lunedì 4 giugno 2012

Juliette

Ha dodici anni.
E' bianca.
E' veloce.
E' potente.
Si chiama Juliette....


Ma cominciamo dall'inizio.

Nelle ultime 6 settimane, la vita di mio figlio e' diventata improvvisamente più interessante del solito, quasi vorticosa, ne ho parlato nel blog, forse fin troppo, così che quasi sembra che abbia un solo figlio. In effetti, ha fatto l'esame di guida, il corso per bagnino, la prom, il colloquio per essere assunto come bagnino alla piscina della città, gli esami "finals" dell'anno junior, ha iniziato a lavorare... tutto dalla seconda meta' di aprile ad oggi! E in più, e' tutto molto "unofficial", ha una sorta di ragazza... 
A 16 anni io ero solo presa dalla scuola e dalle varie cotte che avevo per ragazzi che manco sapevano chi ero...

I turni che fa al lavoro sono diversi e svariati e gia' dopo una decina di giorni mi sono rotta di accompaganrlo avanti e indietro, e così J si e' messo a cercare un veicolo adatto al neo-patentato.
Oltre alle visite in citta' ai (pochi) rivenditori di auto usate, alla solita (infruttuosa) ricerca su craig's list e al consulto (inutile) del giornale locale e quello di Tucson, ha iniziato a fare una ricerca sul sito di Kelley Blue Book dove e' possibile fare ricerche molto accurate sul tipo di veicolo desiderato, il migliaggio (ok, chilometraggio...), l'annata, gli optionals, il prezzo.... 


Apro la parentesi per dirvi che il Kelley Blue Book e' stato per gli ultimi 100 anni la guida  per antonomasia per ricercare  il costo di tutte le vetture, nuove ma soprattutto usate, negli US. Ancora oggi, quando vuoi comprare o vendere un veicolo, e' imperativo consultare il KBB per sapere qual'e' il valore della vettura, a seconda dell'usura, delle miglia accumulate, dell'anno di produzione, etc. E' in pratica la bibbia di chi vuole comprare o vendere auto in America. Ora invece di comprare il libro, si può accedere alle informazioni attraverso il loro sito, che offre anche un servizio di ricerca di auto in vendita nella zona prescelta.

Finalmente cominciamo a trovare qualche macchina che rientra nei nostri canoni migliaggio/prezzo.
E cosi' qualche giorno fa siamo andati a Tucson per vedere 5 vetture.
Preciso, di queste 5 vetture, ne approvavo 2 per mio figlio, che ricordiamosi ha la patente da 1 mese e mezzo, forse meno.
Questa la scelta veicoli con il marchio d'approvazione di mamma:
  • Ford Focus bianca del 2003 con 102,000 miglia (circa 204,000 Km) 4 cilindri
  • Dodge Neon verde catarro del 2002 con 104,000 miglia (circa 208,000 Km) 4 cilindri
Questi i veicoli approvati dal padre:
  • Pontiac Firebird rossa del 1998 con 105,000 miglia (210,000 Km) 6 cilindri
  • Ford Mustang gialla del 2002 con 98,000 miglia (circa 200,000 Km) 6 cilindri
  • Chevrolet Camaro bianca del 2000 con 74,000 miglia (circa 150,000 Km) 6 cilindri
Il prezzo variava dai $5,000 ai $6,900.

In temperature quasi africane (104F = 40C), J ed io le abbiamo provate tutte e 5 e purtroppo, la Focus faceva un rumore strano, la Neon era proprio brutta, sia il colore esterno e quello dell'interno, e anche il suo motore faceva dei suoni poco rassicuranti. 
Delle 3 auto sportive, la mia preferita era la Mustang, bella gialla, sportiva ma non mi dava l'impressione di essere in una macchina da corsa....
Sia a Camaro che la Firebird hanno un "muso" lungo e come impressione, mi davano una sensazione un po' claustrofobica.

Siamo tornati dopo qualche giorno con Chris per fargli scegliere la macchina, visto che pagherà lui le rate (o meglio, ci rimborserà i pagamenti alla banca).  
Ovviamente, io gli ho fatto tutto il mio discorsino sull'importanza di un veicolo sicuro, in cui si deve sentire a suo agio, e di ricordarsi che più alta la cilindrata, meno economica e' la macchina, e guida piano che mi viene l'ansia... insomma tutta una bella lagna da madre ansiolitico-dipendente.

Non devo nemmeno dirlo, era come lottare contro un gigante perché, tanto per inquadrare la situazione con più precisione, la prima macchina che mio marito si era comprato non appena era stato assunto come ingegnere era stata una Camaro, e la seconda (che ho guidato anche io in California e New Jersey) era una (fichissima) Firebird con tettuccio rimovibile.

Quando siamo tornati, purtroppo la Mustang era stata venduta. E allora dopo aver provato una e l'altra e l'altra, e controlla il migliaggio, e fai partire il motore, e fatto un giro prova per le strade di Tucson (meno male che era Tucson, quindi il traffico non e' una cosa disumana come, ad esempio il New Jersey), alla fine Chris sceglie. 
E noi abbiamo firmato il contratto. E il prestito. Il prezzo concordato e' stato $6,445 (più le spese per i documentazione, tasse, registrazione, targa, etc. che hanno aggiunto quasi altri $1,000). Il costo mensile per Chris e' di circa $130.  

