venerdì 15 agosto 2008

I miracoli della natura....

Tramonto dalla porta di casa, dopo un temporale ... purtroppo la macchina fotografica sta "tirando le cuoia" e i colori non sono come si vedono, anyway...


Chi conosce un pochino l'Arizona, ma anche chi ne ha solo sentito parlare, sa che il clima qui e' molto secco, soprattutto nella parte centrale (Phoenix e dintorni), ma comunque in qualsiasi contea, e anche in quelle dove piove o nevica, la percentuale di umidita' nell'aria e' in media sempre molto bassa. Infatti si beve molto piu' che in altre parti degli US e si suda "meno", o per lo meno, il sudore evapora velocissimamente (il che aiuta ad evitare le famigerate macchie ascellari che mi ricordano viaggi da paura nella metropolitana milanese durante i mesi estivi...).... finche' non arrivano luglio e agosto e i famigerati monsoni, e allora almeno in questa parte dell'AZ, succedono cose incredibili...
... come trovare funghi nel mio giardino! Insomma, il mio giardino ha un bellissimo assortimento di piante native e/o adattate al clima del deserto d'altura, tutte piante che usano poca o niente acqua (xeriscape). Io i funghi li associo da sempre a boschi e foreste, odore di muschio e sottobosco umido. Cosa c'entrano QUI, in quest'angolo del deserto di Sonora?
Stamattina mi sono fermata a guardare questi 3 funghi, due cresciuti in un vaso che ha solo terra e uno sotto un cespuglio di "salvia greggi ". Mi e' sembrato quasi un miracolo. Ripensandoci poi, sono quasi 2 mesi che piove, no DILUVIA, quasi tutti i giorni, ed e' da 10 giorni che non facciamo altro che trovare rane in piscina tutte le mattine, oppure a centinaia sul marciapiede davanti a casa, tutte alla ricerca dell'acqua, e allora mi sono resa conto che non e' un miracolo stile "cieco che riacquista la vista", ma uno dei milioni di miracoli che la natura ci offre ogni giorno e cui di solito non facciamo molto caso. Come un'alba dai colori sgargianti, oppure le migrazioni di uccelli, farfalle, che senza GPS o Iphone, si spostano per migliaia di chilometri, e si ritrovano negli stessi esatti posti anno dopo anno, oppure l'amore profondo che ci lega ai nostri figli, per quale motivo, davvero? ... Io mi chiedo spesso: ma come e' possibile che succeda questo? E quand'anche una spiegazione scientifica mi dia una risposta scientifica, a pensarci bene, se considero le 1000 e piu' variabili che possono alterare i risultati di qualsiasi evento naturale, provo ancora di piu' un senso di totale smarrimento nei confronti del potere della natura, e apprezzo ancora di piu' i funghi nel mio giardino.

Alcune ranocchie salvate dalla piscina, nel nostro eco-sistema casereccio

4 commenti:

  1. Cara Moki, è ferragosto e allora mi permetto, per festeggiarlo degnamente di "arrivare primo" nell'elenco dei tuoi lettori a scrivere due cosette circa il tuo blog di oggi. Che mia figlia fosse intelligente e colta lo sapevo, ma che fosse anche cosi' affascinata del mondo animale e di tutto cio' che accade giornalmente dove vive mi era sfuggita quando viveva in Italia.
    Certo, a Milano, come in altre metropoli, quando si vede un ragnetto gli si posa una scarpa sopra. Se si vede una biscia innocuia la si uccide con rabbia solo perchè ci ha spaventati. Se si vede un coniglio (ma quando ?) si dice:"bello": Ma tutto finisce li. Ed io ho ancora in mente le espressioni dei tuoi figli quando vedevano un bunny...il sopraddetto coniglio...si fermava la macchia, lo si fotografava e non si finiva piu' di fare commenti deliziosi verso questo animale. Quando poi incrociavamo le quaglie...era come se si vedesse per la prima volta un leone..frasi di meraviglia a non finire. Ecco, stai insegnando ai tui figli di amare la natura e di non avere una paura inutile per tutto cio' che si muove e non è umano. Grazie per la lezione che hai dato a me e mamma quest'estate in Arizona.
    Preparati perchè forse..l'anno prossimo...ci sara' IL RITORNO DI TOTO' E PEPPINO.
    Bacioni da papi e mami

    RispondiElimina
  2. che bel commento che hanno lasciato i tuoi genitori.

    carine le ranocchiette ;)

    RispondiElimina
  3. Sicura che non si tratti di funghi allucinogeni?
    Adorabili quelle ranocchiette, ma che pensate di fare? Un piccolo stagno perchè non infesstino la piscina? o un bel terrario casalingo dove allevarle come pets.
    Nella mia infanzia ho allevato di tutto: pesci rossi, una tartaruga di terra, girini, lumache, tutti rigorosamente riportati nei loro luoghi di origine dopo qualche mese. Mamma diceva sempre che di animali le bastavamo noi 3 figli!

    RispondiElimina
  4. La natura e' un vero miracolo e qui la si nota di piu'. Hanno ragione i tuoi genitori a commentare che qui tutto desta meraviglia.
    Noi viviamo in un angolo di paradiso ancora quasi incontaminato. cosa che ci scordiamo in Italia.
    Per noi vedere Bambi che passeggia nei giardini e' uno spettacolo da gfiaba. peccato che mangino tutti i fiori e le piante e le persone si incavolino a morte!!!
    Disgusto sempre maggiore per i cinesi e il loro odio per gli animali....
    Bacini e Buon ferragosto che non esiste.

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!