giovedì 3 luglio 2008

Indipendenza e cambiamenti.

Un anno esatto fa, a quest'ora, eravamo su un aereo in rotta da Milano a Newark, NJ dopo 2 settimane bellissime e 3 molto difficili in Italia. Atterrati circa all'1:30pm, ci aspettava GL, un nostro amico, per riportarci a quella che, per altri 16 giorni, avremmo considerato ancora "casa". Un BBQ per il 4th of July ci aspettava a casa di Kathy, una sorta di "good-bye" party: le mie comari si erano persino messe a cucinare per noi, creando dei veggie-burger "from scratch", cioe' in un certo senso dal nulla, soprattutto considerando che nessuna di loro e' minimamente vegetariana (la cosa piu' vegetariana che avranno mangiato e' pesce... che essendo andora considerato un animale e non una verdura, non rientra nella lista di proteine considerate accettabili da noialtri veg ...) anyway, sto raccontando tutto questo perche' mi riempie ancora di stupore ripensare a "quei" momenti e a come sono stati un punto di partenza, e non di arrivo, per la mia relazione con J.
Molte delle insoddisfazioni che mi laceravano dentro allora, esistono ancora, ma come ho spiegato altre volte, e anche a rischio di sembrare noiosa, sto imparando ad accettarle ed integrarle nella mia visione della mia vita. E' come se mi fossi svegliata un mattino e, invece di avere i capelli castani, mi fossi ritrovata i capelli grigi... aspetta pero'... cacchiolina, ma e' proprio vero, non e' una metafora!!! Pero' funziona come tale: dopo i primi momenti di stupore, sconvolgimento, rabbia, lacrime di fronte allo specchio che riflette un'immagine che non mi piace, ho valutato la situazione, considerato le varie alternative e mi sono resa conto che la soluzione era semplicissima: grazie ad una formula chimica (credo) POOF, i miei capelli possono tornare ad essere ancora castani! Con un trucco magico, tutto e' come prima, anche se i capelli, sotto sotto sono sempre grigi, nessuno se ne accorge, nemmeno io. Non e' una bugia, e' un "coping mechanism", un meccanismo meraviglioso che ci permette di accettare eventi e situazioni che non ci rendono proprio felici. Come appunto ingrigire... o raggrinzirsi... o rendersi conto che la "famosa" fiamma si sta spegnendo o si e' gia' spenta (di questa "fiamma" ne parlano spesso con un'ovvieta' che urta i miei nervi tutti coloro che o sono ancora alla ricerca dell'Amore o sono novelli di coppia (oppure sono "fatti", stoned fino alla punta dei capelli!!), quando sentono parlare di tradimenti, separazioni e divorzi :"In amore si tratta di mantenere viva la fiamma, attizzare il fuoco"... bel consiglio se sei un fuochista ma se parli di una relazione pluriennale, per me e' come sentire la Vanna Marchi predicare i valori etici nelle vendite. Non ci credo piu'.)

Ed eccomi qui, un anno esatto dopo. 2500 miglia di distanza: in 5000 chilometri, una settimana di macchina, mi sono trasformata da yankee a cowgirl. Dall'oceano al deserto, cosi', geograficamente con facilita'. Dalla disperazione all'ottimismo pero' ci sono piu' di 5000 km. E' un viaggio intergalattico che non puo' essere misurato nemmeno in anni luce.

Oggi ho parlato con Donna, a good friend dal NJ che una settimana fa ha avuto un bambino, il #4 (tipico "oops" baby, visto che gli altri 3 hanno 15, 12 e 10 anni!) e solo pensando a lei, che se lo scorso luglio le avessi detto "Tra un anno avrai un altro bambino" mi avrebbe probabilmente preso a pedate nel didietro, mi si e' riconfermata l'idea che 12 mesi, 9 mesi, 6 mesi, a volte un solo giorno sono sufficienti per cambiare una vita. Come se gia' non lo sapessi. Ma serve ricordarselo, soprattutto nei momenti duri, difficili, dove la nostra stabilita' e bilancia mentale vengono scosse e messe alla prova, oppure nei momenti in cui tutto fila liscio, non c'e' una nuvola in cielo e il mare e' calmo, ma si sa' che ci sara' un temporale prima o poi.

Il 4 luglio, Festa dell'indipendenza, commemora l'approvazione della Dichiarazione di Indipendenza dalla Gran Bretagna il 4 luglio 1776 da parte del congresso. Domani, anzi tra poche ore, ovunque negli US ci saranno parate, barbeques, feste, picnic, fuochi d'artificio... un'ennesima scusa per abboffarsi american style, scioparsi le arterie grazie ad un overload di colesterolo da far paura ai tedeschi....
Certo che i vari Thomas Jefferson, John Hancock, Ben Franklyn erano persone coraggiose, che credevano fino in fondo alla democrazia (forse era piu' una plutocrazia, visto che erano tutti piuttosto "well-to-do"), come governo del popolo; questo e' confermato dal passaggio che asserisce il "diritto alla rivoluzione" e cioe' che il popolo ha certi diritti e quando il governo viola tali diritti, il popolo ha il diritto di cambiare o abolire tale governo. Mi sa che molti Americani non l'hanno mai letta la loro Costituzione! Immaginarsi se un passaggio simile esistesse nella costituzione italiana... chissa' se qualcosa cambierebbe.
Allora voglio anche io celebrare l'Indipendenza, la mia indipendenza mentale, e vi appioppo i primi paragrafi:
THE UNITED STATES DECLARATION OF INDEPENDENCE
When in the course of human events, it becomes necessary for one people to dissolve the political bands which have connected them with another, and to assume among the powers of the earth, the separate and equal station to which the Laws of Nature and of Nature's God entitle them, a decent respect to the opinions of mankind requires that they should declare the causes which impel them to the separation.
We hold these truths to be self-evident, that all men are created equal, that they are endowed by their Creator with certain unalienable rights, that among these are
Life, Liberty and the pursuit of Happiness.
That to secure these rights, Governments are instituted among Men, deriving their just powers from the
consent of the governed, That whenever any Form of Government becomes destructive of these ends, it is the Right of the People to alter or to abolish it, and to institute new Government, laying its foundation on such principles and organizing its powers in such form, as to them shall seem most likely to effect their Safety and Happiness.
...
O come mi piacciono queste parole....
Anche se non ve ne frega niente dell'indipendenza americana, vorrei augurare a tutti a Happy Independence Day, indipendenza da quello che vi rende infelici. E auguro soprattutto a chi vive in Italia di trovare il coraggio di cambiare o abolire qualsiasi forma di governo che neghi i diritti inalienabile dell'uomo:
Vita, Liberta' e la ricerca della Felicita'.
HAPPY FOURTH!!


