giovedì 31 ottobre 2013

L'evoluzione di mio marito


 Il passare del tempo ci cambia, inevitabilmente. Chi ha figli lo sa benissimo, un giorno sono così...

Halloween 2009
 … e senza che te ne accorgi, il giorno dopo sono così ...
Halloween 2013
MA il tempo che passa nei figli da spesso motivo di celebrare. Per noi e' un pelino diverso…. per noi,  il tempo che passa e' una sfida, e noi lo battagliamo, combattiamo come possiamo. Purtroppo pero', nonostante le iniezioni di botox, il taglia-e-cuci dei chirurghi, e le cremine costose, alla fine il tempo vince, e ho capito da tempo che se si accetta in partenza questa idea, invecchiare con grazia, invece che con rabbia, e vivere la propria vita nella sua pienezza e in salute (a meno di qualche imprevisto) non sarà un problema.

Poi ci sono cambiamenti che uno spera, sogna, e che dipendono esclusivamente da noi stessi. Sono quelli che sembrano i più difficili prima di intraprenderli, ma che poi in realtà sono quelli che hanno un potere trasformativo interiore ed esteriore che si moltiplica, creando un "effetto domino" infinito.

Se mi seguite da un po', o dall'inizio, sapete che non tengo segreta la mia frustrazione nei confronti della relazione con mio marito. Siamo sposati da vent'anni, la luna di miele e' finita da mo',  e io, saro' quello che volete, ma non una faccia di merda e frasi sdolcinate non ce la faccio a dirle.

La ragione più grossa di questa frustrazione/rabbia/tristezza nasce dal fatto che quando mi ero innamorata di lui, ferocemente e velocemente, lui era così :
Giugno 1994, al matrimonio in Italia

Sempre al matrimonio, con i suoi genitori (che ADORO!)


L'avevo conosciuto dopo che aveva perso 80 libbre, 36 chili, in circa 6 mesi, ci siamo sposati (2 volte, una in California diversi mesi dopo, in Italia) ma dopo la mia seconda gravidanza (Emily), il peso e' ritornato. Il suo. Vi risparmio la sofferenza mia degli ultimi 15 anni, magari un giorno scriverò un post in merito. Vi basti sapere che questi chili hanno non solo trasformato lui fisicamente, ma certamente la nostra relazione; questi chili che aumentavano ci hanno appesantito proporzionalmente. E al fattore estetico, che secondo me determina almeno in parte l'attrazione tra 2 persone, si e' poi aggiunto ovviamente il fattore della salute. Gli anni dal 1998 al 2013 sono stati quasi catastrofici, per lui e per la nostra relazione. Se mi ricordo bene, questo e' un elenco di problemi di salute con cui abbiamo convissuto per 15 anni:


  • 2 ernie al disco
  • diverticolosi
  • gotta (anche diventato vegano, gli venivano attacchi periodici)
  • depressione clinica
  • apnea ostruttiva
  • pressione alta >> sintomo di problemi cardiovascolari
  • trigliceridi alti
  • colesterolo "alto" (oddio, per l'opinione medica generale, sotto i 200 e' buono, tuttavia il 35% di infarti e ictus avvengono con il colesterolo tra 150 e 200..)
  • artrite al ginocchio
  • sperone calcaneare
  • Infiammazioni cutanee periodiche 

etc. etc.

Per un periodo aveva circa 6 medicine da prendere quotidianamente. Ed era tra i 40 e i 50. Un disastro.

Qui eravamo in Italia nel 2007

Esattamente 6 anni fa

Ho quindi deciso anni fa, non potendo cambiare mio marito, di cambiare me, curarmi di me stessa, e di modificare il modo in cui vedo le cose, accettando, o forse accontentandomi, del marito che avevo, e preparandomi per qualsiasi eventualità. Mi sono decisa di fare del mio meglio per essere nella mia migliore salute possibile, per compensare la sua salute in fallimento. Sono onesta, mi vergognavo di lui terribilmente.

