito mi ha chiamato per dirmi che un suo collega gli ha fatto una scenata, urlandogli in faccia che era un'idiota e che non meritava di votare, perche' ha osato dire che avrebbe ri-votato per Obama... La loro forza sta nel bullismo (spesso accompagnato dalla pistola a fianco...)

      Elimina
  2. Che faccia che fa Mika Brzezinski quando dice "persona non grata"!! ho cercato un po' in giro e a quanto pare è un viziaccio che ha.
    Ne abbiamo già tanti di Mitt Romney in Italia, non abbiamo bisogno di importarli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si' Dee... penso che lo faccia quando usa termini "esotici"...
      Infatti come te anche io pensavo, quando ho letto di questa storia, ma se gia' ci sono i politici e i riccastri italiani a saccheggiare l'Italia, davvero avete bisogno di invitare quelli americani?

      Elimina
  3. mai dire mai, moky. mai dire mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si' Zion, mai dire mai. :D Considerando poi che una buona quantita' di mormoni a tutt'oggi pratica ancora la poligamia, nonostante sia illegale... allora i bunga-bunga sono 'na roba da niente!!

      Elimina
  4. e io che pensavo che con bush junior avessero toccato il fondo! ma stai sicura che se i repubblicani perdono - per reazione - vedremo all'interno del partito repubblicano un superfanatismo che il tea party e' nulla al confronto!

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!