13 commenti:

  1. Felice 4 di luglio. Per noi italiani non conta nulla, ma per quelli che credono nella libertà, sì!

    RispondiElimina
  2. Happy Fourth to you!

    Speriamo che i valori profondi che hanno ispirato i padri fondatori del grande paese dove vivi abbiano sempre la meglio sugli interessi particolari e sulle ingiustizie.

    Hugs!
    Mauri
    --

    p.s.: moky, ti ho mandato una mail

    RispondiElimina
  3. Felice 4 di Luglio Moky!

    Comunque, per replicare a Fabioletterario, anche noi abbiamo il "nostro" 4th, anzi, ne abbiamo due: il 25 aprile ed il 2 giugno. Ricorrenze che gli italiani in genere sentono lontane ma che sono ugualmente cariche di significato come il 4th americano.

    (anzi, se le festeggi con un po' più di trasporto ti guardano anche male)

    ---Alex

    RispondiElimina
  4. Happy 4th of July, friend!
    Don't eat too much! Oh, scratch that! Have fun and eat all you want! :-)

    RispondiElimina
  5. Happy 4th of July Moky!! Che bello (e che culo se permetti il francesismo..) vivere la festa per eccellenza lì. LIVE, mentre noi la vediamo da secoli nei film ed in tv, dai tempi di Happy Days o giù per lì..

    ti ho dedicato un bel video springsteeniano che ho ritrovato e messo nel blog!!

    Ciao, goditi i fireworks pure per noi!

    RispondiElimina
  6. Noi italiano dovremmo imparare un pò di patriottismo dagli americani.

    buona festa del 4 luglio

    mi sta cominciando a venire qualche capello grigio...sarà il segno di qualcosa che cambia? bellissimo il tuo "coping mechanism"

    RispondiElimina
  7. happy 4th to you and enjoy barbeque and fireworks!

    RispondiElimina
  8. Spero il tuo $ luglio sia stato splendido!
    I miei capelli sono grigi, visibilmente grigi, ma lo spirito è più indomito che mai. Buona giornata dell'Indipendenza!

    RispondiElimina
  9. ciao moky!
    un abbraccio grandissimo dal desaparecido mat, che però stà per tornare di gran carriera
    :)

    RispondiElimina
  10. Da Moky c'è sempre da imparare... speriamo che il coping mechanism non mi serva mai, ma è bene tenerlo a mente :)
    Li avete poi visti i fiochi d'artificio? Qui niente, c'era un nebbione!

    RispondiElimina
  11. spero che hai passato un buon 4 luglio!!!
    sono arrivata qui dal giochino di andrea, ma in realtà ho la sensazione di essere già passata di qua..... mi sembra!! comunque ti lascio un saluto e un Miao!!!

    RispondiElimina
  12. Fabiolette: grazie! Mi sa che ci crediamo tutti nella liberta', spesso non ci ricordiamo di celebrare il fatto che, pur se molto imperfetta, viviamo in una societa' libera.

    Mauri: garzie anche a te! Un augurio cui brindo a distanza... ho ricevuto e rispondero' asap...

    Alex, hai proprio ragione. Penso che sarebbe bello se iniziassero nelle scuole, l'asilo, la prima ad insegnare l'importanza di queste feste, un po' come fanno qui. Forse forse alcuni dei sentimenti cambierebbero.

    Nat, I did! No counting points or calories in these days!! Happy fourth to you (belated)


    Fabio, grazie, anche per il video. Che poi Bruce ha un significato ancora piu' forte, essendo un New Jersey native (nato a Freehold, a qualche km da dove ho vissuto per 9 anni) e quindi mi hanno fatto un po' un lavaggio del cervello le mie amiche di colaggiu'... ora lo sento come se fosse mio fratello!!!

    Suysan, son proprio d'accordo, gli italiani dovrebbero proprio imparare questo dagli americani. E gli americani dovrebbero imparare dagli italiani a divertirsi di piu'... Altro punto in comune tra noi... anche se io non ho solo qualche capello grigio...

    Regina, thanks a lot and the same to you and your family!!

    L.B.A., lo so, ho visto la tua foto sul blog e confermo: il tuo spirito traspare, anche in cyberspace! Niente da nascondere o coprire!!

    Mat, ci si cominciava a preoccupare, sai?? (pluralia majestatis..)

    Fabioletterario, ho appena finito un post re the holiday!

    Aelys, ti servira', magari non con Sterling, ma in altre relazioni, quando si inceppano per qualche motivo, ma non puoi farne a meno. Allora spero che riesci a vedere il mio video dei "nostri" fuochi!!

    Moka, quasi omonima... benvenuta! Hope to see you again!

    RispondiElimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!