lunedì 26 novembre 2012

Chit-chat

Certo che uscire in maniche corte e senza calze il 26 di novembre e' sempre piacevole, almeno per me che non amo il freddo. Quest'anno la neve sta tardando, solitamente durante il weekend del ringraziamento le montagne si imbiancano... forse perche' quest'anno il ringraziamento e' arrivato un po' prima del solito.

Quest'anno a Natale dovremo ancora una volta essere piu' frugali di quello che vorremmo, ma davvero la prossima primavera, con Chris che si "gradua" dalla high school, Emily dalla middle school e Vivian dalla elementary school, sarebbe bello riuscire a farci una vacanzina visto che quest'anno abbiamo fatto astinenza...  niente di troppo stravagante, solo qualche giorno a Disneyland e magari una sosta all'oceano. Poi Chris comincera' il college, e anche se i primi 2 anni penso stara' locale, al Cochise Community College, che costa una frazione delle universita' statali (lasciamo stare le Ivy League...),  per i prossimi 10 anni avremo 1 figlio (o 2 contemporaneamente)  all'universita' quindi soldi ne gireranno pochi e, collegandomi con uno dei miei post precedenti, saremo ben tirati e tornare in Italia sara' impossibile. (eEcco perche' mi sarebbe piaciuto farlo quest'anno... vabbe', mica e' obbligatorio che un bambino conosca i nonni, no? Infatti Violet pensa che la mia amica Marlis sia sua nonna!!)

Anyways, quest'anno Violet si sta proprio godendo tutte le varie celebrazioni e festivita', mesi fa era il suo compleanno, poi Halloween, poi il Ringraziamento, ma non piu' di tanto, e ora il Natale... oddio, questa pensa che tutti i giorni sia Natale! Stamattina ha salutato Vivian e Emily che tornavano a scuola dopo la pausa Thanksgiving, urlando "MERRY CHRISTMAAS!!".... e ancora non abbiamo tirato fuori l'albero!!
Ieri mi ha dettato la lettera per Santa. Da qualche parte conservo ancora le lettere degli altri, capolavori di tenerezza e comicita'...
Quella di Violet di quest'anno non e' un'eccezione:

Dear Santa,
I want a bicycle and then I want a microphone and I want a game. I like presents from you, 'cause I like to open them up. And then I want you to be my friend. And then I want you to come back tomorrow. (nel "dettato" ha detto "FOR HALLOWEEN", ma ho cancellato il riferimento "back to the future"...)
I love you, from Violet

Dear Santa, io vorrei che si facesse un'intera notte nel suo letto, invece di venirci a "trovare" tutte le sante notti! Spesso non la sento nemmeno. Mi sveglio al mattino e me la trovo in mezzo, calda come un fornetto e, per la famosa legge fisica che piu' sei piccolo, piu' spazio occupi (esiste, no?), io sono in bilico da una parte, J dall'altra, e in mezzo con tanto spazio che ci potrebbe dormire il "famoso" elefante che se ne e' andato dal salotto, ronfa beata la Fagiolina! E' un problema comune di tutti i genitori: quando cominciano a dormire bene di notte, decidono che hanno paura, hanno un incubo, o si sentono soli, e vengono ad assicurarsi che i due esseri da cui durante il giorno fanno di tutto per scappare, siano ancora vivi!

Sono in ritardo con l'articolo per la newsletter della Co-op. Stasera lo comincero', prometto!



6 commenti:

  1. Ma il giorno del ringraziamento non viene sempre nello stesso giorno?
    Anche qui a Roma sta facendo un tempo inaspettato per essere fine novembre, ho paura che ce lo farò scontare più in la!

    Bella la letterina di Violet....mi raccomando, conserva tutto, pensa che io poco tempo fa sgombrando casa di mia mamma ho trovato le letterine che scrivevo io, dove promettevo di essere buona e di non litigare con i fratelli!!! che tenerezza!

    RispondiElimina
  2. Suysan, il ringraziamento arriva sempre il quarto giovedi' di novembre, e siccome quest'anno novembre e' iniziato di giovedi', il ringraziamento e' arrivato un po' piu' prestino... Aspettiamo qeusto weekend e vediamo se arriva la neve!!

    Tenerissimi davvero i "tesori" dal passato!!!

    RispondiElimina
  3. carissima, anche i fagottini felini fanno lo stesso a casa mia... Annabella si insinua tra noi e occupa piu' spazio di un elefante! Si "pianta", non si accomoda. E ha la temperatura del piombo fuso! Buone notti in compagnia, Letizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero! Dimenticavo i pelosi!! C'e' spazio per tutti, the more, the merrier!!

      Elimina
  4. Credo che le università negli Stati Uniti siano molto care, ma vedrai che magari i tuoi figli riusciranno a vincere qualche borsa di studio e alla fine sarà meno dispendioso del budget che avete preventivato.
    In alternativa, non so se sia possibile burocraticamente, hai mai pensato di mandarne uno a studiare in Italia dai nonni. Io ho finito da quasi 10 anni, quindi non sono molto aggiornata sulla situazione attuale, ma credo che in generale la preparazione sia buona e che poi sia abbastanza agevole trovare lavoro negli Stati Uniti e i costi sono relativamente contenuti (tutto da verificare).
    buona giornata
    francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, per il momento l'unica scolarship cui mio figlio ha fatto domanda e' una per diplomati vegetariani/vegani... dal punto di vista accademico, he doesn't stand a chance, a meno di un miracolo! La competizione e' elevatissima...
      Le ragazze se continuano cosi' avranno sicuramente la possibilita' di ricevere delle borse di studio, (ad esempio in Arizona, esiste una scolarship che fino all'anno scorso dava accesso GRATIS alle 3 universita' statali, UofA, ASU e NAU, e che ora invece finanzia solo il 25% della tuition, e gli studenti possono riceverla quando fanno parte del top 10% della loro "graduating class", hanno un punteggio elevato nel test fatto tutto gli anni, chiamatao AIMS [Arizona Instrument of Measuring Standards] e hanno un GPA (grade point average) di 3.5 o + alto...
      Tanto per curiosita', puoi visitare questo sito www.scholarships.com e puoi vedere il numero incredibile di scholarships disponibili... Ho in mente un post in merito al college, chissa'...

      Per quel che riguarda studiare in Italia, e' una possibilita' che non esploro con Chris per via dei costi visto che, non parlando italiano, dovrebbe probabilmente andare a Perugia... e allora ci sarebbe da affittare un appartamento, etc... Se fosse interessato e "ambizioso", magari... ma se non cambia nei prossimi mesi, non credo sia maturo per farcela da solo qui negli US, figurarsi in un paese straniero! Pero' tutto e' possibile! ...Ecco, quando finisce i due anni al Cochise College, e porta a casa dei voti decenti, allora potrebbe essere una possibilita'...

      Buona giornata anche a te... ormai ne inizia una nuova!!

      Elimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!