Oggi, senza dirlo a Chris, siamo andati a prenderla e siamo andati al lavoro di Chris, dove abbiamo mosso il rottame di J, che Chris aveva usato per andare al lavoro, e al suo posto abbiamo parcheggiato "Juliette", perché così l'ha ribattezzata (io avevo suggerito Giulietta, ma essendo americana, il nome deve rispecchiare...)
Nel video qui sotto Chris riconosce Juliette, dopo che per un paio di secondi gli era venuto un colpo quando non ha visto la macchina del padre.... purtroppo non sono riuscita a cogliere la faccia pietrificata, ma ero nascosta....

video




Chris e Juliette...

Moky, Violet e Juliette...

Stasera ha portato sia Emily che Vivian a fare un giretto nel "quartiere". Hanno confermato che e' una macchina molto "cool" o, per dirla con Chris "She's sexy!"

Il consiglio che gli ha dato il padre e' stato "Drive like a Grandma", guida come una nonna...

E ora devo ricominciare a pregare!

16 commenti:

  1. Ganzo!

    Se penso alla prima auto che ho guidato, la 127 giallo-uovo di mio padre ed alla prima macchina tutta mia...una usatissima Panda 30 a due cilindri!!!

    Camaro, fighissima ! (ha ragione, è sexy e la Neon è veramente orrenda!)

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Alex: La mia prima macchina, che ho comprato a rate, e' stata una 126 bianca usatissima anche la mia.... poi una 126 rossa, sempre usata, che mi e' stata rubata una notte di inverno (ma chi ruba una 126 vecchia? Mah...) e l'ultima prima di venire qui e' stata una Pandina rossa...

      Certo che iniziare con una Camaro e' tutta un'altra cosa...

      Elimina
  2. Dai, che il traffico in America non ha paragoni con l'Italia, la gente è molto responsabile con le cinture e con la velocità ... :-) che bravo figlio responsabile che hai, con il suo lavoretto e con la fidanzata che ora si potrà sbaciucchiare ai drive-in!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Cecilia: guarda, ci sono gli idioti in macchina anche qui, forse di meno vista la bassa densità' di popolazione... pero' in effetti qui tutti indossano la cintura, usano il seggiolino per i bambini e vanno entro i limiti (anche perché' se ti beccano, sono dolori... e prima o poi ti beccano! )

      Non ci sono drive-in qui... e anzi, stanno ormai sparendo dappertutto... Quindi dovra' andare a sbaciucchiarsi da qualche altra parte... il cinema probabilmente!! Ma per il momento la ragazza in questione si trova in vacanza in Maine...

      Elimina
  3. La mia primissima macchina fu una Dyane 6 della Citroen che mi regalò mio zio per il mio primo matrimonio (a 20 anni). Era rossa fiammante e la ricordo ancora come un grande amore anche se oggi viaggio in Ducati! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Titti: bella la Dyane!! Ti sei evoluta, dalle 4 alle 2 ruote.... Ma la Joy la porti in moto?

      Elimina
  4. Risposte
    1. @Suysan: vieni a trovarci che andiamo in giro noi due ganze!! ... peccato non sia decappottabile pero'... (ne avevamo trovata una rossa cabri o, ma il sole arizoniano e' inclemente con il tettuccio, e gli interni erano tutti sbiaditi...)

      Elimina
  5. bella! che periodo intenso per Chris! La prima macchina non si scorda mai...chissa' quante emozioni e quanti ricordi (per il futuro intendo) sapra' regalargli Juliette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Mel: Si', molto intenso! Sembra che tutti abbiano un certo affetto per la prima macchina... ha la stessa aura magica del primo bacio, no?

      Elimina
  6. Complimenti a tuo figlio per aver deciso di lavorare durante l'estate! Condivido la tua ansia nel saperlo in giro in auto da solo: mio figlio di 15 anni sta facendo le lezioni per prendere il patentino dello scooter,e penso che quando lo userà starò parecchio in pensiero....
    Come è difficile lasciarli andare............

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Flavia: spero che riesca a continuare a lavorare anche durante l'anno scolastico, lo fanno in tanti studenti qui. L'importante e' che mantenga i voti buoni.
      Ci pensavo l'altro giorno che si', e' difficile lasciarli andare, ma in un certo senso, quasi (quasi!) non vedo l'ora... dovrò scrivere un post, mi sa' che sono l'unica che la pensa così.... In bocca al lupo per tuo figlio!! Io avrei voluto uno scooter quando ero giovane, ma i miei avevano paura ... :)

      Elimina
  7. grande Chris...una figata di macchina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @MJ: e' una gran bella macchina, devo ammettere. Nonostante l'eta', si guida bene: tornando da Tucson, J l'ha lanciata a 90mph... diceva che quasi non si sentiva.... Ovviamente Chris non deve superare il limite, o se prende la multa, al lavoro ci va in bicicletta!!

      Dai, ancora un 6/7 anni, e tocca anche a voi.... :)

      Elimina
  8. ripeto (anche qui) la faccia di chris e l'abbraccio all'inizio valgono da sole il biglietto ! ahahahahha !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Fabio: non ti dico i commenti dei suoi amici!!

      Elimina

Ogni commento e' benvenuto, quando contribuisce alla conversazione!