Poi e' successo un miracolo:  Jim ha deciso che non esiste nessun cibo per cui valga la pena sacrificare la sua salute, il suo benessere… Era già vegan ma se questo cambiamento era stato sufficiente per me per eliminare completamente tutte le emicranie che mi perseguitavano da anni, e per limitare a 1 o 2 all'anno i mal di testa di cui soffrivo settimanalmente da quando ero bambina, per lui non c'erano stati cambiamenti visibili, almeno esternamente. Sempre enorme, sempre fisicamente limitato. La salute sempre disastrosa. A dire il vero, aveva almeno smesso di ingrassare, ma il peso era sempre nella categoria morbidly obese. Così, dopo aver partecipato ad un paio di seminari con medici, dietologi, etc.  abbiamo deciso di "raffinare" la nostra alimentazione vegan ed eliminare i prodotti processati, concentrarci su granaglie integrali, legumi, verdure e, per lui, limitare la frutta (per perdere il peso più' velocemente…) e, cambiamento finale, rinunciare  ad usare olio, di qualsiasi tipo,  e grassi aggiunti… Qui si chiama whole-food, low-fat, plant-based diet.  E  BOOM! Il cambiamento che volevo da anni e' diventato il suo cambiamento, quello che vuole anche lui!

La differenza fisica e' notevole. Ma e' quella della salute che e' miracolosa: tutti i problemi che ho descritto sopra, che comportavano medicine e visite frequenti dal medico/ospedale, tutti i sintomi sono spariti;  nel 2011 ad esempio, quando eravamo a Santa Barbara in vacanza, me lo ricordo zoppicante su e giù per State Street,  per l'artrite al ginocchio… quest'estate invece in spiaggia ha corso diverse volte per diverse miglia.
Da 6/7 medicine al giorno, e' sceso ad 1 e 1/2, e al prossimo appuntamento dovrebbe scendere ad 1. La cpap machine, la macchina da usare di notte per respirare (sembrava Darth Vader, cazzo!) sta ammuffendo nell'armadio. I trigliceridi sono normali e il suo colesterolo TOTALE e' 113. Senza medicine. Un miracolo.
E infatti oggi e' apparsa la sua intervista su Happy Herbivore, se vi interessasse leggere del suo percorso. Io ne sono molto fiera, ovviamente.

Disneyland 2010

Ventura, California 2011

Santa Barbara, California 2011
Disneyland 2013

Anche la nostra relazione e' migliorata. Non ci troverete mai, tuttavia, a lasciare dichiarazioni sdolcinate sulle bacheche di facebook, o twittare messaggi melensi pubblici. Non li reggo e li trovo pesantemente (pun intended!) ipocriti.
Pero' tra 6 giorni e' il nostro ventesimo anniversario, e questo penso sia il regalo più bello che poteva farmi: dopo 20 anni insieme, siamo ancora una coppia in evoluzione. Come noi.



3 giorni fa. 

24 commenti:

  1. ammazza che figo che è diventato, meglio di quando lo hai sposato :)
    auguri a entrambi!!
    Marina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina! In effetti ora lo notano in giro…. :)

      Elimina
  2. non so esattamente perche', ma mi sono commossa :-)

    buon anniversario!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marica. Penso che si commuova quando si empatizza… e la nostra storia avrebbe potuto finire tragicamente.

      Elimina
  3. Il suo cambiamento, come ti dissi anche su FB, mi ha davvero colpita! E di peso dovrei perderne, anche io.
    Ho provato a trasformare la mia in una dieta vegana, ma niente, io latte/uova/formaggio devo mangiarlo! :P Sono una vegetariana pesco-pollo, anche se di carne ne mangio davvero pochissima.
    Dovrei sicuramente muovermi di più, ma sono pigra. Fidati, non c'è nulla di peggio del sapere cosa dover fare per stare meglio ma non essere convinti di volerlo fare. Ci sono giorni in cui penso "Ma sì, dai... Non sto poi così male!" e giorni in cui "Sono troppo grossa. 83 chili son tanti, urca. Sono bassa, non dovrei pesare così tanto. Mi sentono le ginocchia ed ho solo 19 anni, non posso mettere ciò che voglio ecc."

