lunedì 23 aprile 2012

Mi amo, QUASI tutta.


Quando c'e' stata la distribuzione delle qualità fisiche, di sicuro non ero in prima fila, probabilmente ero presa a chiacchierare con qualcuno e non mi sono accorta che tutti i geni della "strafigheria" erano già stati elargiti ad altre donzelle e me sono arrivati gli avanzi. Poteva andarmi peggio, non mi lamento troppo, ma quando ero più giovane il confronto con le altre ragazze della mia eta', tutte più fighe, più alte, più magre, più formose, più intelligenti, meno pelose etc. mi lasciava spesso demoralizzata. Diciamo che sono sopravvissuta senza troppe ferite emotive (o visite dal chirurgo plastico...) grazie principalmente ad una self-esteem che si auto-stimolava e, come il coniglietto energizer, continuava ad andare avanti nonostante tutto.

Poi arrivati i 40 anni, mi si e' accesa una lampadina, ho visto la luce e all'improvviso ho capito di aver raggiunto uno stato fisico-mentale di cui essere piuttosto soddisfatta, arrivata ai 40 ho finalmente capito che la vita non e' un concorso di bellezza o un talent-show, dove veniamo giudicati secondo regole molto vacue e canoni estetici o musicali limitati (perché comunque, sappiate che come canto io le varie ninna-nanne ai miei figli, non le sa cantare nessuno!) e i giudici più stretti e rigorosi siamo proprio noi; a 40 anni ho ricevuto la rivelazione mistica che non devo rispondere a nessuno di come sono riuscita: se dovessi paragonare la mia "essenza" alla preparazione chesso' di una torta, che richiede misurazioni precise e temperature esatte, diciamo che mi sembra di essere ben riuscita, non perfetta come quelle delle pasticcerie, ma mangiabile e non troppo brutta a guardarsi. 

Soprattutto ho capito che se non mi amo per prima io "just the way I am", per parafrasare il mio film preferito, non posso aspettarmi di essere amata da altri. Da allora, quasi 6 anni fa, mi sembra quasi di essere rinata, tutti i difetti fisici che mi avevano sempre dato fastidio e creato problemi, spesso solo nella mia testa, no, non sono spariti ma li ho abbracciati come parte di me, senza farli diventare cio' che mi definisce o limita.

Accettare le mie imperfezioni. Mi ci sono voluti 40 anni per apprezzare non solo chi sono, ma anche come sono, eppure ....

eppure c'e' una parte di me che purtroppo mi e' impossibile amare. La tollero, apprezzo tutto il lavoro che fa' per portarmi da qui a li', ma nonostante la sua utilità, mi sarebbe impossibile negarne la bruttezza: i miei piedi!
A parte la tendenza ad emanare olezzi difficili da descrivere ed odorare (senza svenire), nonostante l'estrema liberta' in cui li faccio vivere, sono proprio una cosa non bella da vedere. Sono stati paragonati, per via della "suola" che sembra quella di una scarpa, a zampe di animali e in particolare, in seguito all'interesse che avevano i miei figli per i libri della serie "Little Critter", hanno ricevuto il soprannome "little critter claws"; per qualche tempo J ha fatto credere ai pargoli che da giovane avevo ricevuto un rarissimo trapianto di piedi. Donatore: un animale innominato, ormai estinto.

Sono l'unica che non riesce a riconciliarsi con tutte le parti esteticamente meno attraenti del proprio corpo? O ci sono altre/i come me con questo problema?

Ecco i miei zamponi ( e sono solo un 38...) appena usciti da una bella pedicure, che coprirà solo temporaneamente la loro "uglitudine"....

12 commenti:

  1. Almeno i piedi li puoi nascondere nelle scarpe. Io ho il nasone dantesco, ma sto imparando ad accettarlo. Niente foto di profilo per me :)

    RispondiElimina
  2. Non mi era mai passato per la testa che potessi avere dei piedi brutti finche', molto carinamente, mio marito ha iniziato a prendermi in giro dicendo che i miei piedi sono proprio brutti (precisamente dice che sembra che le dita abbiano litigato fra loro perche' non sono proprio aderenti l'una all'altra!). Io me ne frego e continuo a comprare tante belle scarpette colorate (che attirano anche di piu' l'attenzione!) :)

    RispondiElimina
  3. @Eleonora: e' vero che posso nasconderli nelle scarpe, ma poi mi sudano e stinkano :) Io poi ho la mania delle ciabattine... se rinasco, voglio avere quei piedi perfetti che si vedono nelle pubblicità'!!
    Io dico: che mondo sarebbe se avessimo tutti lo stesso nasino dritto e corto? Pensa che l'insegnante di coro della scuola media qualche mese fa chiese a mia figlia Emily "What's your background?" E lei "Italian"... e Ms.Stiger "That explains your nose..." WTF? What nose?!? Avere un naso con carattere e' il legame evidente con il proprio passato... Comunque ti capisco benissimo: come vedi, la foto dei miei piedi non e' un close-up.... :)

    @Mel: angry toes!! Sembra il titolo di un nuovo giochino !! Fai bene a comprare quello che ti

    RispondiElimina
  4. ... argh... Mel, ho cliccato troppo presto.. stavo scrivendo che fai benissimo a comprare le scarpe che ti piacciono...

    RispondiElimina
  5. Mah .. io non ci vedo niente di strano in questi piedi! Hai la pianta un pò larga ma niente di che !! E poi calzi 38 !!Hai mai visto dei piedi brutti davvero?? Ih Ih .. i tuoi piedi vanno benissimo !! Ti metto nel mio blogroll :)
    Dancer.

    RispondiElimina
  6. ehehehe, anche io ho raggiunto uno stato di accettazione... ma in effetti pure io con i piedi ci vado poco d'accordo... probabilmente accetto di piu' il mio "non seno" che non i miei piedi :-/

    RispondiElimina
  7. Cara Moks...l'elenco sarebbe troppo lungo. Meno male che ho mio marito e mia figlia che mi amano di un amore cieco e ogni tanto mi fanno i complimenti!!!
    POi il mio alunno down, simpaticissimo mi accoglie con "Prof, come sei bella, sei bellissima." e mi riempie di bacini.
    Non importa come siamo o come ci vediamo, gli altri ci amano, ricordalo, siamo fortunate.
    E poi i tuoi piedini non mi sembrano così brutti!?!

    RispondiElimina
  8. @ Noiduenelmondo:grazie... ma sono animaleschi se visti dal sotto... poi il climi aridissimo di qui non aiuta...
    li idrato e tutto, ma niente...

    @MArica: anche io sono piuttosto piatta, ma i piedi...

    @Koala: hai ragione, e' vero che c'e' chi ci ama proprio come siamo...

    RispondiElimina
  9. a me i tuoi piedi piacciono. Non capisco come dovrebbero essere per essere "perfetti". Mah :D magari finisce che abbiamo i piedi simili e non mi sono mai posta il problema!?!?! :D

    RispondiElimina
  10. I tuoi piedini non sono affatto brutti e poi, se lo fossero, li nascondi nelle scarpe.
    Io ho delle mani orrende e mica posso nasconderle nei guanti!

    RispondiElimina
  11. ma che esagerata!!! certo che voi donne siete proprio supercritiche!!!

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!