    Spero di auto-convincermi a perdere peso presto, molto presto. Le foto di tuo marito mi danno molta speranza! Ben fatto, Jim! :)

    Baci, Annalisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annalisa, il cambiamento e' più facile di quello che si pensi. Soprattutto quando si conosce la verità. Non so se te lo avevo scritto anche su fb, ma un libro fondamentale e' The China Study, di Dr. T. Colin Campbell. E' stato tradotto in italiano. La perdita di peso e' quello che si vede, sono i cambiamenti interni che sono i veri miracoli. :)

      Elimina
  4. Caaaspita che bell'uomo è diventato! Sì, molto meglio anche di quando lo hai conosciuto. Che cambiamento! ... Com'è la vostra dieta? :)
    Da quel che ho letto seguendo un poco questo blog è anche un uomo molto sensibile...cosa volere di più, unito ad un gran bel fisico?
    Beata te...e brava te...oltre che bravo lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mirella, mangiamo una dieta priva di tutti i prodotti animali (vegan), senza grassi/oli aggiunti di nessun tipo, ed enfatizziamo quello che viene chiamato "whole foods", cioè cibi minimamente processati. Cerchiamo di minimizzare anche sale e zucchero, ma non e' sempre possibile. CI sono diversi medici negli US che usano questo tipo di alimentazione per prevenire e curare una serie di malattie croniche come quelle cardiocircolatorie, il diabete tipo II, alcuni tipi di cancro, etc.

      Elimina
  5. Come sai mi sono letta tutto il tuo blog di un fiato in un paio di giorni a gennaio 2012, e ho sempre apprezzato la tua onestà e poca sdolcinatezza. Poi quando ho visto che le cose per tuo marito miglioravano ti ho sempre detto che se lo meritava un post tutto suo, e sono contenta che sia arrivato, che tu lo abbia scritto, che infine anche lui abbia trovato questo sano equilibrio che ha riequilibrato anche voi come coppia! Bravi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie CC!! Questo post e' in particolare per te!!

      Elimina
  6. Sono contenta per voi. Le persone intelligenti non smettono mai di interrogarsi, migliorare, crescere, cambiare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Claudia. Non e' facile pero'

      Elimina
  7. wow mi è piaciuta questa storia.... dovrebbero prenderla d'esempio tante mamme di figli sempre più obesi.
    Il fatto è che la maggior parte della gente vuole dimagrire solo per la gratificazione fisica in sè.... Per me è più giusto farlo per salute, come ha fatto tuo marito.
    E poi col tempo ci si abitua alla nuova alimentazione sana: correggimi se non la pensi come me, ma a lungo andare frutta, cereali integrali e verdura diventano più allettanti di cibi industriali e junk food vario.
    A me addirittura da fastidio sentirne l'odore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. APPyLE, hai ragione, si perde il "gusto" o l'attrazione per certi cibi in poche settimane. Ora noi quando mangiamo un semplicissimo piatto di riso e fagioli alla messicana, con i vari "toppings", mugoliamo di piacere!!
      Per me, che sono vegan per ragioni etiche e di salute, e' stato facile cambiare alimentazione, perché quando una motivazione vacillava, c'era l'altra a mantenermi sulla rotta giusta!

      Elimina
  8. Moky ti conosco con qs post! Sei una grande... I fatti meglio di parolee ... Bravi davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mimma! Devo venire a leggerti anche io!!

      Elimina
  9. Un cambiamento sorprendente. Quello che trovo ancor più positivo è che ha ridotto drasticamente le medicine perchè ha migliorato l'alimentazione. Bravissimo lui, ma anche tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Moky, quello e' il miracolo vero. Anche dal punto finanziario!

      Elimina
  10. Very inspiartional! e commovente. Tanti auguri per il vostro anniversario.

    RispondiElimina
  11. Sei l'ispiratrice e (con poca modestia ma molta onestà) colei che ha reso questo cambiamento possibile. Tu, con la tua rivoluzione in cucina. Tu, con l'impegno ai fornelli e tu, con la testardaggine vincente gli hai prima dimostrato che si può cambiare e poi lo hai aiutato a farlo.
    Se non ti avesse già sposato, dovrebbe farlo di corsa!!!!
    Sospiro perchè dovrei fare anche io così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. He did the work, but I helped.. a lot!! E' molto difficile se non impossibile, aver successo da soli. Il nostro medico vegan infatti preferisce, per la prima visita, vedere i pazienti come coppia...

      Elimina
  12. Ho conosciuto Jim e, al di là dell'aspetto fisico (che conta, non lo nego) è una persona davvero deliziosa. E un gran cuoco. Spero di rivedervi ancora e presto, mi mancate!

    RispondiElimina
  13. BRAVISSIMO lui ma bravissima anche tu che l'hai ispirato e motivato!

    Rita

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!